web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > I progressi di Scania sulla riduzione delle emissioni di carbonio

Autotrasporto

I progressi di Scania sulla riduzione delle emissioni di carbonio

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 9 Aprile 2021

Grazie all’adozione di una maggiore efficienza energetica, alla riduzione degli sprechi energetici e al passaggio ad energie rinnovabili Scania è sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di una riduzione del 50% delle emissioni di carbonio entro il 2025

Scania ha comunicato, attraverso il suo “Scania’s Annual and Sustainability Report 2020”, i progressi fatti sul fronte della riduzione delle emissioni, sia quelle derivanti dalle proprie operazioni che quelle generate dall’utilizzo dei propri veicoli.


“Siamo in anticipo rispetto al piano di riduzione delle emissioni di carbonio nelle nostre operazioni a livello globale. Questo è dovuto soprattutto al passaggio, avvenuto nel corso del 2020, ad energia elettrica prodotta senza combustibili fossili in tutti i nostri siti di produzione”, ha evidenziato Henrik Henriksson, Presidente e CEO di Scania.


Emissioni ridotte anche dai veicoli in uso


Scania si è impegnata inoltre nel ridurre del 20% le emissioni generate dai propri prodotti entro il 2025, rispetto al 2015. “Abbiamo fatto progressi anche nella riduzione delle emissioni, derivanti dai nostri veicoli in uso, che costituiscono oltre il 90% delle emissioni totali di Scania”, prosegue Henriksson. Attualmente Scania ha raggiunto il 95,8%, con una riduzione di poco superiore al 4%. Partendo da un livello del 100% nel 2015, Scania ha l’obiettivo di arrivare all’80% al più tardi entro il 2025. Le emissioni di carbonio generate dai prodotti Scania in uso vengono misurate “well-to-wheel”. Questo significa che vengono prese in considerazione anche le emissioni generate dalla produzione di carburante e elettricità.


La strada di Scania per l’efficienza energetica


Progressi ancora più significativi sono attualmente in corso, grazie ad una presenza costante di Scania al fianco dei propri clienti, con un focus importante sul massimizzare l’efficienza energetica delle catene cinematiche tradizionali, aumentando al tempo stesso la quota di veicoli a biocarburanti, con un effetto sia immediato che retroattivo sul parco veicoli circolante.

Scania aumenterà progressivamente i volumi di veicoli elettrici e lo farà proponendo almeno una nuova applicazione all’anno nell’ambito del settore autobus o veicoli industriali. “I nostri obiettivi per il clima sono profondamente radicati nelle decisioni quotidiane che vengono prese in tutta la nostra azienda. Questi sono fondamentali per la nostra strategia e fanno parte dei nostri obiettivi aziendali. Sono la nostra stella polare, una guida che ci mostra sempre la direzione da seguire. Siamo costantemente impegnati nel migliorare le prestazioni ambientali dei nostri prodotti, processi e servizi”, conclude Henriksson.


Condividi questo articolo

Configura il partner giusto per il tuo business

1.444
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto