Volvo FH LNG

Le 1000 mission del nuovo Volkswagen Crafter

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione FORMAZIONE > TForma > Connettività per ottimizzare il TCO

TForma

Connettività per ottimizzare il TCO

Scritto da

Luca Barassi

il 31 maggio 2017

Nella giornata di apertura della manifestazione biennale di riferimento dell’aftermarket, TForma e Logistica&Management hanno deciso di parlare di TCO

Autopromotec 2017: quale occasione migliore per organizzare – con il supporto di Alcoa Wheels, Giti Tire e VDO e naturalmente Scania, partner di TForma – un incontro aperto al pubblico su come rendere profittevole la gestione di una flotta veicoli?

Una vetrina effervescente ed importante come questa è stata infatti lo scenario adeguato per confrontarsi sul tema relativo all’ottimizzazione dei costi di esercizio. Dal TCO (Total Cost of Ownership) al TOE (Total Operating Economy) è sicuramente una sfida importante per il futuro di ogni azienda di autotrasporto e logistica e per coloro che hanno una flotta di veicoli commerciali di proprietà. “Stiamo parlando infatti della chiave di volta per andare avanti” ha dichiarato Paolo Volta – economista dei trasporti e coordinatore didattico di TForma – “Solo osservando come si muove la società, potremo capire come si sta evolvendo il trasporto” prosegue Volta. E il trasportatore rappresenta il trait d’union tra la produzione e il consumatore. Fondamentale quindi è avere sott’occhio gli elementi da controllare per capire come calibrare bene un’impresa. Ottimizzare non solo i costi (costo Km del lavoro, costo carburante, costo organizzativo) ma ottenere anche la massima produttività ottimizzando le risorse. Alessio Sitran – business development manager di VDO Italia – ci ha fatto una panoramica relativa all’ottimizzazione dei costi vista dal mondo del tachigrafo. Si tratta di uno strumento digitale che permette di ridurre i costi di esercizio e parallelamente di ottimizzare (fino al 90%) i costi del quotidiano operativo. Roberto Corridori – direttore commerciale di Alcoa Wheels Italia – ha affrontato il tema sull’uso dell’alluminio in grado non solo di diminuire la tara (fino al 47%), ma anche di permettere un risparmio di carburante e impattare positivamente sui diversi componenti del mezzo. Giancarlo Perlini – direttore marketing di Italscania – ha portato un intervento di approfondimento sulla connettività (con cui si ottengono i maggiori risparmi) e sostenibilità, non solo ambientale ma anche economica, del trasporto su gomma attraverso le nuove tecnologie. Manutenzione flessibile, guida predittiva, fattori di funzionamento sono solo un esempio delle voci che contribuiscono all’ottimizzazione dei costi di esercizio. Infine il fiscalista Mauro Di Curzio si è soffermato più sugli aspetti di bilancio delle specifiche voci di costo di un’impresa di trasporto (dai costi di polizza agli oneri finanziari, ai corretti inquadramenti contrattuali), mentre Alfonso Trapani – amministratore unico di Astarte, ha testimoniato la propria esperienza di sindacalista nelle problematiche legate alla competitività delle aziende di trasporto che, spesso, a fronte di una diminuzione dei costi vanno a diminuire anche le tariffe, senza quindi migliorare il margine.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,420
prezzo medio gasolio

Workshop Temperatura Controllata