web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Vaccini anti-Covid, gli operatori di trasporto e logistica tra le categorie prioritarie?

Ultim'ora

Vaccini anti-Covid, gli operatori di trasporto e logistica tra le categorie prioritarie?

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 22 Gennaio 2021

Secondo l’Osservatorio territoriale del Trasporto e della Logistica di Milano, Monza e Brianza, Lodi, gli operatori del trasporto e della logistica dovrebbero essere considerati categorie prioritarie per la somministrazione dei vaccini anti-Covid

La richiesta che l’Osservatorio fa al Governo, al commissario Arcuri, ai Ministeri di competenza è di includere già nella prima fase di somministrazione dei vaccini anche queste categorie di lavoratori, per consentire la continuità in condizioni di massima sicurezza di servizi strategici, come il rifornimento di farmaci e beni di prima necessità.


Queste tipologie di lavoratori svolgono, per forza di cose, le loro funzioni a stretto contatto fra loro, ma soprattutto con i destinatari delle merci – lavoratori anch’essi o anche privati cittadini – e si spostano continuamente in ambito locale, fra le diverse regioni italiane e all’estero.


Per questi motivi, di salvaguardia della salute e sicurezza dei lavoratori del trasporto e di tutti coloro che entrano in contatto con essi, l’Osservatorio ritiene che questi operatori debbano essere ricompresi fra le categorie destinatarie della campagna vaccinale già in questa prima fase, immediatamente dopo che saranno stati vaccinati gli operatori sanitari, sociosanitari e i soggetti più anziani.


Condividi questo articolo

Renault Trucks Z.E.
La nuova gamma 100% elettrica.

1.346
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto