web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Transpotec Logitec 2019, polverizzato ogni record!

Transpotec Logitec 2019, polverizzato ogni record!

Scritto da

Federica Lugaresi

il 27 Febbraio 2019

Si è appena conclusa la quinta edizione scaligera di Transpotec Logitec, l’evento di riferimento per l’intero mondo dei trasporti e della logistica. I numeri parlano chiaro: oltre 41.000 visitatori con una crescita del 35%

Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada” sosteneva Leonardo da Vinci, grande genio del nostro Rinascimento, di cui quest’anno viene celebrato il 500° anniversario della morte. Grande collettore di scienza lo è senza dubbio il Transpotec Logitec, una piattaforma in cui convogliano gli sforzi dei vari attori che, con le proprie tecnologie già pronte ed applicabili, promuovono e rafforzano un settore che contribuisce in maniera importante all’economia nazionale.


Questo Salone rappresenta infatti la vetrina per eccellenza che coinvolge operatori, costruttori, associazioni, e mondo politico. Ecco che quindi l’offerta di 406 aziende espositrici (+23% rispetto al 2017) e un ricco programma convegnistico con oltre 70 appuntamenti in quattro giorni hanno permesso di fare il punto sul mercato e i suoi sviluppi futuri. Le Case costruttrici l’hanno fatta da padrona: presenti MAN, Mercedes-Benz, Renault Trucks, Scania, Volvo Trucks e DAF per i mezzi pesanti e Citroën, FIAT Professional, Ford, Isuzu, Opel, Peugeot, Volkswagen Veicoli Commerciali, MAN, Mercedes-Benz per i leggeri.


Grande ritorno in fiera di Renault Trucks e Volvo Trucks. La Losanga si è presentata in grande spolvero presentando la versione elettrica del suo MASTER  mentre la Casa svedese punta su Sostenibilità (con FH LNG), Sicurezza (con i 60° dell’invenzione della cintura di sicurezza) e il Progresso con VERA il primo trattore autonomo. A tutta gamma Mercedes-Benz: la Stella ha brillato al padiglione 10 con il rivoluzionario Nuovo Actros, la gamma FUSO e per i leggeri le versioni elettriche di Vito e Sprinter.


Un’arena nell’arena da Scania, sempre sopra le righe al salone, con un evento dopo l’altro: in primis il convegno della prima giornata che attraverso importanti testimonianze ha messo in luce l’importanza di fare ecosistema per un trasporto sostenibile. Ovviamente il padrone di casa è MAN che, occupando quasi interamente il padiglione 12 ha mostrato i muscoli con un’offerta a tutto campo con truck, bus, van e Innovation ed esponendo il CitE, prototipo di truck elettrico per la distribuzione urbana. Relativamente ai leggeri, il gruppo PSA (Citroen, Opel e Peugeot) si è presentato fresco di Van of The Year con il Nuovo Berlingo, Partner e Combo; Ford ha presentato il nuovo Transit 2 t e il pick-up Renger, Volkswagen al padiglione 9 ha puntato su eCrafeter e Fiat era presente con la sua gamma al padiglione 6.


Ripercorriamo, assieme al nostro GR quotidiano, quanto successo nei vari giorni.

DAY 1: fin dall’inizio, tra i numerosi espositori si sono segnalate innanzitutto le Case costruttrici, che sono senza dubbio le reginette del Salone. Tra i veicoli leggeri: Citroen, Fiat, Ford, Mercedes-Benz Vans, Peugeot e Volkswagen. Per i pesanti MAN, Mercedes-Benz Trucks, Renault Trucks, Scania e Volvo.

Tra i primi eventi del ricco programma della manifestazione, successo allo stand di Transpobank dove si è svolta la premiazione del Fabio Montanaro Award, premio alla memoria del giornalista che ha dedicato la sua vita al mondo del trasporto. Nelle 4 categorie i premi, firmati e realizzati da Acitoinox, sono andati a: Carlo Otto Brambilla per Il Giornalista, a Erica Zaffaroni per La Comunicazione, a Franco Fenoglio per il Personaggio e a Brivio&Viganò per l’Azienda.


DAY 2: pubblico e partecipazione al Convegno ANFIA “Autoarticolati 18 metri: soluzione promettente per i trasporti Gran Volume”, alle ore 15 al padiglione 6 in Sala Donizetti.

Intanto è cresciuta l’attenzione per il grande ritorno in fiera di Renault Trucks e Volvo Trucks.

La Losanga si è presentata in grande spolvero presentando la versione elettrica del suo MASTER mentre la Casa svedese punta su Sostenibilità (con FH LNG), Sicurezza (con i 60° dell’invenzione della cintura di sicurezza) e il Progresso con VERA il primo trattore autonomo.

A tutta gamma anche Mercedes-Benz. La Stella ha brillato al padiglione 10 con il rivoluzionario Nuovo Actros, la gamma FUSO e per i leggeri le versioni elettriche di Vito e Sprinter L.

Scania sempre sopra le righe al salone, con un evento che ha chiuso la prima giornata: un convegno che attraverso importanti testimonianze ha messo in luce l’importanza di fare ecosistema per un trasporto sostenibile.

Ovviamente il padrone di casa rimane MAN che, occupando quasi interamente il padiglione 12 ha mostrato i muscoli con un’offerta a tutto campo con truck, bus, van e Innovation ed esponendo il CitE, prototipo di truck elettrico per la distribuzione urbana.

Ma il Salone ha visto anche una ricca partecipazione di Costruttori di veicoli commerciali, oltre ai marchi a tutta gamma.

Il gruppo PSA (Citroen, Opel e Peugeot) si è presentato fresco di Van of The Year con il Nuovo Berlingo, Partner e Combo; Ford ha presentato il nuovo Transit 2 t e il pick-up Ranger, Volkswagen al padiglione 9 ha puntato su eCrafeter e Fiat al 6 riaffermando il proprio ruolo nel segmento commerciale.


DAY 3: ancora ricchissimo il programma di incontri e convegni, tra cui quello dell’Albo e ALIS che ha messo in campo il suo ricco programma di workshop e incontri, portando al Padiglione 10 importanti nomi istituzionali. Oltre a Guido Grimaldi, padrone di casa, tra i tanti: Dario Galli, vice ministro dello sviluppo economico; Alessandro Morelli, presidente della commissione trasporti; Edoardo Rixi, vice ministro delle infrastrutture e dei trasporti, e stamane sono intervenuti anche Luca Zaia e il vice premier Matteo Salvini.

Abbiamo visitato anche l’intero padiglione dedicato ai rimorchisti. Presenti tra gli altri Viverti, Chereau, TMT e la giovane KITA. Ma importanti allestitori sono anche distribuiti negli altri padiglioni: Koegel al 10, Real Trailer al 9 dove c’è anche Lamberet con il suo freddo sostenibile.

Tra le novità dei componentisti, SAF-Holland ha presentato in assoluta anteprima i primi assali elettrici, TRAKr e TRAKe in grado di erogare fino a 147 kW.

Non solo. Al padiglione 9 ci siamo soffermati anche allo stand della VDO che ha presentato il nuovo Tachigrafo intelligente, grazie a più elevati standard di sicurezza e nuove funzionalità operative, assicura ancora più intelligenza in cabina a vantaggio delle aziende di trasporto.


DAY 4: si chiude il Salone di Verona con un bilancio decisamente positivo: padiglioni pieni, visitatori in crescita, espositori soddisfatti. Nell’ultimo giro tra gli stand abbiamo visitato i colleghi rivista tuttotrasporti che hanno ospitato nel proprio spazio ZF, Wurth e Fraiken e organizzato le prove esterne dei veicoli pesanti per testarli su un percorso cittadino.

Ieri sono arrivati poi circa 100 decorati per il raduno Truck Look, che hanno fatto festa nel piazzale della fiera fino a tarda notte. Tra gli altri stand da visitare nell’ultimo giorno Acitoinox al padiglione 12, la concessionaria DAF Zarpellon al 9 dove c’è anche l’Aftermarket Village con molte aziende ospiti, tra cui Autoclima.

Mentre al 6 il Logisitc Village con FIAP, Federazione Italiana Autotrasportatori Professionali, continua col suo ricco programma di eventi.

Da non dimenticare le Emozioni al buio by Dark nell’area esterna C. E sempre all’esterno 2000 mq dedicati alla Piazza dell’Usato.


 


 


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto