BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

Scania Leader nel Trasporto Sostenibile

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > STRETTA UE SU CRONODIGITALE

Monitor UE

STRETTA UE SU CRONODIGITALE

Scritto da

Luca Barassi

il 29 gennaio 2009

Il 23 gennaio 2009, la Commissione Europea ha adottato alcuni provvedimenti dedicati al cronotachigrafo digitale, con l’obiettivo di renderne sempre più difficile la manomissione e per consentirne l’utilizzo anche sui veicoli commerciali.

Di questi ultimi si occupa il Regolamento 68/2009, che impone l’utilizzo di un “adattatore” per i veicoli con massa complessiva non inferiore a 3,5 tonnellate (o che hanno fino a nove posti a sedere, compreso il conducente).

Questo meccanismo è definito come “un elemento dell’apparecchio di controllo che fornisce un segnale costantemente rappresentativo della velocità del veicolo e/o alla distanza percorsa”. Serve, quindi, per consentire l’installazione del cronotachigrafo digitale anche sui veicoli leggeri.


Agevolare i controlli – La Commissione ha modificato la Direttiva 2006/22/CE sui controlli, imponendo che le autorità dovranno verificare approfonditamente il cronotachigrafo e tutti gli elementi che lo compongono, cercando eventuali dispositivi per sopprimere o modificare i segnali. Inoltre, verrà fornita una specifica apparecchiatura alle autorità di controllo, che potrà facilmente controllare la firma digitale che accompagna i dati. La Commissione ha posto il 31 dicembre 2009 come termine per il recepimento di questa nuova direttiva.


Da Trasporto Europa


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo