web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > > 4.0 ANCHE PER SOLUTRANS

Fiere

4.0 ANCHE PER SOLUTRANS

Scritto da

Luca Barassi

il 22 Novembre 2019

Tanta innovazione a Lione dedicata a implementare la mobilità sostenibile. Non più un salone solo per gli allestitori ma un vero e proprio appuntamento biennale per tutta la filiera.

900 espositori e aziende rappresentate (di cui il 27% al di fuori della Francia) sono presenti a questa 15esima edizione, confermando lo status della fiera come il più grande raduno europeo di veicoli elettrici pesanti e veicoli urbani da 3,5 a 44 tonnellate. Un evento che innesca meeting e affari e promuove l’innovazione e l’informazione.

21 novembre. Arriviamo al Solutrans di prima mattina, dopo che durante la notte, alla serata di gala, sono stati assegnati i tradizionali “Awards”, Truck of The Year, Van of The Year, Innovation Award e Pick-up Award.


La prima impressione è quella di un Salone “vero”, cioè dove è presentata l’intera offerta di soluzioni tecnologiche, di prodotto e di servizio utili per tutta la filiera del trasporto e della logistica. Solutrans, infatti, è evoluta notevolmente negli anni e, da fiera degli allestitori, si propone come appuntamento immancabile negli anni dispari, ovvero in alternanza con lo IAA di Hannover.


Quest’anno, seguendo l’onda della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica, il Salone di Lione – in scena dal 19 al 23 novembre – ha dato il suo apporto alla logistica 4.0, offrendo le tematiche più avanzate non solo in termini di prodotto, ma anche di proposta convegnistica e occasioni di confronto tra i principali attori.


Naturalmente gli Allestitori (chiamiamoli impropriamente così) la fanno sempre da padrone e, qui a Lione, in casa ha giocato Lamberet che, con uno stand luminoso e ricchissimo, ha presentato ben 11 novità mondiali che vanno dalla coibentazione dei furgoni, fino ai semirimorchi a temperatura controllata di ultima generazione. Uno degli slogan del Costruttore francese, infatti, è “Da 1 a 100 metri cubi”, in ottica di efficienza, sostenibilità e innovazione, valori che sono nel DNA di Lamberet. Non per nulla, durante la serata inaugurale, Eric Mejan, CEO di Lamberet, ha potuto ritirare ben due importanti premi per l’I-nnovation Awards: uno dedicato agli equipaggiamenti ed uno per la categoria Costruttori vera e propria.


I temi

SOLUTRANS 2019 è più che mai il riflesso dell’evoluzione del lavoro del nostro settore e della sua filiera. A questo proposito, questa nuova edizione affronta sette temi principali supportati da un ampio programma di conferenze e tavole rotonde:

– Nuovi propulsori e infrastrutture: elettrificazione di autostrade e veicoli;

– Dalla connettività del veicolo all’automazione, l’innovazione guidata dai dati;

Veicoli elettrici (veicoli commerciali leggeri e veicoli pesanti), la soluzione alle sfide logistiche urbane;

– Euro 6, gas, elettrico, idrogeno, energie emergenti;

– Nuove modalità di trasporto (terra, aria): quali impatti e conseguenze?

– Nuove problematiche logistiche e loro ripercussioni sul settore dei trasporti;

– Veicoli commerciali pesanti e veicoli urbani: formazione di base e occupazione


Molti di questi argomenti sono affrontati anche durante i molti momenti salienti dell’evento quali le sessioni plenarie, inaugurate dal 6 ° incontro industriale in collaborazione con PFA e COFIT, e completate da Transport nel 2025.

Un libro bianco sui veicoli elettrici, inoltre, rivela i risultati di uno studio sulla fattibilità del settore dei veicoli elettrici pesanti e dei veicoli urbani, insieme allo stato attuale e proposte globali per sviluppare la mobilità elettrica. Il risultato del lavoro di GTFM Véhicule Electrique, affidato a FFC da PFA, in collaborazione con COFIT, AVERE e URF, è stato presentato ai rappresentanti del governo durante la plenaria di apertura.


Le Case

Tutte presenti in prima linea e in grande spolvero i Costruttori di veicoli che non si sono fatti scappare l’occasione di presentare qui le loro novità in termini di prodotto e soluzioni alternative.

Renault Trucks, naturalmente, è l’altro padrone di casa (insieme a Lamberet) e non a casa i loro stand sono affiancati al Padiglione 4. La Losanga ha puntato al segmento 12/16 tonnellate per l’elettrificazione della gamma e in particolare ha presentato un veicolo frigorifero della Delanchy Transports totalmente elettrico (13 tons).

IVECO ha allestito uno stand di grande presenza dove ha sì portato tutta la gamma ma, in particolare, ha puntato sul nuovissimo pesante, che qui, per la prima volta, abbiamo potuto vedere declinato nelle diverse missioni e motorizzazione: S-Way, X-Way e NP.

Tutto elettrico anche DAF che in uno stand di 450 metri quadri, oltre alla gamma tradizionale, ha esposto (e messo in prova all’esterno) il CF Electrico, un trattore 4×2 completamente elettrico, sviluppato per applicazioni di distribuzione (PTT fino a 37 tonnellate) in aree urbane e una autonomia fino a 100 chilometri.

Vincitore del International Truck of The Year 2020 con la nuova generazione degli Actros super connessi e digitali, Mercedes-Benz ha annunciato la produzione per il 2021 dell’eActros.

Stand importante anche per MAN, che l’anno prossimo presenterà la sua Nuova Generazione di veicoli ma, intanto ha portato a Lione l’eTGM, già sulle strade austriache da diversi mesi, e il Cité presentato ad Hannover.

Non mancano SCANIA che, come è noto, ha deciso di sfruttare tutte le tecnologie alternative disponibili al momento ma è anche particolarmente focalizzata su LNG e ora anche ibrido plug-in per veicoli fino a 16 tonnellate, e Volvo Trucks che ha già dotato dal febbraio 2019 alcune flotte come Renova e DB Schenker del suo FL Elettrico.


Truck of The Year non è solo Award


Il prestigioso riconoscimento – quest’anno assegnato alla Generazione 6 dell’Actros di Mercedes-Benz – non si è limitato a conferire targa e premio, dopo che i 25 rappresentanti internazionali della giuria hanno individuato il veicolo che meglio rispondeva ai criteri di assegnazione. Infatti, ormai da otto anni il Comitato del iTOY, organizza con cadenza biennale un incontro con Costruttori di veicoli e componentistica per mettere in luce la strada che i principali operatori del settore stanno prendendo in ottica di propulsioni alternative al Diesel. Così anche quest’anno, nella seconda giornata del Solutrans, hanno partecipato i massimi vertici di Daimler, DAF, Volvo Trucks Hyundai, FPT e Meritor, che hanno evidenziato come il processo verso elettrificazione, ibridazione e tecnologia ad idrogeno sta accelerando, sotto l’impulso delle normative approvate a febbraio dalla UE per un taglio delle emissioni del 15% entro il  2025  e del 30% entro il 2030.


Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto