web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Mercedes-Benz Vans, con eVito ed eSprinter migliora la qualità della vita

Ruote commerciali

Mercedes-Benz Vans, con eVito ed eSprinter migliora la qualità della vita

Scritto da

Federica Lugaresi

il 10 Luglio 2018

Galleria Fotografica

Si è svolta sul territorio teutonico di Amburgo la prima prova dei veicoli commerciali a trazione elettrica della Stella. eVito ed eSprinter sono i van comodi, sicuri, efficienti che migliorano la qualità della vita

Ormai ci ha abituati bene e Mercedes-Benz Vans continua a non deluderci. Anzi la Casa di Stoccarda ha voluto sorprenderci facendo un salto di livello e farci testare con mano – nel senso letterale del termine – veicoli con trazione elettrica a batterie. Con l’eVito, che sarà disponibile sul mercato dopo la IAA Veicoli industriali 2018, la Stella infatti dimostra che i modelli elettrificati sono competitivi e, a seconda dell’utilizzo, in grado di reggere il confronto con i tradizionali motori a combustione interna in termini di costi.


Parallelamente la Casa ha adottato un nuovo approccio dall’introduzione della strategia eDrive@VANs: la destinazione d’uso è il fattore chiave nella valutazione dei vari sistemi di propulsione. La scelta tra il motore elettrico a batterie o il tradizionale motore a combustione interna dipende, quindi, esclusivamente dalla presenza di presupposti ottimali per una determinata applicazione. Ancora una volta, quindi, un approccio olistico che permette di proporre soluzioni integrate e tagliate su misura alle esigenze reali del cliente.


Una App per capire


E’ assodato che con i veicoli elettrici migliori la qualità della vita. Forse è per ciò che l’interesse per questa nuova forma di mobilità si sia riscontrato prima ancora del lancio sul mercato. Va da sé, che anche la capacità della nuova gamma di modelli di soddisfare con l’eVito le aspettative dei clienti, sia un’ottima motivazione in questo senso. L’utilizzo dell’app eVAN Ready, che consente all’utente di verificare online se i modelli elettrici a batterie possono essere o meno adatti al proprio parco veicoli, è un’ulteriore conferma del grande apprezzamento da parte della clientela. Questa app permette ad es., di capire se il veicolo ha un’autonomia sufficiente per svolgere un lavoro quotidiano tracciandone il percorso e confrontandola con quella di un veicolo tradizionale. Ma anche – tramite una funzione – di valutarne l’efficienza in base alla T° di servizio (nel caso dei trasporti a temperatura controllata).


Un parco veicoli a zero emissioni locali in grado di soddisfare, comunque, tutte le esigenze in termini di adattabilità all’impiego quotidiano, versatilità, affidabilità e redditività: l’eVito riesce a conciliare queste caratteristiche apparentemente agli antipodi. Siamo all’apice per quanto riguarda l’attività di sviluppo in questo settore, intendiamo sfruttare il momento favorevole per aggiungere un altro tassello con l’eSprinter e poi equipaggiare a medio termine l’intera gamma dei veicoli commerciali con una trazione elettrica a batterie. Il nostro obiettivo, infatti, è fare sì che la scelta di una specifica variante di propulsione sia determinata dalla rispettiva destinazione d’uso e non dalla disponibilità della categoria di veicolo adatta”, ha dichiarato Volker Mornhinweg, Responsabile Mercedes-Benz Vans.


In ambito urbano


Il nuovo eVito è assolutamente adatto alle consegne in ambito urbano ma, in virtù della sua autonomia e capacità di carico, viene apprezzato anche dagli artigiani e dai tecnici addetti all’assistenza.


La capacità delle batterie installate, pari a 41 kWh, assicura un’autonomia di circa 150 chilometri. Anche in condizioni sfavorevoli i clienti possono ancora disporre di un’autonomia di 100 chilometri. Il 100% dell’autonomia è nuovamente disponibile dopo un tempo di ricarica di sei ore.


La trazione elettrica a batterie eroga 84 kW di potenza e sviluppa una coppia fino a 300 Nm; invece la velocità massima invece, può essere adattata alle differenti applicazioni d’uso: se l’eVito viene impiegato prevalentemente nei centri urbani, una velocità massima di 80 km/h permette di risparmiare energia ed incrementare l’autonomia. Diversamente, è possibile impostare la velocità massima fino a 120 km/h. Ma il vantaggio principale di un veicolo elettrico rispetto ad uno tradizionale, si identifica nei costi energetici che consentono ai clienti di risparmiare sino a 1115 € all’anno per un eVito.


