web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Audi promuove lo standard EEBUS per il collegamento intelligente di auto elettriche e abitazioni

Audi promuove lo standard EEBUS per il collegamento intelligente di auto elettriche e abitazioni

Scritto da

A. Trapani

il 30 Gennaio 2019

Alla “Plugfest E-Mobility”, presso lo stabilimento Audi di Bruxelles, gli sviluppatori testeranno la compatibilità tra diverse realtà prima che lo standard EEBUS venga introdotto.

Audi è protagonista nel definire il mondo dell’energia digitale del futuro.


La Casa dei quattro anelli è coinvolta nel progetto EEBUS per la promozione di una rete di dialogo tra costruttori e industrie satellite. Audi e-tron (consumi di energia elettrica nel ciclo combinato, secondo lo standard WLTP, di 22,6-26,2 kWh* ogni cento chilometri) è la prima vettura elettrica i cui sistemi di ricarica integrano il nuovo standard di comunicazione.

Alla “Plugfest E-Mobility”, presso lo stabilimento Audi di Bruxelles, gli sviluppatori testeranno la compatibilità tra diverse realtà prima che lo standard EEBUS venga introdotto













All’interno di un edificio, auto elettriche ed elettrodomestici, sistemi di climatizzazione e altre applicazioni possono condividere e coordinare Le esigenze di alimentazione, scongiurando i sovraccarichi. Una condizione che richiede la connessione tra grandi fonti d’energia e utilizzatori, così da garantire una gestione intelligente dei fabbisogni. Esattamente quanto si prefigge il progetto EEBUS: la comunicazione intersettoriale e senza soluzione di continuità all’interno del sistema energetico del futuro. A tal proposito, Audi collabora con oltre 70 realtà internazionali per definire un linguaggio comune per la gestione energetica nell’Internet of things.


Sistema connect, efficiente e connesso

Sono molteplici le soluzioni per ricaricare Audi e-tron nel garage di casa. Come soluzione di livello superiore, Audi propone (a richiesta) il sistema connect, disponibile nell’ultimo trimestre del 2019, che permette di operare fino a 22 kW. È così possibile ricaricare integralmente Audi e-tron in quattro ore e mezza. Il sistema connect permette di sfruttare la massima potenza consentita dall’impianto elettrico di casa e dall’auto, tenendo conto delle altre utenze collegate alla rete domestica ed evitando il sovraccarico dell’impianto. Una condizione che ha quale presupposto La presenza di una piattaforma * Dati relativi ai consumi d’energia secondo lo standard WLTP ed espressi sotto forma di range soggetti a differenze in funzione degli pneumatici/cerchi utilizzati


HEMS alla quale il sistema di ricarica si connetta mediante il Wi-Fi di casa. In quest’ambito, Audi collabora con i partner SMA Solar Technology e Hager Group, entrambi coinvolti a propria volta nelTimplementazione dello standard EEBUS.


La ricarica, sostenibile e intelligente

Grazie al sistema di ricarica connect e alla piattaforma HEMS, Audi e-tron beneficia della flessibilità delle tariffe dell’energia elettrica. Può, ad esempio, ricaricare La batteria nelle fasce orarie in cui l’energia costa meno, tenendo conto, al contempo, delle esigenze di mobilità del Cliente. Ad esempio dell’ora di partenza abituale e delle percorrenze quotidiane. Il sistema di ricarica connect attinge alle informazioni rese disponibili sia dalla piattaforma HEMS sia dal Cliente mediante il portale myAudi. Qualora l’abitazione disponga di un impianto fotovoltaico, Audi e-tron può attingere in modo preferenziale alla corrente prodotta in loco, adattando il proprio fabbisogno alle fasi d’irraggiamento solare o al flusso di corrente tra l’abitazione e la rete pubblica.


L’interazione con la rete elettrica

In futuro, i dispositivi che adotteranno lo standard EEBUS potranno interagire con la rete elettrica in misura ancora maggiore. Un’interfaccia condivisa con l’operatore di rete mediante HEMS costituirà, ad esempio, una possibile applicazione. Ciò consentirà alle vetture elettriche di adattare in modo mirato la programmazione della ricarica in funzione delle esigenze della rete, incluse le “strozzature” da sovraccarico, assicurando la stabilità dell’intero sistema. La definizione dei parametri del nuovo standard di comunicazione verrà implementata all’inizio del mese di febbraio, prima che Audi e-tron raggiunga le concessionarie. Il progetto EEBUS porterà alla creazione di uno standard europeo che permetterà La massima connessione tra i principali fruitori d’energia in ambito domestico.


Ulteriori informazioni sul progetto EEBUS sono disponibili al linkwww.eebus.org


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto