BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > Fiere > Transpotec 2017: ready, steady, GO!

Fiere

Transpotec 2017: ready, steady, GO!

Scritto da

Federica Lugaresi

il 3 febbraio 2017

Galleria Fotografica

Mancano oramai pochissime ore all’inizio della manifestazione veronese partita con premesse di un grande successo

Aggiornamento del 23/2:

Lamberet “parla” dai maxi schermi

Lamberet sceglie per la prima volta di non esporre mezzi all’interno dello stand (situato nel pad. 9V), ma di presentare le proprie novità attraverso due importanti maxi schermi con una comunicazione diretta ed efficace.

Il 2017 per la Casa francese esordisce come un’ottima annata: si parte infatti con la nuova fabbrica di Saint Eusèbe (100mila mq di cui 15 mila coperti) che, dopo l’inaugurazione avvenuta lo scorso anno, entra quest’anno a pieno regime per l’allestimento e la coibentazione dei veicoli commerciali leggeri e che si affianca ai 210mila mq dello storico sito di Saint Cyr-sur-Menthon, che opererà d’ora in avanti solo per i semirimorchi.

La riorganizzazione dei siti produttivi – spiega Antonello Serafini, direttore commerciale di Lamberet S.p.A. – si è resa ancora più necessaria in questi ultimi tempi, a seguito sia della continua evoluzione del prodotto che mira a rispondere alle richieste sempre più esigenti del mercato sia della gamma molto ampia (da 1 a 100 m3) che siamo in grado di offrire, lavorando con tutti i principali brand di veicoli leggeri e autocarri esistenti sul mercato italianoSe gettiamo un occhio alle novità nei semirimorchi generate da questa riorganizzazione – continua Serafini – ne troviamo diverse a partire dalla gamma SR2 X-City da 24-27-33 pallets per la distribuzione urbana, fino all’SR2 Rail-Road specifico per il trasporto intermodale strada + rotaia, passando per l’ensemble Zero Petrolio, che punta alla sostenibilità ambientale in modo sempre più deciso”.

Tra le “novità di prodotto” esposte in anteprima nella vetrina del  Transpotec, il Truck Lab, un prototipo di veicolo studiato per il mercato francese che prevede un allestimento isotermico integrato al veicolo in modo che non ci sia discontinuità tra mezzo e allestimento e con l’unità refrigerante anch’essa integrata; e la nuova coibentazione Lamberet in categoria FRCX per l’Iveco Daily che permette l’alto isolamento termico, che consente di avere il veicolo con porta laterale di serie e senza ausilio di porta supplementare di contenimento per una temperatura interna di – 20°C.

Aggiornamento del 21/2:

Citroën? Presente!

La Casa francese sarà presente alla Kermesse presso il padiglione 10, con una gamma tra le più ampie del mercato che è in grado di offrire soluzioni di carico da 0,5 a 17 metri cubi, per portate utili fino a 2 tonnellate. Sarà possibile quindi ammirare i veicoli allestiti, in grado di soddisfare tutte le esigenze professionali del trasporto merci, dal settore edile ai corrieri. Sullo stand di 264 metri quadri al Padiglione 10, Citroën espone a Transpotec –  tre esempi significativi della “flessibilità” dei sui veicoli commerciali: Berlingo Van Full Electric L1 3 posti; Jumper Cassone Fisso L2 3 posti con motore BlueHDi 130; SpaceTourer BlueHdi 150 S&S M nell’allestimento Shine.

Nell’apposita area di VeronaFiere destinata ai test drive, è possibile poi provare le qualità e la praticità di SpaceTourer BlueHDi 150 S&S XS Feel e di Berlingo Van BlueHDi 100 Club L2 3 posti. Citroën Berlingo Van Full Electric è destinato ai professionisti che operano prevalentemente all’interno di aree urbane e nell’hinterland.  Il veicolo esposto propone un allestimento “officina mobile” della Onnivan che comprende, tra l’altro, un pianale in multistrato marino antiscivolo, kit laterali in legno con pareti, porta laterale e posteriori, cassettiere di varie dimensioni, scaffalature.

In prova nell’area test anche Berlingo Van capace di rispondere alle esigenze di un ampio ventaglio di professioni, grazie anche all’architettura che ne soddisfa appieno le necessità in termini di modularità.

Ford schiera la gamma dei veicoli commerciali

Ford, la Casa statunitense sarà presente al Transpotec presso i padiglioni 9,10,11 e 12.

Riflettori puntati sulle novità di prodotto, relative all’ampia gamma dei veicoli commerciali che hanno posizionato Ford sul gradino più alto del podio di tale mercato, quale 1° costruttore in Europa e import leader in Italia. Ma il merito va anche alla tecnologia più avanzata utilizzata (motorizzazioni ‘pulite’ EcoBlue, sistema di frenata automatica con assistenza pre-collisione e riconoscimento pedoni), ai costi di esercizio più contenuti, alla consulenza sugli allestimenti più mirata, e al supporto di servizi e livelli di assistenza post vendita orientati a minimizzare i tempi di fermo.

Dunque, riflettori puntati sulle due “chicche”:Transit Custom e sul Ford Ranger, i best seller nei relativi segmenti di riferimento, sulla tecnologia AWD (All-Wheel-Drive) implementata su Transit e Custom, sulla trasmissione automatica disponibile sul Custom, oltre che sulle nuove motorizzazioni EcoBlue che equipaggeranno entrambi i veicoli.

Sarà possibile effettuare anche test drive per testare i veicoli sulle strade di tutti i giorni e nelle reali  condizioni di lavoro quotidiane.

Novità assoluta di questa edizione la Realtà virtuale a 360°- presso il padiglione  10 – grazie alla quale si potrà provare l’emozione di condurre il mezzo sui terreni più difficili e nelle condizioni più estreme.

Aggiornamento del 19/2:

Anche Acitoinox è presente!

ACITOINOX, azienda leder europea nella progettazione e nella realizzazione di accessori in acciaio inox per veicoli pesanti, ha confermato la sua presenza anche nel più importante evento di settore in Italia, con uno spazio di ben 40mq nel pad. 12, stand H41.
La presenza alla manifestazione veronese sarà l’occasione  per l’intero staff, di incontrare i propri rivenditori italiani – 85, sparsi su tutto il territorio nazionale -,clienti e tutti coloro che sono alla ricerca di nuove ed esclusive soluzioni estetiche per i loro veicoli.
Oltre al meglio della produzione ACITOINOX, sullo stand saranno presentati gli inediti allestimenti per lo Scania Serie S e i nuovi kit pensati per i principali modelli delle “Sette Sorelle”, cioè di tutti i costruttori europei.

Si tratta, in totale, di ben 21kit, suddivisi in KIT FLEET studiati per le fotte, KIT TUNING per una personalizzazione standard e il KIT EXTREME per i clienti più esigenti.
Il Transpotec –  ha dichiarato Ventuta Rino Acitonon può che essere la nostra naturale collocazione, per ribadire una consolidata leadership assoluta in Italia. D’altra parte i nostri prodotti incontrano apprezzamenti un po’ovunque; abbiamo siglato accordi con diversi Costruttori sia per il mercato europeo che per i vari mercati domestici e abbiamo in corso una serie di trattative molto interessanti. La nostra forza – conclude Acito – sta nella nostra mentalità artigiana, nella capacità di realizzare pezzi davvero unici di ogni modello e soprattutto nella grande passione che permea tutto il nostro lavoro .”
ACITOINOX sarà presente a Transpotec Logitec anche in veste di Distributore Ufficiale Italia per Alcoa Wheels e come sponsor del Primo Fabio Montanaro Award.

Aggiornamento del 14/2:

Il leone di Peugeot dà la zampata

Negli ultimi due anni il Leone ha rinnovato la sua ampia gamma articolata, partendo dal lancio nel 2015 della nuova generazione di Boxer, per poi proseguire con quello di Partner ed arrivare alla commercializzazione di Nuovo Expert iniziata lo scorso giugno.

La Casa sarà presente al Padiglione 10 di VeronaFiere con uno stand di 160 metri quadri su cui espone tre modelli rappresentativi della gamma: Partner doppia cabina mobile, Boxer Furgone Lamierato con sponda caricatrice by Onnicar, Nuovo Expert Furgone coibentato Isotermico by Lamberet.

L’innovativo Partner doppia cabina mobile, omologato per cinque persone, coniuga in maniera ottimale il trasporto di merci e di ben cinque passeggeri. Disponibile con il BlueHDi 100, ha una dotazione tipicamente automobilistica (come alzacristalli anteriori elettrici e sequenziali, retrovisori esterni elettrici e telecomando apertura porte) cui aggiunge soluzioni pensate espressamente per il professionista, come il sedile passeggero singolo ripiegabile a tavolino.

Gli altri due modelli presenti sullo stand del Leone sono due esempi di veicoli allestiti / trasformati inseriti direttamente nel listino ufficiale di Peugeot. Ciò permette al cliente: maggiore facilità nell’ordinazione e immatricolazione del veicolo; certezza dei tempi di produzione e consegna; possibilità di beneficiare della garanzia del costruttore; uniformità del prezzo su tutto il territorio; maggiore valore residuo, che si traduce in canoni di noleggio competitivi. Furgone Lamierato con sponda caricatrice è una soluzione innovativa tra oltre venti versioni di Boxer allestiti, interamente prodotti in Italia, nello stabilimento di Val di Sangro, e trasformati ad Alba da Onnicar, da sempre specializzata nella realizzazione di allestimenti interamente in lega leggera di alluminio che, rispetto a quelli tradizionali in ferro, garantiscono: minore peso, quindi tara ridotta, che significa maggiore portata utile, minore consumo di carburante, minore emissione di gas nocivi, minore rischio di sovraccarico e, quindi, di subire sanzioni pecuniarie, minore usura del veicolo; maggiore durata dell’allestimento che è inattaccabile dalla corrosione.

Il connubio con Lamberet, leader europeo nel settore del trasporto refrigerato, Peugeot ha dato origine ad una gamma di veicoli commerciali leggeri per il trasporto a temperatura controllata di merci deperibili. Ne è esempio Nuovo Expert Furgone con coibentazione studiata dallo specialista del freddo Lamberet. Il kit adottato, piuttosto compatto, è stato studiato per raggiungere il più alto livello di isolamento secondo la regolamentazione ATP in vigore per i carichi deperibili. Queste prestazioni, compatibili con la presenza della porta laterale, permettono agli utilizzatori di usufruire di tutti i vantaggi di un livello di sicurezza alimentare superiore, di un’usura minima del gruppo frigorifero e della possibilità, con un gruppo adeguato, di operare in freddo fino a -20 gradi.

Mercedes-Benz Italia e la mobilità del futuro

Mercedes-Benz Italia sarà presente al Transpotec Logitec, e quest’anno, in abbinata con il Samoter, saranno presenti tutti i segmenti di mercato: dalla linea alla cantieristica. Nell’area espositiva di oltre 1800 mq del Padiglione 10 della Stella, verrà esposta l’intera gamma dei veicoli industriali e commerciali Mercedes-Benz e FUSO Canter, sempre più sicuri, ecologici, tecnologi e connessi.  Il leitmotiv di tutto l’evento viene espresso attraverso #MovingTheFuture, un hashtag che racchiude in sé tutta la tecnologia e la “vision” del gruppo Daimler Trucks: ecologia, tecnologia, sicurezza e connessione. Lo stand sarà, infatti, animato da tutte le nuove tecnologie e gli strumenti di connettività studiati per ridurre i costi ed aumentare i fatturati.

Il Transpotec sarà la vetrina per l’esordio dei nuovi Actros 1846 OM 470 e 1848 OM 471 della Profit Academy che non solo mostrano una livrea completamente ridisegnata ma si presentano ancora più potenti, più parsimoniosi e meno inquinanti. Durante i giorni della Fiera sarà possibile effettuare, grazie agli  esperti Profit Academy, delle prove dinamiche su strada pubblica dei veicoli di punta per testarne i vantaggi in prima persona. Nello stand Mercedes-Benz sarà possibile ammirare il modello di seconda generazione, il FUSO Canter E-CELL impiegato esclusivamente in modalità elettrica in reali condizioni di lavoro. Il FUSO eCanter, un veicolo attualmente in fase di pre-produzione, che diventerà presto di serie. L’eCanter non si limiterà a non inquinare i centri urbani grazie alla sua totale assenza di gas di scarico ed emissioni acustiche, ma potrà rappresentare anche un’alternativa al motore diesel particolarmente interessante dal punto di vista della redditività.

 In termini di sicuezza, quest’anno Mercedes-Benz compie un ulteriore passo avanti all’insegna della sicurezza con l’Active Brake Assist 4: il primo sistema al mondo di assistenza alla frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni. Sul mercato viene lanciato anche l’inedito Sideguard Assist, il sistema di assistenza alla svolta, in grado di segnalare potenziali collisioni in caso di cambi di corsia tramite segnali acustici e LED luminosi.

Connettività, dicevamo. Col sistema Mercedes-Benz Uptime è possibile abolire guasti e soste inaspettate in officina del veicolo. Mercedes-Benz Trucks  lancerà sul mercato italiano a partire da Aprile 2017 questo nuovo e rivoluzionario sistema di manutenzione preventiva in grado di stabilire nuovi parametri di riferimento attraverso l’interconnessione intelligente di oltre 400 sensori “powered by FleetBoard” tra i veicoli, la rete di assistenza Mercedes-Benz e il Cliente.

Invece il FleetBoard offrirà prossimamente a tutti i Clienti Mercedes-Benz Trucks un accesso alla connettività semplice, rapido e gratuito, reso possibile dalla nuova FleetBoard Manager app che fornisce informazioni utili sulla flotta di veicoli sul proprio smartphone. Il requisito per l’utilizzo dell’app è l’installazione del nuovo Truck Data Center a bordo del veicolo. FleetBoard Manager app fornisce al Cliente dati utili come il chilometraggio degli ultimi sette giorni dei suoi veicoli, confrontandolo ogni volta con quello dei sette giorni precedenti.

Oltre al chilometraggio viene indicato anche il consumo medio di carburante della flotta – ripartito in consumo durante la marcia e consumo da fermo, con o senza utilizzatori secondari. Queste informazioni permettono al Cliente di capire a quanto ammonta la disparità tra percorrenza e consumo di carburante tra i veicoli. Sempre a livello di flotta, viene visualizzata in percentuale la redditività dei veicoli durante la marcia. L’app permette inoltre di capire quanto è ecologica la flotta e a quanto ammontano le emissioni di CO2. In questo ambito la guida previdente assume un ruolo importante, allo scopo di individuare ulteriori potenzialità per influire positivamente in maniera duratura sia sul consumo di carburante che sulle emissioni di CO2. FleetBoard Manager app offre inoltre ai Clienti la possibilità di visualizzare le posizioni dei singoli veicoli.

Giti Tire presenta alla kermesse alcuni dei prodotti di punta del segmento autocarro a marchio GT Radial. Marchio che verrà sostituito da quello nuovissimo Giti che sarà presentato in occasione della fiera veronese con importanti novità e upgrade di prodotto e di gamma. Si tratta a tutti gli effetti di un rebranding che interessa il solo comparto autocarro. Il nuovo marchio con la sua identità, si identifica nel suo simbolo più distintivo, l’elefante, che sintetizza i valori del brand e della relativa offerta di prodotto: solidità, forza, senso di appartenenza a un gruppo e memoria.

Degli 11 modelli esposti, molti saranno a marchio Giti ma non mancheranno quelli a marchio GT Radial.
Tra i primi, lo pneumatico GRS225 COMBI ROAD, come già nella passata edizione, sarà di nuovo presente, nella misura 315/80R22.5, ma questa volta farà il suo debutto quello a marchio Giti, a conferma che il rebranding sarà caratterizzato sia da rinnovamento di gamma sia da un trasferimento al nuovo brand degli pneumatici esistenti di maggiore successo, dei quali il GSR225 COMBI ROAD sicuramente fa parte.

Il GSR225 Combi Road – pneumatico di ultima generazione per asse sterzante che soddisfa le normative Euro VI – si caratterizza infatti per mescole appositamente sviluppate per migliorare la resa chilometrica nonché per un battistrada più largo che offre un eccellente handling e una maggiore resistenza agli urti, rendendolo adeguato sia su tratte regionali che nelle lunghe distanze.

Il GTL919 – modello da rimorchio di nuova generazione – è stato sviluppato con caratteristiche che permettono performance ottimali sull’ampio raggio con bassa rumorosità e buone prestazioni sul bagnato. La profondità del battistrada permette una migliore aderenza al suolo e il nuovo design laterale permette una buona resistenza a tagli e strappi. Sarà anch’esso esposto con il nuovo fianco Giti e sarà caratterizzato da un indice di carico accresciuto (da 160k a 164k) e sarà presente nella dimensione 385/65R22.5.
Il modello non direzionale GDL617, anch’esso a marchio Giti, sarà presente nella misura 315/60R22.5 ed è caratterizzato da un design compatto e grazie alle particolari mescole, garantisce prestazioni ottimali anche sul lungo raggio. il GDL617 è M&S ed offre un’eccellente trazione in ogni condizione atmosferica e su ogni manto stradale.

Per l’uso cava-cantiere sarà esposto, questa volta a marchio GT Radial, il GAM831, modello non direzionale caratterizzato da un particolare disegno del battistrada dalle eccezionali proprietà autopulenti. Le scanalature corte e profonde favoriscono l’aderenza sui terreni fangosi e conferiscono al veicolo stabilità nella giuda. La carcassa molto robusta garantisce al GT Radial GAM831 un’elevata resistenza agli urti e ai tagli permettendo un’alta ricostruibilità.

Aggiornamento del 13/2: Fiat Professional con Talento e Fullback a Verona

Fiat Professional sarà presente alla kermesse veronese e rappresenterà il mondo dei veicoli commerciali leggeri. Completamente rinnovata in appena due anni, oggi la gamma di Fiat Professional è la risposta giusta a qualunque missione di trasporto in quanto copre tutti i segmenti proponendo ogni tipo di carrozzeria, portata e volume. All’evento sarà allestita un’ area espositiva che riproduce un’ambientazione “cava e cantiere” dove toccare da vicino i nuovi modelli Fullback e Talento. Inoltre, grazie ai visori per realtà virtuale, gli ospiti dello stand potranno vivere un’esperienza immersiva “a bordo” del  pick-up di Fiat Professional.

Nominato Pick-up dell’anno 2017″ dai lettori della rivista francese “4×4 Magazine”, il veicolo di Fiat Professional sarà esposto a Verona nella versione “doppia cabina” e allestimento LX.  La partecipazione del nuovo modello è declinata in contesti assai diversi tra loro, a dimostrazione che Fullback è sempre adeguato a qualunque sia la missione o il terreno in cui è chiamato a operare: dai tortuosi sentieri delle cave riprodotte qui a Veronafiere alle piste innevate che caratterizzano il tour invernale “Open for Holidays 2017”, fino ai campi agricoli al centro di EIMA International 2016.

Dimostrazione più che realistica del viaggio a bordo del veicolo, si potrà avere grazie ad un’ esperienza  simulata utilizzando un visore per la realtà virtuale. Mediante alla visione avvolgente dei video a 360° , questo dispositivo garantisce un’avventura immersiva a bordo dell’inarrestabile Fullback messo alla prova su terreni impervi, i luoghi ideali per apprezzare la trazione integrale del pick up di Fiat Professional.

Al fianco di Fullback, al “Transpotec Logitec 2017” sarà esposto un esemplare del nuovo Talento adibito al trasporto delle attrezzature e dei materiali specifico per movimento terra. Il furgone, passo corto e tetto basso, allestito  con diversi contenuti specifici quali: cassetti di varie dimensioni e portate, ciascuno dotato di divisori in alluminio e porta minuteria; moduli fissati con il nuovo sistema di aggancio rapido Storeflex; portelli in alluminio per il trattenimento del carico; pianale grigio con nuovi attacchi e pavimento specifico per il fissaggio del carico; vasche con divisori in alluminio regolabili; box in polipropilene, di varie dimensioni, scorrevoli su apposite guide. Inoltre, tra le dotazioni specifiche spiccano le barre su retrocabina per fissaggio materiale, il carrello porta pacchi, il banco morsa scorrevole e la sella reggi cavi.

Insomma, qualunque attività professionale o esigenza di mobilità può essere soddisfatta dai veicoli trasformati di Fiat Professional, come dimostra anche la collaborazione con i migliori allestitori  europei.

Grazie alle sue generose capacità di carico, Talento è il compagno ideale del professionista nei suoi percorsi urbani ed extra urbani. Veicolo versatile, con ottime capacità di carico, si contraddistingue per l’abilità di adattarsi alle diverse esigenze dei clienti. Nasce così un veicolo funzionale che valorizza il lavoro, il tempo e il denaro dei professionisti.Il Talento è quindi il punto di raccordo tra il Doblò Cargo e il Ducato e consente a Fiat Professional di coprire nuovi volumi e lunghezze di carico, e di competere nel segmento 2P con passi di dimensioni ideali.

Aggiornamento dell’8/2: Continental sarà presente al Transpotec 2017

Continental, azienda internazionale leader nell’industria automotive, riconferma la propria presenza all’edizione di Transpotec che avrà luogo tra pochi giorni, La kermesse, vetrina a 360 che offre prodotti, soluzioni e risposte concrete per autotrasportatori, responsabili della logistica, proprietari di flotte, corrieri e padroncini, si terrà a Verona dal 22 al 25 febbraio.

L’azienda, rappresentata da Continental Automotive Italia (VDO) e Continental Italia Spa (Pneumatici) – come già fatto in altre manifestazioni fieristiche importanti, come Autopromotec 2015 e IAA 2016 – si presenterà anche in questa occasione come “One Continental” per riconfermare sempre più fermamente la propria unicità nel fornire un servizio completo e di qualità a tutte le aziende di autotrasporto.

Presso lo stand B6.7 – B6.8 sarà presentato ContiAcademy, il programma di formazione professionale per l’autotrasporto comprensivo di corsi sul tachigrafo per aziende, autisti, centri tecnici e autorità, ma anche di guida sicura e economica. Saranno inoltre presenti, a disposizione di tutti i visitatori, gli strumenti di gestione flotta e il tachigrafo digitale VDO, nonché i pneumatici Continental per il trasporto merci.

Per chi vorrà “testarsi” sarà inoltre possibile misurarsi con il simulatore di guida professionale per camion, messo a disposizione da SIDA presso lo stand Continental. Il management di Continental Automotive Italia (VDO) vi aspetta al Padiglione 9 – Stand B6.7 – B6.8

 

 

E’ già stato definito un Transpotec “carico di opportunità”, la manifestazione che riapre a Verona dal 22 al 25 febbraio sempre più ricca di offerta merceologica, iniziative ed eventi formativi per sostenere un settore basilare dell’economia nazionale, che – dopo la timida ripresa – si sta evolvendo verso nuovi e più moderni obiettivi condivisi.

Il nostro progetto è stato chiaro sin dall’inizio: lavorare fianco a fianco con le aziende, condividere obiettivi e strumenti, ma soprattutto fare della fiera un momento concreto di affari in grado di generare nuovi contatti, nuove idee di sviluppo, nuova consapevolezza sul mercato e le possibili direzioni future – ha dichiarato Giuseppe Garri, Exhibition Manager della manifestazione – Per questo abbiamo scelto di investire ulteriormente nel progetto di internazionalizzazione a supporto dei nostri espositori, che quest’anno potranno entrare in contatto con circa un centinaio di top buyer internazionali, provenienti da 20 Paesi tra Europa, Europa dell’Est e bacino Mediterraneo, che stiamo selezionando per provenienza, interesse e capacità di spesa”.

Transpotec -Logitec quindi si propone come una vetrina a 360°, un’occasione unica per avere sott’occhio, e in un colpo solo, prodotti, soluzioni e servizi resi disponibili da Case costruttrici di truck e veicoli commerciali, componentisti e ricambisti, produttori di pneumatici, oli lubrificanti e addittivi, allestitori e rimorchisti.

Ma occasione anche per provare sia fisicamente che virtualmente, gli ultimi modelli di truck o van (quest’anno le prove si svolgeranno direttamente sul circuito cittadino, in modo da testare i veicoli sul campo e da valutarne concretamente ergonomia e performance) a cura della nostra testata  messi a disposizione dalle Case (Peugeot e Citroen) per i test drive; o anche solo ammirare i giganti decorati, immancabile attrazione, anche ludica, per il pubblico di appassionati.

Ma vediamo chi saranno i presenti.

I costruttori non si lasciano scappare questa importante occasione dato che al Transpotec si farà il punto sul mercato e le sue prospettive, ma soprattutto si potranno incontrare nuovi clienti e dare valore alle opportunità e alle sinergie possibili in un settore fortemente cambiato e sempre più velocemente in evoluzione.

Tra i costruttori di pesanti, al momento in cui stiamo scrivendo, saranno presenti DAF (pad. 9), Iveco (pad.10), MAN (pad. 12), Mercedes Benz (pad. 10) e Scania (pad. 9). Sul fronte commerciali leggeri ci saranno Citroen (pad.10), Fiat Professional (area D), ancora Iveco, che si presenta con l’intera gamma, Peugeot (pad. 10) e Volkswagen (pad.9). Ampia e variegata infine l’offerta di allestimenti, furgonature e rimorchi, con una vasta gamma di proposte per il trasporto a temperatura controllata, che riempirà praticamente l’intero padiglione 11. Non mancheranno, infine, le proposte di aftermarket e i servizi per singoli veicoli e flotte.

Allo stand Scania – che è stata tra le prime case ad annunciare la propria partecipazione al Salone, dato che per il Grifone si tratta di una piattaforma estremamente importante – saranno esposti veicoli della gamma attuale, la nuova generazione di autocarri e alcuni veicoli pensati per i settori costruzioni e cava cantiere. In rappresentanza della più ampia gamma di motori a carburanti alternativi del mercato, inoltre, saranno presenti il nuovo ibrido, il primo autocarro che può funzionare in modalità “solo elettrica”, a biodiesel o HVO, consentendo di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2 e sonore oltre che un veicolo a metano liquido (LNG).

Inoltre, saranno allestite aree tematiche per conoscere il mondo Scania in tutte le sue dimensioni. In evidenza, connettività, trasporto sostenibile, soluzioni su misura pensate per massimizzare la disponibilità del veicolo e garantire ai clienti la massima sostenibilità, sia dal punto di vista economico che ambientale. Non mancherà inoltre un’area shop dedicata al merchandising Scania Truck Gear.

Franco Fenoglio, Amministratore Delegato di Italscania S.p.A. ha dichiarato: “Il settore dei trasporti svolge un ruolo strategico in Italia, basti pensare che l’85,4% della merce viaggia su gomma. I dati sul parco circolante, però, non sono confortanti, risulta infatti che il 71,3% dei veicoli circolanti sia ante Euro 4. Questo ha naturalmente un forte impatto sul fronte della sicurezza, sostenibilità ambientale ed economica. Proprio per questo, Scania è pronta a scendere in campo a Transpotec per mostrare il risultato degli ingenti investimenti fatti in ricerca e sviluppo. Per Scania il cliente viene prima di tutto, il punto di partenza è proprio la sua impresa, le sue peculiarità, la sua specifica applicazione di trasporto. L’obiettivo è essere il partner di riferimento capace di offrire soluzioni integrate su misura per garantire al cliente la massima profittabilità, sempre nel segno della sostenibilità”.

Per Iveco, brand di CNH Industrial N.V., innovazione, sostenibilità e risparmio saranno linee guida di tutta l’offerta espositiva.

«Iveco, nonostante un lungo periodo di recessione economica, ha attuato una lungimirante strategia volta a investire in maniera importante nella ricerca delle soluzioni tecnologie più all’avanguardia sotto il profilo della sostenibilità economica e ambientale – ha dichiarato Mihai Daderlat, Business Director Iveco Mercato Italia. – Il conseguente processo di completo rinnovamento della flotta ha portato, già a giugno 2014, alla nascita del Daily eletto Van of The Year, quindi il Nuovo Eurocargo, a settembre 2015, che ha vinto il premio International Truck of the Year 2016. Nel corso del presente anno sono state ben due le gamme rinnovate da Iveco, protagoniste di altrettanti lanci sui mercati internazionali: il Nuovo Daily Euro 6 e il Nuovo Stralis: TCO2 Champion, presentato assieme all’attesissimo Stralis NP, un veicolo a gas naturale rivoluzionario per il trasporto su lungo raggio. In un momento economico di crescita del nostro settore, siamo certi l’impegno di Iveco verrà messo in luce in uno stand molto rappresentativo dove i nostri veicoli saranno protagonisti assieme all’offerta di servizi con cui vengono accompagnati, in una vision di business partnership che da sempre ci contraddistingue».

DAF Transport Efficiency” sarà il tema con cui la Casa si presenterà nello stand di 700 m2 con  la sua gamma completa di prodotti e servizi come l’innovativo sistema di gestione delle flotte DAF Connect. Esposti quindi il CF 460 FAD 8×4 Mezzo d’Opera, il CF 440 FT e due nuovissimi XF 510 FT SSC Limited Edition “Prestige”- nelle due nuove colorazioni “Deep Black” e “Steel Silver”-  che riassumono gli standard in termini di elevata qualità e prestazioni unitamente a bassi costi di esercizio. Una Limited Edition punta di diamante impreziosita da interni in pelle, sistema di guida predittivo (Predictive Cruise Control), sistemi di sicurezza in linea con la normativa 2018 e, anteprima assoluta per l’Italia, anche del nuovo sistema telematico DAF CONNECT. Disponibili, per chi desiderasse provarli su un tracciato extraurbano predefinito, partendo dall’area esterna e  previa registrazione, 2 trattori stradali XF  510 e 440 CV anch’essi equipaggiati con il DAF CONNECT. Si tratta di un innovativo sistema di gestione delle flotte, che fornisce all’operatore informazioni – visualizzate su di un cruscotto online – in tempo reale sulle prestazioni dei propri veicoli e dei conducenti (posizione del veicolo, consumo di carburante, chilometraggio, utilizzo della flotta e tempi di inattività).

Non mancherà la parte “formativa”: grazie a DAF Driver Training  che è la parte di DAF Academy che si occupa di erogare corsi di guida economica e di guida sicura per operatori del settore. Inoltre visitatori potranno testare i veicoli oltre che  su strada, insieme agli istruttori di GuidarePilotare, anche attraverso un’esperienza di Realtà Virtuale che mediante degli speciali visori potranno vivere l’esperienza adrenalinica delle diverse condizioni d’utilizzo quali scarto dell’ostacolo, frenata o controsterzo.

MAN presenterà tutte le novità di prodotto già anticipate lo scorso ottobre allo IAA: la gamma completa dei TG model year 2017 con motore Euro6 c, gli autobus Neoplan Tourliner e Skyliner e il nuovo commerciale MAN TGE che va a completare la gamma del Leone dotandola di mezzi dalle 3,5 alle 44 tonnellate. Un veicolo quest’ultimo, costruito sulla piattaforma del Volkswagen Crafter ma che ha tutte le specifiche per soddisfare la clientela più “pesante” tipica della Casa.

Saranno inoltre presenti i vari servizi post vendita: finanziamento, contratti di assistenza, corsi di guida e telematica per la gestione del mezzo. Da ultimo, ma non per ultimo, verranno lanciate alcune iniziative molto interessanti volte a rafforzare la sicurezza e la salute dell’autista.

Insomma uno stand tutto da (ri)scoprire.

FIAT esporrà un Fullback e un Talento, i due veicoli che sono stati lanciati nel 2016.

Il Fullback è il nuovo pick up Fiat Professional – uno fra i primi pick-up al mondo con basamento motore completamente in alluminio che permette di unire alla massima leggerezza la massima forza – che ha completato la gamma. L’obiettivo è esaltarne le capacità di 4*4, ideale su tutti i terreni e perfetto anche in ambiti agricoli e cava e cantiere. A breve verrà lanciato il model year 2017.

Il Talento – che si distingue per le sue linee squadrate, per l’abitacolo spazioso e per l’ampio volume di carico, ideale quindi per il business – è disponibile nelle versioni furgone e trasporto persone e  da febbraio verrà aperta la versione a 95 cv.

Volkswagen Veicoli Commerciali  presenterà al Transpotec, in anteprima italiana,  il nuovo CrafterAll’interno del pad. 9 saranno esposti staticamente quindi vari Crafter declinati con allestimenti per corrieri, interno officina mobile, e trasporto refrigerati e pannelli solari al tetto. Non mancheranno neanche Caddy Furgone, Transporter Furgone e Nuovo Amarok Aventura 3.0 V6.

Prevista anche una sessione di test drive che permette, ai visitatori che lo desiderassero, di provare i veicoli della Casa: presso l’area esterna E verrà data la possibilità di effettuare un test drive con piloti su nuovo Crafter 35 Furgone 2.0 TDI 130 Kw con trazione anteriore, nuovo Amarok Highline 3.0 V6 TDI TIP.8M 4MOT.PERM.165KW e il Caddy Van 1.4TGI DSG 81KW EU6 (Metano).

Le iniziative

Al centro di tutta l’offerta, contenutistica ed espositiva, quelle che sono oggi le parole chiave del comparto: innovazione, sostenibilità e risparmio. Il visitatore avrà infatti a sua disposizione una ricca scelta di “esperienze”, che lo porteranno a scoprire buone pratiche, a conoscere le novità più interessanti sia nel campo delle tecnologie che delle normative, a trovare nuovi partner e fornitori, ma anche in grado di intrattenerlo con nuovi format, iniziative ludiche e spazi dedicati ai truck decorati.

L’innovazione arriva con i primi test virtuali, come anticipato. Si potrà infatti fare “Un viaggio virtuale all’interno del veicolo” presso lo stand 360 Virtual Vehicles realizzato da Trasportare Oggi in collaborazione con Transpotec e Michelin, dove, mediante un semplice visore, ci si potrà immergere in esperienze di guida estrema e conoscere le performance dei veicoli Citroen, DAF, Fiat Professional, Mercedes Truck e Vans e Peugeot.

Tra le tante iniziative, presente il Tracky Village di Fai Service, con le  proposte dei partner dedicate all’autotrasportatore, e numerose occasioni di formazione e aggiornamento dedicate alla crescita professionale, ma anche eventi, award e incontri di ampio respiro, organizzate con  editori e associazioni di settore.

Presente per la prima volta il mondo dell’Aftermarket Truck  che trova spazio e voce all’interno di Transpotec con un format di comunicazione dedicato. AFTERMARKET VILLAGE all’interno del Padiglione 10 (stand B3.9 B3.11) è un’area che riunisce 26 tra le maggiori realtà dell’aftermarket per il mondo truck. Qui sarà possibile esporre, incontrare e fare networking ma anche formarsi grazie ad un ricco programma di presentazioni nell’area workshop dove si terranno miniconferenze a cura della rivista Parts TRUCK. All’interno del Villaggio, nelle quattro giornate di fiera, verranno affrontati quattro temi, uno per ogni giornata, affidati ad accademici, istituzioni, associazioni e società di consulenza: Connettività, Sicurezza, Efficienza ed Ecosostenibilità.

Per chi fosse interessato all’usato, in Piazza dell’usato sarà possibile scoprire e comprare direttamente l’usato di qualità al miglior prezzo. Un’opportunità in più per ampliare la propria flotta e il proprio business con veicoli efficienti, convenienti e garantiti.

Organizzato da TuttoTrasporti, le “Stelle del Trasporto”, il riconoscimento dedicato alle realtà del settore ritenute più significative, innovative e virtuose. Sarà quindi durante la manifestazione che imprese
del settore grandi e piccole, operatori logistici e produttori di beni e servizi saranno premiati per dare visibilità ai buoni esempi.

Il 23 febbraio, ore 14.00 presso Workshop Lounge, Padiglione 10 E3.1, per la prima volta verranno attribuiti i Fabio Montanaro Award, iniziativa promossa da Trasportare Oggi e Transpotec. Il premio è declinato in quattro categorie: Giornalista di settore, Uomo comunicazione, Autista/Padroncino, Azienda di trasporti A vincere per le rispettive categorie sono: Paolo Altieri, Paolo Lanzoni, BRA Servizi- Gruppo Piumatti, e Tonino Mollica.

A rendere ancora più utile e ricca di contenuto la visita a Transpotec, sarà, infine, la contemporaneità con Sa.Mo.Ter., Salone Internazionale delle Macchine Movimento Terra da cantiere e per l’edilizia, che offrirà ulteriori nuove opportunità di sviluppo di business sia per le aziende che per gli operatori: un solo biglietto consentirà di visitare entrambe le fiere dando ai visitatori l’opportunità.

Gli incontri formativi

Transpotec 2017 si traduce anche in un fitto e super interessante calendario di appuntamenti per favorire nuove conoscenze e aggiornamenti indispensabile per crescere sul mercato.

Così, Trasportare Oggi in Europa organizzerà una serie di mini workshop (due incontri al dì da mercoledì 22 febbraio a venerdì 24), con tematiche relative sulla responsabilità degli operatori del trasporto nel trasferimento delle merci, che fornirà ai partecipanti una visione esauriente delle tipologie di rischio e della possibilità di segmentare le coperture assicurative al fine di evitare sovrapposizioni e incrementi dei costi di impresa.

Anche il controllo di gestione nelle imprese di trasporto merci su strada, con utili indicazione su come ed in quali aree ottimizzare i costi di esercizio, sarà al centro dell’attenzione per offrire agli operatori gli strumenti per monitorare le varie attività aziendali attraverso la formulazione del budget, l’analisi dei centro di costo e dei relativi indicatori: tutte informazioni indispensabili per ottimizzare la gestione aziendale.
Pure la connettività delle imprese attraverso il web, strategica al fine della riduzione dei viaggi a vuoto e utile all’incremento della produttività aziendale e fondamentale per ottenere risultati migliori in rapporto alle risorse disponibili, rappresenta una risposta di gestione particolarmente importante. Altro focus del workshop è mostrare come, sempre usando il web, sia possibile anche aumentare la clientela e battere la concorrenza.
Federservice e Uomini e Trasporti proporranno una attenta analisi su corresponsabilità aziendale e obblighi formativi sul tachigrafo. Si focalizzerà sulle normative in tema di tempi di guida e di riposo, i limiti dell’orario di lavoro, gli obblighi di informazione relativi a queste tematiche, indagando i casi di responsabilità e di corresponsabilità tra azienda e autista in caso di violazione delle regole. Verranno fornite risposte insomma che aiuteranno a capire e a evitare eventuali sanzioni.
Federtrasporti invece propone provocatoriamente “la cura aggregativa per i mali dell’autotrasporto”, individuando l’unione delle forze per irrobustire l’intero settore come “farmaco” efficace e indispensabile per guarire e le “malattie” del settore, come la frammentazione, l’arretratezza tecnologica, la difficoltà a fare sistema, l’ipercompetizione, l’insufficiente patrimonializzazione, l’incapacità di fare acquisti collettivi e la scarsa forza contrattuale.

Debutta in occasione di Transpostec 2017, a cura di Vado e Torno, il Sustainable Truck of the Year (Sty), il premio che incoronerà il veicolo per trasporto merci più sostenibile presentato nel corso del 2016, ma che sia anche effettivamente disponibile sul mercato.

Infine, anche l’Albo Nazionale degli Autotrasportatori, impegnato da tempo in politiche e iniziative che mettono al centro la formazione dell’autotrasportatore e ne promuovo la professionalità anche davanti ai giovani in cerca di impego, proporrà un Convegno dedicato di cui, al momento in cui scriviamo, non è stato  reso noto il programma completo.

Appuntamento quindi al Transpotec –  un Transpotec “smart” aggiungiamo noi – dalle grandi aspettative che sicuramente incontrerà e soddisferà concretamente le esigenze dei clienti ad ogni livello. Seguite gli aggiornamenti!

 

 

 

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017