 


Sono disponibili due diverse varianti di passo per il van mid-size: la versione base presenta una lunghezza complessiva di 5.140 millimetri ed un carico utile massimo pari a 1.073 chilogrammi, che lo pongono sullo stesso livello del Vito a propulsione convenzionale. La versione extra-long raggiunge, invece, una lunghezza complessiva di 5.370 millimetri. All’interno del suo ampio vano di carico è possibile trasportare prodotti e merci di vario genere fino a un carico utile di 1.048 chilogrammi, mentre il peso massimo ammesso si attesta su 3.200 chilogrammi. Capacità di carico (compresa tra 6,0 e 6,6 m3) estremamente versatile grazie anche alla posizione delle batterie, che, essendo installate sotto il veicolo, non limitano in alcun modo il vano di carico.


In arrivo anche l’eSprinter


Il prossimo anno arriverà sul mercato anche l’eSprinter. Il veicolo ripensato e giunto alla sua terza generazione, vede nella modularità e declinabilità le sue massime prerogative. Si tratta di un van perfetto sia per effettuare consegne, sia come officina mobile.


Il nuovo eSprinter sarà inizialmente disponibile in versione furgone con tetto rialzato e con un peso massimo ammesso di 3.500 chilogrammi. La capacità di carico massima equivale a quella dello Sprinter equipaggiato con motore a combustione interna (10,5 m3).


Le batterie installate, che hanno una capacità pari a 55 kWh, consentono un’autonomia stimata in circa 150 chilometri con un carico utile massimo di 900 kg. Con la seconda opzione relativa alle batterie, i clienti hanno la possibilità di adottare priorità diverse per quanto riguarda i parametri d’uso. I tre pacchi batterie, con una capacità di 41 kWh, assicurano un’autonomia di circa 115 chilometri, mentre il carico utile massimo aumenta di circa 140 chilogrammi per un totale intorno ai 1.040 kg.


La trazione elettrica dell’eSprinter eroga una potenza di 84 kW, identica a quella del motore diesel di base, e sviluppa una coppia fino a 300 Nm. Analogamente all’eVito, è possibile impostare la velocità massima in funzione della tipologia d’uso: 80 km/h o fino a 120 km/h, quando occorre andare spediti.


F-cell, la grande novità


Quando la Stella parla di “next level” significa che guarda ancora più avanti. La cella a combustibile ha fatto il suo esordio mondiale come equipaggiamento dell’eSprinter allestito a camper, ma può essere applicata anche per trasporto persone e distribuzione e consegna pacchi. Il tutto a zero emissioni!


Stiamo integrando nella nostra strategia eDrive@VANs il sistema di propulsione a celle a combustibile, che nel breve periodo offrirà grandi opportunità soprattutto sul versante delle lunghe percorrenze – indipendentemente dal fatto che il veicolo a celle a combustibile venga impiegato come motorhome o per scopi commerciali”, ha dichiarato Volker Mornhinweg, Direttore di Mercedes-Benz Vans. “Le celle a combustibile, possono rappresentare un’opportuna integrazione della nostra gamma di sistemi di propulsione – in vari campi d’impiego, sia nel settore commerciale sia in quello privato. Il concept Sprinter F-CELL mostra già oggi un’anticipazione delle possibilità che verranno offerte in futuro da questa soluzione”, ha continuato Mornhinweg.


Il doppio utilizzo di batteria e propulsione a celle a combustibile consente al Concept Sprinter F-CELL una potenza elettrica massima di circa 147 kW ed una coppia di 350 Nm. I tre serbatoi disposti nella sottostruttura del veicolo immagazzinano complessivamente 4,5 kg di idrogeno e assicurano così un’autonomia di circa 300 chilometri. Se per la specifica destinazione d’uso è richiesta un’autonomia maggiore, ai serbatoi integrati nel pianale può essere aggiunto un ulteriore serbatoio nella zona posteriore. Con questa configurazione l’autonomia sale a 500 chilometri. Il cuore di questo motore è costituito da 412 celle individuali.


 


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto