web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > IVECO continua a sostenere la diffusione della rete di distributori LNG

Ultim'ora

IVECO continua a sostenere la diffusione della rete di distributori LNG

Scritto da

A. Trapani

il 26 Novembre 2018

Nel circolo virtuoso innescato dalla diffusione della tecnologia a gas naturale applicata ai mezzi pesanti per il trasporto merci, che ha favorito lo sviluppo di una rete sempre più capillare di impianti che erogano LNG, si inserisce l’apertura della nuova stazione di Pesaro, frutto della partnership tra Acema e Snam4Mobility.

IVECO ha partecipato rendendo disponibile per il primo rifornimento dimostrativo di carburante il suo Stralis NP 460, neo premiato “Sustainable Truck of the Year 2019” alla Fiera di Rimini, dove si è appena concluso il Salone di Ecomondo.

E’ stata inaugurata il 16 novembre scorso a Pesaro una nuova stazione policarburanti ad opera di Acema, azienda specializzata nella distribuzione di prodotti petroliferi, in collaborazione con il partner internazionale Snam4Mobility – una controllata di Snam – che l’ha realizzata.​



Il taglio del nastro è stato effettuato dal sindaco della città, Matteo Ricci, alla presenza di Lorenzo Ponselè, Amministratore Delegato di Acema, Andrea Ricci, Senior Vice President di Snam4Mobility, Massimiliano Naso, responsabile Vendite Italia Grandi clienti e GNL di Liquigas e Alessandro Oitana, Business Line Medium & Heavy Manager di IVECO.​



L’impianto, il ventinovesimo sul territorio italiano nonché il primo della città in grado di erogare LNG per mezzi pesanti e L-CNG, un particolare tipo di metano più performante perché derivato dal metano liquefatto, per l’alimentazione delle auto, è destinato a modificare radicalmente la mobilità della città e dell’intera area circostante. Tramite una condotta sottostradale, il gas metano per le auto sarà distribuito anche nella stazione di servizio a marchio Oilone già funzionante, ubicata nella direttrice opposta della via Pertini. La fornitura del prodotto sarà garantita ad Acema da Liquigas, la società leader in Italia nella distribuzione di LNG per uso industriale e autotrazione.​



IVECO era presente all’evento con uno Stralis NP 460, il veicolo alimentato a gas naturale liquefatto più sostenibile di sempre, messo a disposizione dalla Luigi Bacchi, la concessionaria IVECO di riferimento di zona, per effettuare il primo rifornimento di carburante e disponibile anche per quanti, tra i partecipanti, fossero stati interessati ad un test drive.


Neo eletto “Sustainable Truck of the Year 2019” nel corso del Salone di Ecomondo, appena concluso, il pesante stradale di IVECO vanta un’autonomia di 1.600 km, sistemi di abbattimento di consumi e rumorosità, un limitato Costo Totale di Esercizio (TCO) e una tecnologia capace di una riduzione del 99% di particolato rispetto alle norme Euro VI, del 90% di NO2 e, nella versione a biometano, un calo delle emissioni di CO2 pari al 95%.


Al termine del rifornimento Alessandro Oitana, Business Line Medium & Heavy Manager di IVECO, ha dichiarato: “Solo cinque anni fa IVECO proponeva al mercato i primi Stralis alimentati a gas naturale. Siamo partiti da un prototipo per approdare, oggi, ad un numero di quasi 1.200 unità vendute.

Un progetto ambizioso che ogni giorno ci offre grandi soddisfazioni, non ultimo il premio “Sustainable Truck of the Year 2019”, vinto dal nostro Stralis NP460, il veicolo alimentato a gas naturale più sostenibile di sempre. Quello che agli occhi di molti era un obiettivo strategico “visionario”, oggi è realtà. Un risultato molto importante che non sarebbe stato possibile se contemporaneamente non fosse stato sviluppato un piano di implementazione della rete distributiva da chi, come Acema, e Snam4Mobility, ha condiviso la nostra vision e ha riconosciuto insieme a noi l’importanza del metano – sia liquefatto sia gassoso – come unica scelta immediatamente disponibile e realmente praticabile per rendere davvero sostenibile il mondo del trasporto commerciale
”.


Fortemente radicata sul territorio, Acema è stata la prima azienda ad introdurre i combustibili da riscaldamento nella città di Pesaro nell’immediato dopoguerra. Negli anni successivi alla sua fondazione si è progressivamente rafforzata nel settore della distribuzione “extrarete” dei prodotti petroliferi, sviluppando parallelamente la rete distributiva locale, a seguito della massiccia crescita della motorizzazione che ha interessato l’intero territorio nazionale.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto