web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > VW California 6.1: nuove tecnologie, nuovo frontale, nuove dotazioni e un nuovo nome

Ruote commerciali

VW California 6.1: nuove tecnologie, nuovo frontale, nuove dotazioni e un nuovo nome

Scritto da

A. Trapani

il 19 Dicembre 2019

Volkswagen Veicoli Commerciali rilancia sul mercato il modello di successo California dopo un importante aggiornamento. Con nuove tecnologie, un nuovo frontale, nuove dotazioni dell’allestimento e un nuovo nome: California 6.1.

Volkswagen Veicoli Commerciali rilancia sul mercato il modello di successo California dopo un importante aggiornamento. Con nuove tecnologie, un nuovo frontale, nuove dotazioni dell’allestimento e un nuovo nome: California 6.1.


Novità a bordo: un touchscreen nella consolle sul padiglione per il comando delle funzioni camper, la plancia di nuova concezione construmentazione digitale a richiesta, un collegamento online permanente dei sistemi di infotainment e unagamma più ricca di sistemi di assistenza. Sono disponibili tre modelli di accesso: Beach, Coast (non per il mercato italiano) e Ocean. Tutti e tre sono inoltre offerti nella versione personalizzata Edition. Nella variante Beach, importanti novità sono la mini cucina a scomparsa e le porte scorrevole su entrambi i lati del veicolo.


Finora sono stati prodotti oltre 175.000 esemplari di California nelle quattro generazioni. Nessun altro camper ha riscosso più successo. Questo perché il modello di culto è al contempo un monovolume e un motorhome. Con un’altezza poco inferiore ai 2,0 metri, può entrare tranquillamente nella maggioranza dei parcheggi multipiano. A seconda della versione e dell’allestimento, il veicolo offre fino a sette posti a sedere ed è quindi il compagno di viaggio ideale per le famiglie. Grazie al tetto sollevabile di serie e a due zone notte (in alto e in basso), il Bulli si trasforma in un attimo da un monovolume a un motorhome. Ora il veicolo multiuso debutta come California 6.1 perfezionato.


Il segno distintivo esterno di tutti i California 6.1 è rappresentato dal nuovo frontale. Al contempo, i tre modelli di accesso si distinguono tra loro proprio per il frontale. L’area superiore della calandra Ocean, resa ancora più preziosa dai quattro listelli cromati, forma un’unità insieme alle luci diurne a LED (di serie in Ocean). Le varianti Beach e Coast (non per il mercato italiano) dispongono invece di un listello cromato. Sotto spiccano un’ampia finitura cromata e un’altra grande presa d’aria per i motori in tutte e tre le versioni. Infine troviamo il paraurti dalle linee ancora più carismatiche rispetto alla

4 generazione precedente, impreziosito anche in questo caso da un listello cromato nel California Ocean 6.1. Digitale e “always on” Il pannello di controllo camper con touchscreen nella consolle sul padiglione delle versioni Beach, Coast (non per il mercato italiano) e Ocean è stato completamente rivisitato. Tutte le funzioni camper vengono gestite mediante il pannello di controllo digitale. N


elle varianti Coast (non per il mercato italiano) e Ocean, il nuovo touchscreen sostituisce il pannello di controllo camper in uso finora, mentre nella versione Beach viene per la prima adottata una funzionalità di questo tipo (in linea generale). Gli interni di tutti e tre i modelli si contraddistinguono inoltre per il nuovo design della plancia con strumentazione per la prima volta completamente digitale a richiesta (“Digital Cockpit”). I sistemi di infotainment ottimizzati garantiscono un collegamento in rete ottimale. Grazie a una Online Connectivity Unit (OCU) con eSIM integrata, portano a bordo la nuova gamma di servizi e funzioni online mobili di “We Connect”. Nel California 6.1, la strumentazione digitale (“Digital Cockpit”) e il sistema di infotainment correlato si fondono dando vita a un ecosistema digitale degli elementi di visualizzazione e comando. Nuovi sistemi di assistenza per maggiore sicurezza Il servosterzo elettromeccanico presenta una demoltiplicazione più diretta rispetto ai sistemi sterzanti dei modelli precedenti. Ecco perché il Bulli 6.1 risulta sensibilmente più agile e più preciso. Per sfruttare al massimo il potenziale del nuovo sistema di sterzo in abbinamento alla nuova serie di pneumatici con resistenza al rotolamento ottimizzata, la taratura degli assetti convenzionali e regolati è stata ulteriormente ottimizzata in termini di comfort di marcia e di comportamento dinamico.


Con l’introduzione della regolazione dell’assetto DCC di seconda generazione le possibilità di taratura sono aumentate; mediante la selezione del profilo di guida, il conducente può ora regolare la taratura dell’assetto desiderata in modo praticamente continuo, tramite un potenziometro. Negli assetti convenzionali le forze di ammortizzazione vengono regolate in base alla corsa della molla, garantendo così un assorbimento delle vibrazioni ottimale per il T6.1. I noti sistemi antislittamento e di regolazione dei freni sono stati integrati con la funzione del differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS, che grazie a delicati interventi dei freni perfeziona ulteriormente le doti di maneggevolezza e di trazione del Bulli 6.1. Grazie alla combinazione di servosterzo elettromeccanico, sistemi di regolazione del comportamento dinamico e taratura dell’assetto ottimizzata, il T6.1 si distingue nettamente in termini di maneggevolezza e piacere di guida, continuando a garantire l’elevato comfort di marcia di sempre sulle lunghe percorrenze.


Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto