web-tv

Sei qui: Home > Sezione FORMAZIONE > > SEA SALUTE, un programma aziendale per il benessere dei lavoratori

SEA SALUTE, un programma aziendale per il benessere dei lavoratori

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 21 Aprile 2020

SEA SALUTE è un vero e proprio Programma aziendale per il benessere dei lavoratori, con un focus particolare sugli aspetti legati alla nutrizione.

Il progetto, ancora pilota, vede come protagonisti Pyxis, che opera al fianco di imprese e organizzazioni realizzando programmi benessere per lo sviluppo delle risorse umane in azienda, Sea Soluzioni Eco Ambientali, società specializzata nell’offerta di un’ampia gamma di servizi d’igiene ambientale ma fortemente focalizzata sull’uso di nuove tecnologie adottate sia a sostegno dell’ambiente (la sua flotta vanta numerosi mezzi elettrici) sia a sostegno di una comunicazione aziendale più flessibile (tutti i dipendenti sono dotati di smartphone aziendale attraverso il quale poter comunicare con l’azienda), e la facoltà di Medicina dell’Università di Torino, in particolare del Corso di Laurea in Dietistica.

Obiettivo di questa iniziativa è quello di aiutare i lavoratori a prendere consapevolezza del loro stile di vita e migliorarlo laddove sia necessario. Saranno gli autisti di Sea a partecipare al progetto. Dotati del proprio smartphone aziendale, dovranno compilare un questionario digitale di valutazione del proprio stile di vita fornendo informazioni sulle loro abitudini alimentari, il loro stato di salute, la quantità e la qualità dell’attività fisica svolta, la qualità del sonno. Tra le informazioni richieste anche dati personali come ad esempio età e peso. Complici anche le direttive sulle misure da adottare per contrastare il coronavirus, il questionario contiene anche domande sulle “abitudini igieniche” e sulla loro attuazione. Una volta inviato il questionario, ad ogni autista verrà assegnato un profilo di rischio: semaforo verde per stili di vita idonei, semaforo giallo per quelli da migliorare e semaforo rosso per quelli non salutari.
I risultati saranno analizzati dagli studenti del secondo anno dai dietisti  della Scuola Di Medicina dell’Università degli studi di Torino che creeranno un vero e proprio profilo sulle abitudini degli autisti. Compito degli studenti sarà quello di comporre delle pillole di “buone abitudini” da condividere con i lavoratori, ancora una volta in formato digitale. Gli autisti avranno la possibilità di poter interagire one to one con consulenti specializzati per avere consigli personalizzati su un corretto stile di vita. Infine, attraverso un nuovo questionario potranno valutare il progetto nel suo insieme.

Progetto innovativo
Il progetto è altamente innovativo: mette al centro dell’attenzione il capitale umano, in questo caso la salute e il benessere degli autisti di SEA, e sposta il focus dalla cura alla prevenzione. Innovativa è anche la metodologia utilizzata: inizialmente previsto come un progetto da sviluppare in aula, a causa del lockdown è stato interamente ripensato in versione digitale. Dalla fase di elaborazione a quella di interazione con gli autisti, tutti gli strumenti di monitoraggio, intervento e restituzione dei dati vanteranno l’uso esclusivo di piattaforme informatiche.

Avviato a marzo, SEA SALUTE sarà presentato il 28 settembre durante un convegno nel quale verranno esposti i risultati più rilevanti.

In un contesto nel quale si stanno nuovamente definendo le regole di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, la salute degli autisti, e dei lavoratori in generale, è destinata a diventare uno degli aspetti sul quale le aziende dovranno rimodulare le proprie politiche di supporto alla forza lavoro.

Condividi questo articolo

Accessori in acciaio inox per il tuo truck.

1,443
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto