web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Geodis: “La sicurezza del personale e delle merci prima di tutto”

Aziende e strategie

Geodis: “La sicurezza del personale e delle merci prima di tutto”

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 26 Marzo 2014

Un impegno sempre costante nel garantire la sicurezza del proprio personale e di chi viene coinvolto nelle attività operative nei propri magazzini logistici e nelle fasi di trasporto delle merci: questi gli obiettivi che si pone Geodis.


La Business Unit italiana punta sulla sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso la formazione di tutto il proprio personale che deve conoscere le basi della legislazione vigente, indipendentemente dal settore di attività o dalle mansioni svolte, oltre che garantire le procedure di sicurezza legate allo svolgimento dell’attività specifica.
A tal proposito, proprio in questi giorni, ha preso il via un programma di formazione per tutti i dipendenti Geodis in Italia (circa 1000 dipendenti diretti).
Geodis, per realizzare questo impegnativo programma di training, si sta avvalendo di strumenti innovativi come le piattaforme e-learning e le “aule virtuali”, in cui è possibile, grazie allo strumento della video conferenza, un’interazione diretta tra docente e lavoratore, aumentando in questo modo il livello generale di sicurezza sul lavoro grazie alla preparazione dei lavoratori” – commenta Mario Supin, Safety Manager Gruppo GEODIS Italia e Responsabile del programma di formazione realizzato da Geodis per tutti i suoi dipendenti.


Per quanto riguarda le merci, Geodis ha seguito un percorso che ha innalzato ulteriormente gli standard di sicurezza per soddisfare le esigenze dei propri clienti anche sulla base dei differenti mercati nei quali essi operano e dei servizi richiesti.


Sono state infatti elaborate specifiche procedure per i fornitori a cui si affida l’azienda. Questo ha permesso di incrementare notevolmente la sicurezza dei trasporti e di identificare le responsabilità in caso di eventuali incidenti. Oltre al divieto di sub-appalto del servizio, sono infatti presenti indicazioni sui mezzi utilizzabili che, ad esempio, devono essere provvisti di antifurto satellitare, portelloni allarmati, pulsante anti rapina, dispositivi anti jamming, tutti collegati alla centrale operativa. Altre istruzioni riguardano il percorso del vettore, stabilito dalla direzione Geodis, così come le aree di sosta, rigorosamente custodite e con accessi controllati” – dichiara Francesco Cantile, Security Manager Gruppo GEODIS Italia.


Sempre per garantire ai clienti maggiore tutela delle merci, è stata studiata ed implementata da Geodis una procedura ad hoc per il trasporto dei prodotti di valore. Grazie a strumenti di videosorveglianza, che seguono il carico e lo scarico di tale merce in ogni suo passaggio, è possibile conteggiare i colli, verificare la fasciatura con film estendibile e l’applicazione di uno apposito nastro antimanomissione che identifica univocamente la filiale di partenza. In aggiunta viene applicato un sigillo speciale in acciaio, conforme alla normativa ISO 17712, il cui stato deve essere verificato, al momento della partenza e a quello dell’arrivo, con una fotografia.


Anche per le attività di logistica contrattuale Geodis ha studiato, per le proprie sedi, procedure e impianti di sicurezza strutturati e diversificati, a seconda della merce e delle esigenze del proprio cliente.


Un esempio concreto di come Geodis garantisce la sicurezza, intesa come prevenzione, è l’antifurto perimetrale organizzato su tre livelli, strumento che si avvale dell’utilizzo di barriere a doppia tecnologia microonde e infrarossi, watch-out per porte e infrarossi per finestre. All’interno dei siti logistici di Geodis sono presenti avanzate tecnologie che permettono di prevenire eventuali intrusioni. L’intero sistemo antifurto è supportato da un impianto di videosorveglianza e da un servizio di controllo accessi e vigilanza previsto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in grado di effettuare verifiche anche sull’uscita del personale di magazzino tramite metal detector.


Per prevenire eventuali taccheggi, Geodis ha installato un sistema di video controllo con speciali telecamere megapixel per i prodotti ad alto valore ma di piccole dimensioni. Queste telecamere, supportate da una tecnologia superiore ai normali dispositivi di controllo, permettono di monitorare l’intero processo di imballaggio da parte del personale di magazzino e garantire la massima sicurezza al Cliente.


Gli impianti e le relative procedure vengono studiate insieme al cliente sulla base delle effettive esigenze e collaudate dall’azienda al fine di aumentarne i punti di forza. Questa metodologia di lavoro ha permesso a Geodis, nel corso degli anni, di diminuire costantemente l’incidenza di furti e danni sul totale delle merci gestite dal Gruppo e di conseguenza aumentare la soddisfazione dei clienti.


Nonostante la congiuntura economica negativa, Geodis continua ad investire nella sicurezza in quanto la considera un valore aggiunto ai servizi offerti.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto