BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote Industriali > Première mondiale per il Canter Euro 5

Ruote Industriali

Première mondiale per il Canter Euro 5

Scritto da

Luca Barassi

il 9 luglio 2009

La nuova generazione di autocarri compatti Fuso Canter convince su tutti i fronti grazie a consumi, emissioni e peso ridotti ed all’ incremento di redditività, compatibilità ambientale e carico utile. Il Canter figura tra i campioni: con 144.000 esemplari venduti in tutto il mondo l’anno scorso, il Fuso Canter si è guadagnato il titolo di bestseller mondiale nella classe di autocarri tra le 3,5 e le 7,5 t di peso totale a terra. In servizio in tutti i continenti, il Fuso Canter è l’autocarro del Gruppo Daimler che vanta il volume di produzione più alto.

La versione per l’Europa si segnala oggi per soluzioni all’avanguardia della tecnica: per la prima volta al mondo il Canter adotta un motore e un cambio di nuova generazione che lo rendono più che mai ecologico e imbattibile in termini di carico utile e che, in virtù dei ridotti consumi, ne fanno anche un vero portento in quanto a redditività. Prerogative che ad oggi lo rendono la migliore risposta alle esigenze di parchi veicoli che puntano su soluzioni robuste, competitive ed economiche.

Meno cilindrata per una maggiore redditività

In molti parlano del downsizing, ma nel Fuso Canter questa filosofia è un dato di fatto. Al centro dell’evoluzione del Canter vi è una catena cinematica completamente rinnovata. Un quattro cilindri diesel da 3,0 l sostituisce le due precedenti motorizzazioni da 3,0 l e da 4,9 l di cilindrata. La versione europea del Canter, realizzata in Portogallo, ha dunque aperto la strada a livello mondiale; negli altri continenti, infatti, la sostituzione dei propulsori avverrà solo in un secondo tempo.

I nuovi motori coprono l’intera gamma del Canter che spazia dalle 3,5 alle 7,5 t di peso totale a terra. Il Canter è primo autocarro della sua classe di peso dotato di una motorizzazione compatta. Il nuovo propulsore è un autentico fuoriclasse: disponibile in tre gamme di potenza, si segnala per la coppia elevata già a bassi regimi, l’eccellente erogazione di potenza, la parsimoniosità e il rispetto dell’ambiente. I motori a basse emissioni sono conformi alla normativa sui gas di scarico Euro 5 (EEV a partire dalla primavera 2010).

Efficiente propulsore ad alte prestazioni

La nuova generazione di motori del Fuso Canter reca la denominazione interna 4P10. Ecco di seguito i principali dati dei propulsori disponibili:

3,0 l di cilindrata, potenza di 96 kW (130 CV) a 3.500 giri/min, coppia max. 300 Nm a 1.300-3.000 giri/min, disponibile dall’estate per il Canter da 3,5 a 5,5 t di p.t.t.
3,0 l di cilindrata, potenza di 107 kW (145 CV) a 3.500 giri/min, coppia max. di 370 Nm a 1.600-2.600 giri/min, disponibile dall’estate per il Canter da 3,5 a 7,5 t di p.t.t.
3,0 litri di cilindrata, potenza di 129 kW (175 CV) a 3.500 giri/min, coppia max. di 430 Nm a 1.600-2.800 giri/min, disponibile da febbraio 2010 per il Canter da 6,5 e 7,5 t di p.t.t.

È soprattutto la motorizzazione d’ingresso a superare sensibilmente in fatto di performance il motore di base finora prodotto. La piattaforma del nuovo propulsore di moderna concezione presenta un motore sottoquadro (alesaggio x corsa, 95,8 x 104 mm), due alberi a camme in testa, quattro valvole per cilindro, turbocompressore con turbina a geometria variabile e iniezione common rail. Tutte soluzioni a livello tecnico molto più avanzate di quelle offerte da tanti altri competitor.

Gli ingegneri addetti allo sviluppo di Mitsubishi Fuso in Giappone hanno adattato perfettamente motori e componenti periferici ai rigidi requisiti di un autocarro leggero: la coppia massima è già disponibile a bassi regimi e si mantiene consistente su tutto l’arco di utilizzo del motore, in tutte le gamme di potenza. Il 90% della potenza nominale è già disponibile a circa 2.500 giri, nella pratica questo si traduce in una straordinaria capacità di ripresa, una guida parsimoniosa, rilassante e con pochi cambi marcia. Non da ultimo, il nuovo modello convince senza riserve per la sua risposta spontanea in tutte le gamme di potenza. La resistente frizione è uguale a quella adottata nel modello precedente, il raffreddamento effettivo è stato ulteriormente potenziato.

Fuso Canter disponibile a partire dalla primavera 2010 con i motori EEV

A partire dalla primavera 2010, il Fuso Canter sarà disponibile con motori EEV. Rispetto ai limiti di emissione di per sé già rigidi della norma Euro 5, il propulsore standard EEV assicura un ulteriore abbattimento di circa un terzo delle emissioni di particolato. In questo modo il Fuso Canter è perfettamente in linea con le sempre più stringenti normative ecologiche.

Compatto, affidabile e con una gamma articolata di servizi

Nonostante la cilindrata sia stata ridotta, la longevità dei motori di circa 300.000 km è pari a quella dei precedenti modelli. Lo stesso vale per gli intervalli di manutenzione di 30.000 km. Per il tipico impiego del Canter questo significa di norma un’unica sosta in officina all’anno. Grazie agli interventi di manutenzione ridotti, anche i costi si riducono sensibilmente. Per i primi 120.000 km ammontano a circa il 20% in meno rispetto a prima. Forte della tecnica, la garanzia di lunga durata è valida per tre anni/100.000 km. E se, contro ogni aspettativa, si dovesse verificare un imprevisto, Fuso è presente in 33 mercati dell’Europa con una rete complessiva di più di 900 partner. Quasi tutti i Paesi dispongono di un numero verde attivo 24 ore su 24. I ricambi sono disponibili nel giro di 24 ore in tutto il territorio europeo. A differenza di altri produttori, anche nel servizio il Canter è un vero professionista.

Un portento di redditività grazie a consumi sensibilmente ridotti

Oltre che per dinamismo, affidabilità e performance, i nuovi motori del Canter si distinguono anche per l’elevata redditività. Gli ingegneri addetti ai test hanno rilevato nelle prove su strada un consumo minore di carburante – dal 5 all’8% sui 100 km a seconda della versione – rispetto al modello precedente. Questo abbattimento dei consumi è dovuto ai miglioramenti apportati alla catena cinematica con rapporti del cambio ottimizzati, a tutto vantaggio del portafoglio e dell’ambiente. Come se non bastasse, con il Fuso Canter non si rischia di sforare il budget: né per i costi di acquisto, né per la manutenzione. Mitsubishi Fuso offre, infatti, un autocarro leggero ad uso professionale al costo di un veicolo commerciale e con un rapporto qualità-prezzo molto interessante.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017