web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > DHL Global Forwarding presenta il report Digital Twins for Logistics

Intermodalità

DHL Global Forwarding presenta il report Digital Twins for Logistics

Scritto da

A. Trapani

il 9 Luglio 2019

Una panoramica sulle nuove opportunità per la logistica nell’era dell’Internet of Things.

In occasione dell’Internet of Things Day che si è svolto presso l’Innovation Center in Germania lo scorso 27 giugno scorso, DHL Global Forwarding ha presentato un nuovo report, il “Digital Twins in Logistics”, un’analisi di prospettive e vantaggi offerti da un’Industry sempre più guidata dall’IoT.


Connettere persone e migliorare le loro vite è il motto che accompagna DHL Global Forwar ding in ogni nuova sfida. In qualità di pioniera della logistica 4.0, l’azienda investe costantemente in R&D per rendere sempre più efficienti i suoi processi e offrire servizi all’avanguardia.


Il mondo reale e quello virtuale sono sempre più interconnessi tra loro, grazie alle continue innovazioni nell’ambito dell’intelligenza artificiale, del cloud e della realtà aumentata. Il modo in cui le aziende progettano, monitorano e gestiscono le loro risorse sta rapidamente cambiando, e tra le novità del settore c’è l’implementazione dei Digital Twins. Si tratta di modelli digitali, vere e proprie rappresentazioni della realtà, creati per testare prodotti ed evitare errori, riducendo drasticamente le tempistiche e perfezionando i servizi offerti. Se applicati a prodotti e macchinari, infatti, i Digital Twins possono tradursi in una vera svolta per interi ecosistemi aziendali, aiutando a ottimizzare i processi e a prevedere il futuro.


Le copie digitali si aggiornano costantemente in base ai cambiamenti degli oggetti reali da cui derivano. Le riproduzioni in 3D entrano, così, in relazione con i dati operativi necessari a tracciare una panoramica dello stato delle macchine e della disponibilità dei prodotti. Il report esamina l’evoluzione di questa rivoluzionaria tecnologia, i suoi casi d’uso e le aree più promettenti su cui puntare, focalizzando l’attenzione sul settore logistico.


“Il mercato dei Digital Twins dovrebbe aumentare di oltre il 38% ogni anno, superando i 26 miliardi di dollari entro il 2025“, spiega Matthias Heutger, Senior Vice President, Global Head of Innovation & Commercial Development DHL. L’attuale concetto di supply chain è destinato a cambiare, grazie a “una serie di opzioni per facilitare il processo decisionale e la collaborazione basati sui dati, processi aziendali semplificati e nuovi modelli di business. Siamo desiderosi di lavorare con i nostri clienti e partner per esplorare le applicazioni possibili nel nostro settore”, aggiunge Heutger.


I Digital Twins in Logistica

Nel mondo della logistica i digital twins potrebbero essere utilizzati in una varietà di applicazioni lungo l’intera catena del valore, compresa la gestione più efficiente delle flotte di container, il monitoraggio delle spedizioni o la progettazione di sistemi logistici.


I sensori IoT sui singoli container, ad esempio, mostrano la loro posizione e monitorano i danni o contaminazioni che potrebbero compromettere i carichi futuri o rappresentare un pericolo per il personale o altre risorse. Tutti i dati confluiscono in un doppio digital twin della rete di container, che utilizza il machine learning per garantire che i container vengano impiegati nel modo più efficiente possibile.


“L’impiego dei Digital Twins potrebbe avere un impatto significativo sul miglioramento continuo, sulla progettazione, il funzionamento e l’ottimizzazione dell’infrastruttura logistica: magazzini, centri di distribuzione e strutture cross-docking. L’adozione e l’implementazione dei Digital Twins in ambito logistico sta crescendo esponenzialmente e rappresenta una grande opportunità, per fare un passo in più verso la digitalizzazione e soprattutto l’ottimizzazione e l’efficientamento dei processi. Noi investiamo da sempre in Ricerca e Sviluppo e crediamo nell’importanza dell’innovazione digitale per rimanere competitivi sul mercato”, commenta Mario Zini, CEO di DHL Global Forwarding.


Tanti i possibili risvolti positivi: ad esempio, se pensiamo al packaging, la combinazione di dati di prodotto e imballaggio potrebbe aiutare le aziende a migliorare l’efficienza, ad esempio automatizzando la selezione degli imballaggi e le strategie di imballaggio dei contenitori per ottimizzare l’utilizzo e la protezione del prodotto. L’applicazione di Digital Twins potrebbe favorire lo sviluppo di materiali di imballaggio più resistenti, più leggeri e più rispettosi dell’ambiente.


Dati dettagliati e in tempo reale sui modelli di utilizzo del prodotto e le condizioni operative aiuteranno i produttori a perfezionare e migliorare i loro progetti. I processi di produzione saranno più rapidi e flessibili. I dati sulle prestazioni del prodotto consentiranno un approccio più proattivo alla manutenzione e all’assistenza, consentendo alle aziende di offrire ai propri clienti nuovi tipi di servizio o di intervenire prima per prevenire guasti e ridurre i tempi di fermo.


Per sfruttare appieno il potenziale dei Digital Twins è essenziale “una stretta collaborazione tra tutti i partner coinvolti lungo la catena del valore” aggiunge Markus Kückelhaus, Vicepresidente di Innovation and Trend Research, Customer Solutions & Innovation di DHL. Conoscere nel dettaglio le sfide e opportunità che si prospettano in campo logistico è fondamentale per non farsi trovare impreparati. Per avere un’idea più chiara di ciò che dobbiamo aspettarci dal futuro, non resta che dare uno sguardo al report “Digital Twins in Logistics – A DHL perspective on the impact of digital twins on logistics”, disponibile qui per il download gratuito.


Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto