web-tv

Sei qui: Home > Sezione TOE AfterMarket > > SAF-HOLLAND, nuovo magazzino per l’AfterMarket

SAF-HOLLAND, nuovo magazzino per l’AfterMarket

Scritto da

Federica Lugaresi

il 30 Settembre 2019

In un nuovo edificio super green e super efficiente il magazzino AfterMarket  dell’azienda leader nella produzione di sistemi e componenti principalemente per rimorchi

Aziende sempre più attente al green: economico, ecologico ed ottimizzato nei processi logistici l’aftermarket di SAF-HOLLAND si è trasferito in un magazzino ad Aschaffenburg, Germania.

Da lì, lo specialista delle sospensioni fornirà alle sue filiali ed ai suoi clienti di tutto il mondo le parti di ricambio per sospensioni ed assali, così come per i sistemi d’accoppiamento.

Con una superficie di 16.000 metri quadrati, il nuovo edificio situato nell’ex sito di una stazione di servizio offre abbastanza spazio per i ricambi del fornitore di soluzioni per veicoli industriali.

Il magazzino contiene circa 6,000 codici materiale per SAF-HOLLAND, circa 900 codici articolo che spaziano da quelli del nuovo membro SAF V.ORLANDI ad altri del gruppo SAF-HOLLAND. “SAF-HOLLAND sta’ crescendo. Era quindi giunto il momento di un grande magazzino per il post-vendita. Nel nuovo sito, stiamo aumentando le posizioni di stoccaggio delle merci del 60%, da 4.250 a 6.800. Durante la costruzione del magazzino, abbiamo prestato particolare attenzione ai consumi energetici, agli elevati standard ambientali e a processi logistici ideali” afferma Markus Prößler, a capo del reparto Product Management/Quality Aftermarket Europe.


Il nuovo edificio ad Aschaffenburg in Bavaria, in termini di sostenibilità è all’avanguardia sia da un punto di vista strutturale sia infrastrutturale. Sono state create strade di accesso aggiuntive, spazi ottimizzati e aree di stoccaggio. Particolare attenzione è stata data agli aspetti ambientali: rispetto al magazzino precedente, il nuovo sito richiede il 50% in meno di energia. Il magazzino è completamente illuminato tramite fari al LED sul soffitto. È isolato termicamente e dotato di una pompa di calore. Ciò consente di risparmiare energia e ridurre le emissioni di CO2. Inoltre, i costi per il trasporto delle acque reflue sono stati ridotti. Poiché il magazzino è collegato a un sistema di separazione delle acque reflue, l’acqua piovana non inquinata scorre direttamente nel fiume Meno.


Una nuova linea di confezionamento permette di ottimizzare la logistica nel nuovissimo magazzino. “Utilizza ceste materiale su ruote che vengono automaticamente guidate fino alla fine del processo. Ciò rende il traffico dei carrelli elevatori molto più efficiente” spiega qui Markus Prößler. Sistemi automatici di pesatura sono integrati direttamente nella linea di confezionamento e controllano continuamente il peso della merce in uscita. Un sistema automatico trasferisce i pallet al raccoglitore, risparmiando ulteriore tempo prezioso.


Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto