web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Con un MAN TGS 35.510 8×2 l’azienda Fratelli Diurno amplia i servizi del proprio cantiere nautico

Ruote commerciali

Con un MAN TGS 35.510 8×2 l’azienda Fratelli Diurno amplia i servizi del proprio cantiere nautico

Scritto da

A. Trapani

il 24 Luglio 2020

Galleria Fotografica

Il MAN TGS 35.510 8×2 della Fratelli Diurno, allestito con gru articolata Fassi, è in grado di movimentare barche di medie e grandi dimensioni ed essere di supporto negli interventi su megayacht.

Se fino a qualche anno fa le operazioni di alaggio delle barche non carrellabili erano riservate ai carriponte e alle gru statiche, oggi queste operazioni si possono eseguire in maniera più agile grazie ai truck dotati di gru articolate. Lo sanno bene i fratelli Diurno che sono stati degli antesignani di questa soluzione, dotandosi di camion con gru già all’inizio degli anni duemila, i primi in tutta la Liguria ad adottare una soluzione di questo tipo.

“Lavoriamo nella nautica dagli anni Ottanta – racconta Fabio Diurno -. È stato nostro padre Pino a iniziare con piccoli lavori di manutenzione e poi è spettato a noi tre fratelli (Alessandro, Marco ed io) rilevare l’attività a darle un’impronta più professionale. Da una piccola zona demaniale sulla foce del torrente Argentina, a Riva Ligure in provincia di Imperia, ci siamo man mano ingranditi, fino all’attuale azienda che ha un piazzale esterno di 10 mila mq in grado di ospitare a secco un centinaio di barche. Di pari passo abbiamo ampliato anche l’attività: possiamo garantire i nostri servizi a barche fino a 20 metri di lunghezza, dalla verniciatura di carene e scafi all’installazione e manutenzione di tutta l’impiantistica di bordo, idraulica ed elettronica, oltre al rimessaggio invernale. In pratica tutto quello che serve a un diportista con l’unica eccezione della parte motoristica”.

Arrivato alla soglia dei vent’anni di onorato servizio, era il momento di sostituire il vecchio camion – spiega Fabio Diurno -. Devo dire che la professionalità della concessionaria MAN Alpiservice di Alba, in provincia di Cuneo, è stata determinante, unita alle proverbiali doti di affidabilità dei prodotti MAN, per indirizzare la nostra scelta sul prodotto MAN TGS. Non si sono limitati a presentarci un preventivo, ma hanno ascoltato le nostre esigenze e insieme abbiamo sviluppato, accessorio dopo accessorio, dotazione dopo dotazione, il nostro truck. In tutti questi anni ho maturato una profonda esperienza e quindi avevo le idee chiare. Parlo in prima persona perché come per il vecchio, anche il nuovo truck sarà totalmente in mia gestione. Con questa tipologia di veicolo abbiamo risolto molti problemi logistici nella nostra normale attività e abbiamo aperto nuove opportunità in altri settori. Non solo veniamo spesso chiamati nei porti vicini per interventi su megayacht, ma da 10 anni curiamo l’installazione della complessa parte meccanica del palco del Festival di Sanremo e poi abbiamo avviato una fiorente attività di noleggio con interventi in tutta la riviera di Ponente e anche in Costa Azzurra: per esempio, recentemente abbiamo dovuto calare una vettura di lusso sul bordo della piscina dello Sporting di Montecarlo”.

Il MAN TGS 35.510 8×2 del Cantiere Nautico Fratelli Diurno è equipaggiato con il motore D26 a sei cilindri in linea di 12,4 litri da 510 cv (375 kW) e una coppia di 2.600 Nm; il cambio ZF a 16 rapporti è manuale con il dispositivo MAN ComfortShift con due prese di forza. La cabina, di tipologia L, dispone di sospensioni pneumatiche e offre un comodo spazio all’interno con sedili per autista e passeggero e una cuccetta alle spalle. Il comfort di marcia è garantito anche dalle sospensioni, a balestra quelle anteriori e pneumatiche le posteriori, con il quarto asse trainato sollevabile e sterzante; il rapporto al ponte è i=3,36. La gru è una Fassi F1650RAL. Tra le dotazioni particolari di questo veicolo, il longherone del telaio principale di 9,5 mm e spessori del telaio nell’area anteriore, oltre alla piastra frontale per il supporto degli stabilizzatori della gru.

“Il cambio manuale l’ho scelto perché sono abituato così e ho preferito non cambiare – spiega Fabio Diurno -. Per il resto ho voluto dotarmi di molte delle soluzioni offerte dal MAN TGS 35.510, a cominciare dalla cabina con cuccetta così da poterci dormire se capita una trasferta di più giorni e poi è più comoda per poter riporre tutte le dotazioni che sono solito avere con me. Il motore è la versione più recente del D26 nella potenza di 510 cv che ritengo ideale per le mie mission e ho voluto anche retarder MAN PriTarder integrato nel sistema elettronico di gestione dei freni MAN BrakeMatic per non avere mai problemi anche a pieno carico. Per muovermi negli spazi stretti dei cantieri nautici sarà utile la telecamera posteriore, mentre per il colore ho seguito il suggerimento di Alpiservice che mi ha consigliato questo blu metallizzato. I cerchi in lega li ho invece scelti per contenere al massimo la tara, anche se in realtà sul cassone carico solo il ‘bilancino’ delle sospendite delle barche. Per l’allestimento, che come si può immaginare è piuttosto complesso, oltre che su Alpiservice ho potuto contare sulla consulenza del dealer Fassi Gru Arcadipane di Genova. Una squadra articolata e competente per un camion davvero speciale”.

Condividi questo articolo

Accessori in acciaio inox per il tuo truck.

1,443
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto