web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Seat Ateca, il SUV spagnolo neonato e già premiato

Seat Ateca, il SUV spagnolo neonato e già premiato

Scritto da

Federica Lugaresi

il 21 Dicembre 2016

Galleria Fotografica

Il costruttore spagnolo ha presentato allo scorso Salone di Ginevra 2016 la SEAT Ateca, il primo SUV della sua storia che ha convinto fin da subito critica e pubblico presenti all’evento motoristico. Grazie ad uno stile che trasmette forte personalità ed eleganza, la nuova Ateca si propone come uno dei SUV più compatti e interessanti del suo segmento.

 

Sfida appena nata, ma già costellata di importanti riconoscimenti quella della Seat Ateca che ha vinto, infatti, il premio internazionale “Best Buy Car of Europe in 2017” assegnato da Autobest, confermando la validità del primo SUV del marchio spagnolo che, sul mercato dalla scorsa estate, ha conquistato un’ampia fiducia del mercato. Un prodotto che rende orgogliosi, come dichiarato da Luca de Meo, presidente di Seat : “La Ateca segna un punto di svolta per la Seat. Siamo entrati in un nuovo segmento con un prodotto in grado di offrire un’esperienza di mobilità eccezionale per i nostri Clienti e che incarna appieno il nostro DNA. La Ateca sta contribuendo in maniera importante a portare il nostro brand al livello successivo. E questo premio è una riprova del fatto che siamo sulla strada giusta“.


Sbaragliando nella fase di test comparativi i cinque modelli finalisti, Seat Ateca è stata eletta dalla giuria di Autobest (composta da giornalisti automotive in rappresentanza di 31 Paesi), la vettura vincitrice identificando il SUV iberico il modello che meglio di ogni altro garantisce la migliore offerta per quanto riguarda: design, comfort, facilità di guida, rapporto qualità/prezzo e rete di vendita e post vendita.


Partiamo dal design. Le forme scultoree regalano un corpo vettura solido e muscoloso come si addice a una sport utility, amalgamandosi alla perfezione con le grandi prese d’aria e con le linee tese che assicurano un piacevole senso di dinamismo. Anche la qualità costruttiva e il livello di cura, sia dentro che fuori dall’abitacolo, è molto alto, grazie all’impiego di materiali solitamente presenti solo su modelli di categoria superiore. Elementi che, unitamente a versatilità urbana, praticità e grande funzionalità fanno di questo gioiellino tra i più all’avanguardia, una sfida più che pronta nel mondo dei SUV.


L’attenzione al dettaglio che caratterizza il SUV spagnolo, si accompagna, poi, egregiamente ad una dotazione tecnologica futuristica, studiata per far immergere conducente e passeggeri in un ambiente connesso, divertente e, soprattutto, sicuro.

Un esempio è dato da SEAT Drive Profile, l’avanzato sistema di gestione delle modalità di guida studiato per adattare il comportamento della vettura alle condizioni della strada o del traffico, nonché di soddisfare le preferenze del conducente garantendo il massimo piacere di guida.  Ma anche il Blind Spot Detection, il Traffic Jam Assist con frenata e accelerata automatiche, il Traffic Sign Recognition, il Rear Traffic Alert, il Park Assist 3.0, il Lane Assist, l’Emergency Assist e il Top View – una soluzione che impiega quattro telecamere esterne posizionate per riprendere tutta l’area circostante, riproducendo così sul monitor della console centrale una visuale panoramica che agevola non poco le manovre – sono fra i tanti sistemi elettronici impiegati dalla Casa spagnola sul nuovo SUV.


Ambiente connesso dicevamo. Anzi, la SEAT ATECA offre il più alto livello di connettività grazie all’ultima generazione dei sistemi di infotainment Easy Connect, SEAT Full Link e l’esclusiva SEAT ConnectApp: contenuti di navigazione, ultima generazione di sistemi di infotainment, e la  funzione  “Voice Replay” (che è una funzione di lettura dei testi ricevuti in formato email, sms, account Facebook e Twitter, e li converte in messaggi vocali che vengono letti ad alta voce e in modo chiaro) rendono questo SUV un prodotto al di sopra delle concorrenti del segmento.


Premio guadagnato anche relativamente alle motorizzazioni. Tutte le unità a disposizione sono infatti sovralimentate e garantiscono una potenza fino a 190 cavalli. Alla base della gamma c’è l’efficiente motore benzina 1.0 TFSI, un tre cilindri da 115 cavalli dagli ottimi consumi e dalla verve sorprendente. Salendo si trova invece un altro benzina, il 1.4 TFSI da 150 cavalli dotato del sistema di disattivazione automatica dei cilindri che si attiva quando non è richiesta la massima potenza. Questa soluzione ottimizza il rendimento del propulsore, evita gli sprechi di carburante e consente una guida fluida in ogni condizione di marcia.


Per i diesel la gamma parte invece dal 1.6 TDI da 115 cavalli e arriva al più potente 2.0 TDI offerto nelle versioni da 150 e 190 cavalli, con quest’ultima variante associata al cambio DSG e alla trazione integrale di serie. Occhio puntato anche in tema di sostenibilità: i consumi delle unità a gasolio si pongono ai vertici del mercato, così come il livello di emissioni di CO2, che resta compreso tra i 112 e i 131 grammi per chilometro confermando l’attenzione totale che il nuovo SUV SEAT riserva anche all’ambiente.


image_2ebf-resizeviewport-noscale


Condividi questo articolo

Accessori in acciaio inox per il tuo truck.

1,452
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto