web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Volkswagen e Microsoft condividono i progressi della loro alleanza strategica

Volkswagen e Microsoft condividono i progressi della loro alleanza strategica

Scritto da

A. Trapani

il 5 Marzo 2019

Volkswagen e Microsoft condividono i progressi del Volkswagen Automotive Cloud.
Ne hanno parlato nei giorni scorsi l’Amministratore Delegato del Gruppo Volkswagen Herbert Diess e il suo omologo della Microsoft Satya Nadella durante una visita al Volkswagen Digital Lab di Berlino. Il Volkswagen Automotive Cloud verrà esteso progressivamente ad altre regioni del mondo e sarà quindi disponibile in Europa, Cina e USA, i mercati chiave per la futura gamma ID. 100% elettrica e sempre connessa. La Volkswagen e la Microsoft stanno anche lavorando ai primi progetti guida dedicati ai servizi per i veicoli connessi. Inoltre, la creazione del nuovo Centro di Sviluppo della Volkswagen in America Settentrionale procede spedita.

La nostra alleanza strategica con la Microsoft è un elemento chiave nei nostri sforzi tesi a trasformare la Volkswagen in un fornitore di mobilità focalizzato sul software. Con il Volkswagen Automotive Cloud, stiamo lavorando a una soluzione unica per i nostri Clienti. Le nostre potenzialità di sviluppo ci danno un grande vantaggio competitivo in quest’area”, ha dichiarato Herbert Diess, Amministratore Delegato del Gruppo Volkswagen.


La tecnologia digitale sta trasformando rapidamente ogni aspetto dell’industria automobilistica, dal processo produttivo all’auto stessa”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato della Microsoft Satya Nadella. “La nostra alleanza permetterà alla Volkswagen di fornire nuovi servizi per veicoli connessi basati sulla tecnologia Azure, che ne accelereranno la trasformazione in un fornitore di mobilità focalizzato sul software e definiranno il futuro della mobilità per le persone di tutto il mondo”.


Il Volkswagen Automotive Cloud si espanderà in Cina e USA

La Volkswagen intende ampliare l’impronta globale del suo Automotive Cloud, finora progettato soprattutto per l’Europa, a Cina e Stati Uniti d’America. Microsoft Azure, con le sue potenzialità cloud, edge, AI (Artificial Intelligence) e IoT (Internet of Things) continuerà a rappresentare la base di questo ecosistema digitale in crescita. La Volkswagen utilizzerà il suo Automotive Cloud come nucleo delle sue operazioni di gestione dati legati a veicoli e servizi. L’ecosistema digitale è sviluppato, in collaborazione con altre aziende, dalla marca Volkswagen in quanto divisione principale del Gruppo Volkswagen.



Christian Senger, che sarà responsabile del Volkswagen Automotive Cloud nella doppia veste di Membro del Consiglio d’Amministrazione della marca Volkswagen per l’Auto e i Servizi Digitali e di Responsabile per le stesse funzioni anche a livello di Gruppo Volkswagen, dichiara: “Il Volkswagen Automotive Cloud sarà la colonna portante tecnologica globale del nostro ecosistema digitale. Allo stesso tempo, lanceremo una nuova architettura software ad alte prestazioni sui nostri veicoli. Ciò porrà le basi necessarie per la completa interconnessione della nostra flotta e per lo sviluppo di servizi digitali ad alto valore aggiunto per i nostri Clienti. Il nostro obiettivo è offrire un’esperienza di utilizzo che parta dal proprio veicolo e vada oltre”.


La ID. è la prima generazione di vetture connesse all’Automotive Cloud

La Volkswagen sta preparando il suo ecosistema digitale per i mercati principali della futura gamma VW ID.. La ID. sarà la prima vettura a utilizzare l’Automotive Cloud e verrà lanciata in Europa nel 2020. L’avvio della produzione in Cina è programmato per lo stesso anno e un membro della gamma ID. uscirà dalla linea di produzione dal 2022.


Primi progetti guida per i servizi dedicati ai veicoli connessi

La Volkswagen e la Microsoft stanno anche lavorando sui primi progetti guida per i veicoli connessi che per ora si concentrano su soluzioni di comunicazione, navigazione e su servizi personalizzati. Faranno leva su algoritmi di autoapprendimento che faciliteranno l’uso dei servizi a bordo delle vetture, offrendo funzioni estese agli occupanti. Connessione automatica a conferenze telefoniche e trasferimento di destinazioni di navigazione predefinite saranno i primi passi, che integreranno Microsoft Skype e Microsoft Office.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto