Le 1000 mission del nuovo Volkswagen Crafter

BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote commerciali > La gamma commerciale Peugeot

Ruote commerciali

La gamma commerciale Peugeot

Scritto da

Luca Barassi

il 18 dicembre 2012

Una gamma ampia, affidabile, eclettica e soprattutto ecologica. Sono queste le caratteristiche principali dei veicoli commerciali Peugeot che nel corso dell’anno abbiamo testato su strada e pubblicato sui numeri di Trasportare Oggi in Europa. Bipper, Expert e Partner sono stati protagonisti delle nostre prove, anche video (potete vedere i video test accedendo alla WebTv TOE cliccando qui) e di cui vi diamo una sintesi in questo spazio.
Resta da guidare per voi il Boxer. Provvederemo a brevissimo. Intanto rifrescatevi la memoria qui sotto.

BIPPER. Già dal nome questo veicolo richiama dinamismo e brillantezza. Ma a queste caratteristiche si aggiunge l’estrema maneggevolezza ed una capacità di carico eccezionale rapportata alle dimensioni del mezzo.
Per questa ragione Peugeot pone, a ragione, il Bipper tra i veicoli da lavoro di punta, perfetto per i professionisti del trasporto che hanno bisogno di muoversi nelle aree urbane e necessitano di un mezzo agile e facilmente parcheggiabile.
E, infatti, la nostra prova si è consumata nella città per antonomasia, Milano, che in quanto a traffico, a percorsi angusti e spazi ridotti per la sosta, non la batte nessuno. Sia in una zona industriale, dove abbiamo testato il suo ampio vano e la possibilità di aumentare la volumetria abbattendo la griglia di protezione dal lato passeggero, sia nel centro cittadino, dove abbiamo testato frequenti fermate, consegne nelle vie più anguste del centro storico e anche l’utilissimo sistema Start&Stop. In ogni situazione, ad ogni modo, ci ha colpito la propulsione brillante ed una grande autonomia, grazie ai consumi contenuti ottenuti in virtù di una cilindrata di soli 1,3 litri. La motorizzazione a nostra disposizione era il 75 cavalli HDI che è parte della seconda generazione dei propulsori Multijet Euro 5, tutti abbinati al filtro antiparticolato FAP (in altre parole DPF, di origine General-Motors Fiat) ed al sistema Start&Stop per contenere i consumi ed abbattere gli inquinanti.
Il Bipper rappresenta un veicolo davvero singolare nel segmento dei piccoli furgoni. Con una portata di 610 kg (compreso il conducente) è lungo appena 3,86 metri, alto 1,72 e largo 1,71 metri. Dimensionalmente, quindi, molto compatto, il che consente di frequentare agevolmente e con disinvoltura i centri cittadini, grazie e soprattutto ad un diametro di sterzata di appena 9,95 metri. Per completare l’agilità di Bipper, durante le manovre sono previsti (optional) anche i sensori di parcheggio. Per trasportare in sicurezza la merce, il vano di carico (che dispone di una capacità di 2,8 m3) adotta sei robusti e pratici anelli di fissaggio, oltre che una robusta paratia di separazione per la protezione del conducente dalle possibili intrusioni del carico in cabina. Paratia che, come già detto, è possibile spostare per aumentare il vano di carico. Abbiamo apprezzato soprattutto l’ottimo livello di insonorizzazione del vano motore che non trasmette eccessivo rumore a bordo.
Ma è soprattutto il propulsore che regala sensazioni che vanno al di là dei suoi pur limitati 75 cavalli, grazie ad una coppia entusiasmante. I consumi, inoltre, sono da record se pensiamo che a 110 km/h l’indicatore elettronico del consumo istantaneo posto sul cruscotto del Bipper segnala solamente 5,2 litri per 100 chilometri: quindi circa 20 Km/litro. Di questi tempi, con i carburanti a prezzi vertiginosi, è una gran bella assicurazione contro i consumi “fuori controllo”.
Bipper HDI è disponibile anche nella configurazione 1.3 HDI 75 CV FAP con Stop&Start e cambio robotizzato “chiavi in mano” a 15.805 Euro.

PARTNER. Erede del “glorioso” Ranch che vanta ben 12 anni di carriera, venduto in oltre 790.000 esemplari, Partner Peugeot riceve il “testimone” dal precedente “furgonette” e ne sta replicando il successo commerciale, sostanzialmente per via di un’elevata versatilità di utilizzo.
Oggetto del nostro nuovo test drive è stata la versione con lunghezza 4,38 metri (c’è anche quella di 4,63 m), capacità di carico di 815 kg. volume utile di 3,3 metri cubi  che può essere disposto in un vano lungo 180 cm, che diventano 300 cm con i sedili Multi-Flex abbattuti. Nella versione Eco Turbo Diesel 1.6 da 90 cavalli 8 V e-HDi con cambio robotizzato (automatico) sparisce la leva del cambio, sostituita da un controllo elettronico (selettore) posto in plancia che regala più spazio a bordo.
Il comfort avvertito alla guida del Partner è più simile ad una autovettura, piuttosto che ad un veicolo commerciale, mentre la grande superficie vetrata regala ottima visibilità. L’avantreno trasmette la positiva sensazione di un totale controllo del veicolo, ma è soprattutto la presenza di un ottimo cambio robotizzato a sei marce che consente di macinare chilometri in grande e totale tranquillità, soprattutto nel traffico cittadino. I continui e noiosi cambi di marcia sono solo un ricordo e, se c’è la necessità di “scattare” fulminei in un sorpasso, il cambio automatico scalerà rapidamente la, o le marce, per essere in grado di rispondere alla richiesta di una migliore performance. Le dotazioni dedicate alla sicurezza consentono una guida in totale tranquillità, grazie al controllo elettronico di stabilità e a quattro freni a disco e non manca anche il limitatore di velocità ed il cruise control. Per ottemperare agli attuali criteri ecologici, il veicolo è equipaggiato di Eco System (Start&Stop) che interviene a veicolo fermo e a pedale del freno premuto. Non appena quest’ultimo viene rilasciato, il propulsore viene riavviato prontamente. Ad un veicolo commerciale non possono mancare i sensori di prossimità per manovre e parcheggi “al buio”, senza timori di sorta. Il “calibrato” e parco nei consumi (5,1 litri x 100 km su ciclo urbano) propulsore diesel che spinge molto “discretamente” il veicolo, è stato magnificamente isolato acusticamente con il risultato di una perfetta insonorizzazione della cabina di guida.

E il Partner è anche elettrico. Questa nuova versione 100% elettrica compie un passo avanti nella riduzione dell’impronta ambientale e offre ai professionisti una soluzione adatta a tutti gli utilizzi e il cui scopo principale è quello di consentire l’accesso alle zone regolamentate in materia di emissioni, oltre che, naturalmente, contribuire ad un ambiente più pulito.
Dotato di una catena di trazione elettrica alloggiata nel vano motore, il Partner Elettrico funziona con l’ausilio di due gruppi batterie agli ioni di litio ad alta densità energetica, con una capacità di 22,5 kW/h. Posizionate nel pianale del veicolo, a entrambi i lati del retrotreno, mantengono le caratteristiche stradali del Partner e le dimensioni utili dello spazio di carico.
Per quanto riguarda il motore vero e proprio, esso è estremamente compatto, ad alte prestazioni di tipo sincrono a magneti permanenti. Questa motorizzazione offre dunque prestazioni dinamiche di prim’ordine con una potenza di 49 kW (67 CV) e una coppia di 200 Nm disponibile istantaneamente. Abbinato a un riduttore monorapporto a presa permanente, offre una sensazione di brio e versatilità sin dalla partenza in tutte le fasi di accelerazione, senza necessità di cambiare marcia. La silenziosità, tipica dei veicoli elettrici, completa il piacere di guida che regna a bordo del Partner Elettrico.
Tutto questo però non deve impedire di compiere il lavoro di operatore logistico in totale tranquillità. Ed infatti il Partner Elettrico garantisce un’autonomia di 170 Km e offre due modalità di ricarica: una normale (fino a 16A) in 6-9 ore, e una rapida (optional, fino a 125A) che permette di recuperare l’80% delle capacità della batteria in soli 30 minuti. Tutte le prestazioni di modularità e di capacità di carico che rendono il Partner un veicolo di successo sono presenti anche nel Partner Elettrico.
Disponibile nelle lunghezze di 4,38 m e 4,63 m (quest’ultimo non per il mercato italiano), il Partner Elettrico offre uno dei volumi di carico più importanti nel segmento dei furgoncini. Il volume utile raggiunge i 3,3 m3 nella L1, con una lunghezza utile di 1,80 m, e di 3,7 m3 nella L2 con una lunghezza utile di 2,05 m, per un carico utile che arriva fino a 685 kg, il migliore della sua categoria. Con il sedile Plan Facile, che può accogliere fino a 3 persone nei posti anteriori, il veicolo mantiene le esclusive prestazioni di modularità che lo hanno caratterizzato sin dal lancio. Il sedile Plan Facile permette anche di aumentare il volume utile di 400 litri. La capacità di carico è dunque portata a 3,7 m3 nella lunghezza L1 con una lunghezza utile di 3 m, e a 4,1 m3 nella L2 con una lunghezza utile di 3,25 m.

EXPERT. Salendo a bordo è la prima sensazione che si prova: quella dello spazio. Un abitacolo più simile a quello di un’autovettura che di un mezzo da lavoro e un vano di carico dai volumi importanti, in particolare per la versione del Peugeot Expert utilizzata per questo test drive, la L2H2, ovvero con tetto alto. Insomma fino a 1200 Kg di portata utile ben caricabile sul pianale accessibile dai due portelloni, quello posteriore e quello laterale, senza intaccare minimamente l’abitabilità per  chi è alla guida e per i due passeggeri che possono occupare i sedili di questo veicolo. Magia? Anche, ma più che altro progettazione attenta dei particolari, di ogni minimo volume disponibile, e cultura del trasporto commerciale che arriva da lontano. Il nuovo Peugeot Expert si inserisce nel programma di ampliamento della gamma del Leone rampante e propone nuove soluzioni stilistiche, nuovi equipaggiamenti e una gamma di motori Euro 5 che lo posiziona come leader del suo settore in fatto di emissioni di CO2. Due lunghezze e due altezze definiscono le tre varianti del furgone Expert: L1H1, L2H1 e L2H2 con volumi di carico di 5, 6 o 7 m³ e un carico utile che raggiunge i 1000 o i 1200 Kg.
La versione Combi, inoltre, è progettata per i viaggi e si adatta sia alle famiglie che ai professionisti del trasporto persone. In questo modo la gamma Expert si rivolge davvero a tutte le esigenze di trasporto.
Peugeot è stato, come abbiamo accennato, uno dei precursori del trasporto commerciale con furgoni e Combi compatti. Oggi, il restyling dell’Expert, che giunge alla terza generazione, vuole dare nuovo impulso ad un successo consacrato da 475.000 esemplari prodotti dal suo primo lancio del 1995.
Le novità si colgono subito posando lo sguardo sulla calandra in cui è posto in bella mostra il logo, il Leone, anch’esso recentemente rinnovato. Nuovo il gruppo ottico anteriore e posteriore, così come gli interni che regalano un confort superiore sia per il guidatore che per i passeggeri. Ovviamente il rinnovo della gamma non poteva che passare anche attraverso il motore che gli permette di battere i record di consumi e di emissioni CO2 nei suoi segmenti di appartenenza. Da 1600 a 2000 di cilindrata e da 90 a 163 CV di potenza, cambi manuali o automatici a 6 rapporti per le motorizzazioni più potenti.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,420
prezzo medio gasolio

I corsi dell'autunno