BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote Industriali > 11 Actros alla volta della Siria

Ruote Industriali

11 Actros alla volta della Siria

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 24 settembre 2013

Dall’area fieristica dello IAA di Francoforte è partito un convoglio umanitario con aiuti per i rifugiati siriani diretto a Gaziantep (Turchia meridionale). Qui, in prossimità del confine con la Siria, sorge il centro per la distribuzione di beni di prima necessità ai campi profughi. Il “Convoy of Hope – Wings on Wheels”, formato da undici autoarticolati Mercedes-Benz Actros, trasporterà aiuti per il valore di circa 4 milioni di Euro fino alla zona di confine tra Turchia e Siria lungo un percorso che si snoda per quasi 4.000 km.

Il progetto dell’associazione umanitaria “Luftfahrt ohne Grenzen e.V.” (LOG) e di Daimler Trucks consegnerà ai profughi siriani 10.000 coperte, capi di abbigliamento invernali per 40.000 persone, 50.000 vaccini per bambini, tende, cibo per i più piccoli, sedie a rotelle, 2 ambulanze e 7 stazioni mobili di assistenza medica.

Daimler AG e LOG hanno deciso di far partire il convoglio in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini. La carovana sarà accompagnata da due Mercedes-Benz Viano Marco Polo.

Milioni di persone sono vittime dei sanguinosi combattimenti in Siria e necessitano di aiuto immediato. Il conflitto prosegue da oltre due anni, e sono proprio i bambini a pagare il prezzo più alto. Il 70% dei rifugiati siriani, infatti, è composto da donne e bambini.

“La situazione dei profughi, e dei più piccoli in particolare, all’interno dei campi è drammatica. Nelle zone di crisi manca tutto: tende, coperte, vaccini. Sosteniamo l’impegno di “Luftfahrt ohne Grenzen e.V.” nel trasporto di beni di prima necessità mettendo a disposizione undici truck Mercedes-Benz Actros. Così, insieme a LOG, riusciremo ad alleviare almeno in parte la sofferenza, dando a queste persone speranze per il futuro”, ha dichiarato Wolfgang Bernhard, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile di Daimler Trucks e Daimler Buses.

Nel frattempo, nei campi sono nati circa 3.500 bambini (dati aggiornati a luglio 2013). Qui mancano beni di prima necessità quali cibo, acqua, farmaci e ricoveri. Il “Convoy of Hope” fornirà ai campi alimenti per un valore di 800.000 Euro, offerti da aziende tedesche e sufficienti per sfamare 100.000 piccoli rifugiati. 50.000 bambini saranno vaccinati, in particolare contro il morbillo.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,366
prezzo medio gasolio

corsi di formazione