web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Costi minimi sicurezza: “Tar sia saggio”

Autotrasporto

Costi minimi sicurezza: “Tar sia saggio”

Scritto da

Luca Barassi

il 22 Ottobre 2012

“E’ auspicabile che il Tar del Lazio si esprima con saggezza sui costi minimi per la sicurezza nell’autotrasporto”. Lo afferma l’europarlamentare del Pd, membro della commissione Trasporti, Debora Serracchiani, in vista della pronuncia del Tar del Lazio, attesa per il prossimo 25 ottobre, sulla richiesta di sospendere l’entrata in vigore dei costi minimi per la sicurezza nell’autotrasporto.
Secondo Serracchiani “non c’è nessun dubbio in merito al fatto che quella sui costi minimi deve essere considerata una ‘legislazione d’emergenza’ che deve permanere finché il settore dell’autotrasporto in Italia non si ristruttura fortemente, integrandosi e internazionalizzandosi per competere con efficacia. Ma pochi dubbi ci sono anche sulle conseguenze che avrebbe un atteggiamento duramente punitivo da parte della giustizia amministrativa. Non si tratta infatti di cedere alle minacce, più o meno ventilate, di un fermo dell’autotrasporto, ma di avere una visione chiara del presente e del futuro del trasporto su gomma, che per vivere deve cambiare, e che non può cambiare se viene strangolato”.
Riferendosi al recente incontro tra le associazioni degli autotrasportatori e il sottosegretario ai Trasporti, Guido Improta, Serrracchiani ha osservato che “le assicurazioni sul mantenimento degli stanziamenti e sulla programmazione di incontri con la categoria sono positive, ma dal Governo deve venire soprattutto uno stimolo strategico che coinvolga tutto il settore”.


Condividi questo articolo

L’edizione limitata per i 50 anni del V8 Scania

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto