web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > MAN consegna il primo TGE in versione minibus all’azienda di trasporti veneta ATVO

Ruote commerciali

MAN consegna il primo TGE in versione minibus all’azienda di trasporti veneta ATVO

Scritto da

A. Trapani

il 9 Luglio 2019

È stato presentato, in anteprima, al salone Transpotec lo scorso febbraio e ora è pronto per prendere servizio presso la società di noleggio FAP, azienda storica del trasporto pubblico veneziano, da tempo controllata da ATVO Spa di San Donà di Piave (VE). Il primo MAN TGE Mini Lion’s sarà il veicolo di punta del servizio di noleggio della FAP.

È passato esattamente un anno da quando ATVO Spa ha ritirato 20 MAN Lion’s Coach per gestire i trasporti dall’entroterra Veneto verso la riviera adriatica e 10 MAN Lion’s City A21 per le tratte urbane. Ora l’azienda di San Donà di Piave conferma la fedeltà al brand di Monaco acquistando suo il primo MAN TGE Mini Lion’s, questa volta per ampliare l’offerta di noleggio della controllata FAP.


“Il MAN TGE Mini Lion’s sarà il modello di punta della nostra flotta destinata al noleggio – spiega Fabio Turchetto, Presidente di ATVO -. Lo abbiamo visto per la prima volta al Transpotec e abbiamo subito riconosciuto l’elevata qualità delle finiture. Poi lo abbiamo provato e, dopo aver apprezzato il comfort della zona passeggeri, abbiamo sottoposto il veicolo al giudizio dei nostri autisti, i giudici più severi, che lo hanno promosso a pieni voti”.


Il MAN TGE Mini Lion’s è sviluppato sul modello TGE 5.180 e ha una configurazione con 16 posti a sedere (ma c’è anche la versione da 19 posti). Il motore ha una potenza di 177 CV (130 kW) con una coppia massima di 410 Nm e un cambio automatico a otto rapporti. La lunghezza complessiva del veicolo, il cui allestimento è stato curato dalla carrozzeria Mussa & Graziano di Torino, è di 7.391 mm, il passo di 4.490 mm e l’asse posteriore è dotato di pneumatici gemellati. Per garantire ai passeggeri una piacevole e confortevole permanenza a bordo, il veicolo è equipaggiato con un condizionatore sul tetto con una capacità refrigerante di 6+6 kW e una portata di condizionamento di 1300 mc/h. Il riscaldamento è affidato a un termoconvettore a pavimento dotato di cinque ventilatori, particolarmente silenziosi, con una capacità termica di 5 kW e una portata d’aria di 250 mc/h.


I sedili sono ergonomici, reclinabili e completi di maniglie sullo schienale, oltre al bracciolo reclinabile sul lato corridoio. I rivestimenti sono di tessuto coordinati con le tendine plissettate su tutti i finestrini. Sulle capienti cappelliere si trovano le luci di cortesia per la lettura e le luci a led bianche/blu per l’illuminazione del corridoio; le prese USB e l’impianto hi-fi contribuiscono a migliorare ulteriormente il comfort dei passeggeri. I passeggeri accedono da una porta rotrotraslante elettrica con vetratura integrale e due gradini illuminati, mentre i bagagli trovano posto nel vano posteriore.


Per la sicurezza di autista e passeggeri, il minibus è equipaggiato, di serie, con numerosi sistemi di sicurezza come la frenata di emergenza EBA, controllo elettronico della stabilità (ESP), sistemi per il mantenimento della corsia (Lane Guard System), l’assistenza in caso di vento laterale e al parcheggio con l’ausilio di sensori anteriori e posteriori e telecamera di retromarcia; completano la dotazione l’assistente alla partenza in salita, lo start&stop con recupero dell’energia in frenata e i fari a led. Ricca anche l’offerta di optional tra i quali la regolazione della velocità in funzione della distanza di sicurezza (ACC), il rilevatore della stanchezza e il riconoscimento della segnaletica stradale.


“La tipologia di veicoli dei quali il MAN TGE Mini Lion’s è uno dei migliori esempi, è molto interessante per il futuro del trasporto passeggeri nel nostro territorio – ricorda Fabio Turchetto -. Infatti, tra gli scenari futuri che stiamo valutando, c’è proprio la creazione di una mobilità urbana garantita da veicoli di piccole dimensioni con maggiori frequenze. Potrebbe essere la prossima rivoluzione e il MAN TGE minibus ne sarebbe uno dei protagonisti. Già nel breve periodo potremmo ipotizzare il suo impiego, magari nella versione a 19 posti, su linee con bassa frequenza di passeggeri e per raggiungere le località di montagna”.


ATVO Spa (acronimo di Azienda Trasporti Veneto Orientale) è un’azienda a prevalente capitale pubblico costituito dalla città metropolitana di Venezia e dai 21 Comuni che gravitano nell’area del Veneto Orientale. La realtà ATVO si può riassumere in questi numeri: percorrenze sviluppate circa 14.034.482,00 vett/km, dipendenti 437 per una flotta di complessivi 279 bus. L’azienda si occupa del trasporto pubblico di persone su linee urbane ed extraurbane, servizi scolastici e di noleggio ed è strutturata su tre sedi operative a San Donà di Piave, Jesolo e Portogruaro con biglietterie dislocate anche in altre città del Veneto e a Pordenone.


La controllata FAP è un’altra realtà storica del trasporto persone veneto, fondata nel 1928 come Autoservizi Fratelli Ferrari di Antonio di Fossalta di Piave, gestisce oggi alcune linee extraurbane nel Veneto Orientale e i servizi di noleggio.


Condividi questo articolo

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto