web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Citroën ë-Jumpy è ora a idrogeno

Ruote ecologiche

Citroën ë-Jumpy è ora a idrogeno

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 9 Giugno 2021

ë-Jumpy Hydrogen completa la gamma di veicoli commerciali leggeri della casa e diventa il veicolo elettrico del futuro

Citroën propone nuove energie con ë-Jumpy Hydrogen e nuove soluzioni con My Ami Cargo, per offrire sin da subito la gamma elettrica più completa del mercato.


ë-Jumpy Hydrogen è il primo veicolo Citroën a idrogeno


La tecnologia a idrogeno completa la gamma di veicoli commerciali elettrici per soddisfare le esigenze dell’8% delle aziende che hanno bisogno di percorrere tragitti superiori a 300 km oppure che non hanno tempo per ricaricare la batteria dei loro veicoli durante il giorno.


ë-Jumpy Hydrogen, un furgone elettrico a pila a combustibile con batterie ricaricabili, è il primo modello Citroën a introdurre questa nuova fonte di energia. Con questa nuova tecnologia, mantiene il suo volume utile e la sua capacità di carico. Pratico, offre un’autonomia di oltre 400 km e i suoi tre serbatoi di idrogeno in fibra di carbonio da 700 bar, posizionati vicino alla batteria sotto i sedili anteriori, possono essere riempiti in soli tre minuti. Con zero emissioni di CO2, gli artigiani o i commercianti potranno continuare ad accedere in totale libertà alle strade delle aree urbane soggette a limitazioni di traffico.


ë-Jumpy Hydrogen è completamente elettrico e beneficia di due fonti di energia: una pila a combustibile da 45 kW che produce elettricità consumando l’idrogeno immagazzinato in un serbatoio composto da tre cilindri ad una pressione di 700 bar, e una batteria da 10,5 kWh che funge da riserva per 50 km e subentra automaticamente quando il serbatoio di idrogeno è vuoto. La pila a idrogeno assicura l’autonomia del veicolo e la batteria è necessaria durante le fasi transitorie, come le forti accelerazioni e le pendenze che richiedono maggiore potenza. Queste due fonti di energia si combinano per alimentare il motore. La batteria, che recupera energia durante le fasi di decelerazione, si ricarica automaticamente utilizzando l’elettricità prodotta dalla pila a combustibile a idrogeno per garantire un livello di carica sufficiente e può anche essere ricaricata collegando il suo cavo a una stazione di ricarica dedicata ai veicoli elettrici.


Jumpy, prodotto nello stabilimento di SevelNord, sarà trasformato presso il Centro di Ricerca e Sviluppo sulla pila a combustibile a idrogeno di Russelsheim in Germania, centro specializzato del Gruppo Stellantis. È disponibile in due lunghezze, M (4,95 m) e XL (5,30 m) e le prime consegne di ë-Jumpy Hydrogen ai clienti flotte sono previste nell’autunno 2021.



Citroën presenta My Ami Cargo


Per rispondere alle restrizioni a cui sono sottoposti gli spostamenti urbani, la necessità di una soluzione a zero emissioni e il forte aumento delle esigenze di micro-mobilità, soprattutto per le consegne a domicilio, Citroën ha sviluppato My Ami Cargo, la versione commerciale di Ami. È la soluzione elettrica, maneggevole, pratica ed economica, accessibile a tutti, che garantisce ai professionisti una grande serenità nell’organizzazione del loro lavoro, con una risposta che finora non esisteva.


Oltre che per le consegne, My Ami Cargo sarà il compagno ideale anche per molti altri utilizzi: quelli delle società di servizi locali (idraulici, elettricisti o fabbri, parrucchieri a domicilio, società di assistenza alla persona, ecc.), dei liberi professionisti come gli infermieri, o anche delle amministrazioni, degli enti locali e delle associazioni, e persino dei siti industriali in cui alcuni dipendenti effettuano diversi spostamenti da una struttura all’altra per consegnare documenti, strumenti, piccole attrezzature, ecc. e delle infrastrutture per il tempo libero o per il turismo.


All’interno My Ami Cargo offre un volume utile complessivo di oltre 400 litri. Un contenitore di stoccaggio modulare di 260 litri è stato ricavato al posto del sedile del passeggero, con un carico utile di 140 kg, progettato per facilitare il carico e lo scarico. Il ripiano superiore orizzontale è multifunzionale: funge da copertura, può sostenere un peso di 40 kg e può essere usato come ufficio mobile. Anche la parte inferiore del contenitore è regolabile e offre una lunghezza utile di oltre 1,20 m.


My Ami Cargo consente un importante risparmio per gli imprenditori che desiderano controllare il loro budget. Il suo consumo di energia ha un costo medio inferiore a 2 € per 100 km, cioè circa 4 volte inferiore a quello di una piccola city car e il suo costo di manutenzione è inferiore del 30%. Offerte «à la carte» attraenti e modulabili permetteranno ad ogni professionista di accedere alla mobilità secondo le sue esigenze e il suo budget.


Infine, gli imprenditori potranno personalizzare l’esterno di My Ami Cargo con i colori della loro azienda, facendo applicare degli adesivi su richiesta tramite il sito di vendita online dedicato, o scegliere tra la vasta gamma di accessori disponibili.



Per la ricarica, Citroën raccomanda l’applicazione Charge My Car, sviluppata da Free2Move


Charge My Car permette ai conducenti di ricaricare il loro veicolo ovunque in Europa, fornendo l’accesso a più di 220.000 stazioni di ricarica pubbliche e consentendo di pianificare i viaggi fuori dai centri abitati in tutta tranquillità. Basta inserire il livello di carica della batteria e una mappa mostra al conducente l’ubicazione delle stazioni di ricarica disponibili, compatibili con il suo veicolo. La ricarica è altrettanto facile tramite l’App o grazie alla carta Free2Move in dotazione, che permette di avviare e interrompere la ricarica, e poi pagare. È anche possibile avere accesso ad una sintesi riepilogativa dei consumi, statistiche utili per i gestori delle flotte. Pianificare un percorso è un gioco da ragazzi: indicando l’autonomia residua del veicolo, il percorso viene inviato automaticamente al touch screen o all’applicazione preferita del cliente Waze, Map o Google.


Citroën elettrificherà tutta la gamma entro il 2021


Il mercato dei veicoli elettrici in Europa è in fortissima crescita: +132% nel 2020 rispetto al 2019. Circa un veicolo su dieci venduto nel 2020 è elettrico. E nel 2021, ci si aspetta un ulteriore incremento di questo mercato del 53% con oltre 2 milioni di immatricolazioni e una spinta molto forte del mercato dei veicoli commerciali elettrici (+127%) nel quale Citroën intende essere un importante protagonista. Nel 2019 Citroën aveva annunciato l’elettrificazione della totalità della sua gamma di veicoli commerciali dal 2021. Missione compiuta, visto che ë-Jumpy è ordinabile già dal 2020 e l’offerta sarà ampliata nel secondo semestre del 2021 con le prime consegne di ë-Berlingo Van, ë-Jumper, ë-Jumpy Hydrogen e, naturalmente, My Ami Cargo. Nel 2025, l’ambizione della Marca è raggiungere una quota superiore al 25% dei modelli elettrici.


Condividi questo articolo

1.444
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto

bola deposit pulsa bandar bola terbesar bandar bola demo slot pragmatic judi online daftar slot jadwal euro 2021