web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Novità per la gestione del traffico aereo in cloud

Aereo

Novità per la gestione del traffico aereo in cloud

Scritto da

A. Trapani

il 15 Maggio 2020

Indra e Microsoft hanno completato con successo la prima fase del progetto di migrazione e messa in funzione dalla piattaforma cloud Microsoft Azure di un sistema di controllo del traffico aereo.

Questo traguardo rafforza la strategia di Indra, che dispone di soluzioni basate su piattaforme cloud private in collaborazione con l’alleanza iTEC formata da fornitori di servizi di navigazione aerea di Spagna, Germania, Regno Unito, Olanda, Polonia, Norvegia e Lituania, di cui Indra è fornitore e partner tecnologico.

Indra e Microsoft porteranno per la prima volta i sistemi di controllo del traffico aereo in un “cloud pubblico”. In questo modo, i fornitori di servizi di navigazione aerea avranno sistemi in cloud senza necessità di grandi investimenti in infrastrutture e avranno a disposizione misure di cybersecurity all’avanguardia e sempre aggiornate.

Questa tecnologia permetterà a qualsiasi centro di controllo di assumere il lavoro di un altro centro in caso di emergenza e faciliterà la centralizzazione di alcune funzioni, consentendo la razionalizzazione delle infrastrutture necessarie per l’erogazione del servizio.

Inoltre, consentirà la creazione di centri di controllo internazionali, che possono dare servizio temporaneamente o permanentemente ai Paesi che non hanno le infrastrutture necessarie o che sono stati danneggiati da disastri naturali, come è successo nei Caraibi o nel Sudest asiatico negli ultimi anni.

Nel contesto attuale, è sempre più importante avere alternative in grado di decentralizzare i sistemi nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza. In futuro, i controllori del traffico aereo potranno fornire il servizio al di fuori del loro abituale ambiente di lavoro.

L’uso di piattaforme cloud trasformerà anche il processo di formazione e certificazione dei controllori. Questo, insieme all’uso di tecniche avanzate di realtà virtuale – che Indra utilizza attualmente – renderà l’accesso alla formazione più semplice, moltiplicando le ore di preparazione e riducendo i costi.

Grazie ai risultati ottenuti in questa fase, Indra e Microsoft stanno studiando altre possibili applicazioni della tecnologia cloud in altre aree della gestione del volo come: i sistemi di comunicazione; i sistemi di sorveglianza, tra cui radar, sistemi multilaterali, ADS-B, sistemi di navigazione (come ILS o GBAS); e altri sistemi sviluppati da Indra negli ultimi anni, come la torre di controllo digitale.

Attualmente, più di 160 centri di controllo del traffico aereo e centinaia di torri di controllo in tutto il mondo utilizzano il sistema di gestione del traffico aereo di Indra.

Condividi questo articolo

Citroën Gamma PRO: sa fare tutto, proprio come te

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto