BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

La Stella... elettrizzata

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Shipping > Civitavecchia lancia l’hub logistico portuale

Shipping

Civitavecchia lancia l’hub logistico portuale

Scritto da

Luca Barassi

il 10 febbraio 2011

Un terminal hub per container che svolga al tempo stesso il ruolo di regional port e di centro di transhipment, massimizzando i vantaggi naturali derivanti  da fondali a 22metri e di un area di produzione e consumo di riferimento che per dimensioni e potenzialità e' seconda in Italia solo a quella padana.
Il nuovo porto (riedizione del progetto del Terminal Asia) presentato oggi in anteprima dal sindaco di Civitavecchia, Gianni Moscherini e dal sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola, punta a bissare il miracolo realizzato anni addietro nel porto laziale, di cui lo stesso Moscherini è stato presidente, con la conquista del primato mediterraneo nelle crociere e come capolinea delle autostrade del mare.
Il porto, teoricamente realizzabile in tre anni attraverso la formula della concessione di costruzione-gestione, rappresenta solo uno dei tre vertici di un triangolo logistico, quello della Piattaforma Logistica Italia che prevede anche la realizzazione di una piastra logistico-industriale-distributiva,  già pianificata e autorizzata su terreni pari a circa 200 ettari che il Gruppo Orsolini di Viterbo,  ha acquisito nel luogo,  crocevia della rete autostradale (Roma è a meno di un'ora) e quindi nel punto di congiunzione fra l'autostrada Roma-Civitavecchia e le costruende autostrada tirrenica per Livorno e Genova, nonché per Viterbo-Orte.
Il terzo fattore del progetto logistico presentato oggi a Roma, è il nuovo polo aeroportuale del Lazio che prevede il recupero a Tarquinia di una vecchia pista militare in disuso, con enormi potenzialità di ospitare low cost, passeggeri destinati alle crociere, turismo religioso, e nel settore merci, courier.
L'intero progetto passerà ora al vaglio di Regione Lazio e Presidenza del Consiglio.
Punto di forza del progetto e' la presenza di tutte le modalità di trasporto inclusa quella aerea che garantirà uno sviluppo parallelo di logistica merci e logistica passeggeri.
Sul progetto alla cui presentazione hanno partecipato tra gli altri Giancarlo Elia Valori e Giuseppe De Rita – si stanno concentrando gli interessi di operatori e fondi di investimento internazionali, in particolare cinesi.
In un mondo globale che tende a polarizzare i nodi logistici il più vicino possibile al mercato di produzione e consumo,  Roma, il Lazio e per estensione l'area del centro Italia comprensiva di Umbria, parte della Toscana e parte della Campania, per non parlare della proiezione verso l'Adriatico, lungo l'asse del Corridoio Otto, rappresentano sicuramente una delle aree più interessanti a livello italiano ed europeo, potendo Civitavecchia al ruolo di regional port, sommare quello di  hub distributivo.


 


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo