BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > Appuntamenti > IAA Hannover: la grande attesa – Segui qui gli aggiornamenti

Appuntamenti

IAA Hannover: la grande attesa – Segui qui gli aggiornamenti

Scritto da

Federica Lugaresi

il 19 luglio 2016

Galleria Fotografica

Si avvicina l’appuntamento per il 66° IAA, Salone Internazionale dei Veicoli Commerciali e Industriali di Hannover, la prima fiera internazionale del post crisi che avrà luogo dal 22 al 29 settembre.

Aggiornamento del 20/09/2016

E’ arrivata “App your Truck” FleetBoard: la app di gioco interattiva per lo IAA Veicoli industriali 2016

FleetBoard festeggerà l’anteprima mondiale del nuovo FleetBoard Store per app in occasione Salone Internazionale dei Veicoli Industriali (IAA) 2016. Il lancio comprenderà i prototipi di 14 app. In linea con lo spirito dell’anteprima mondiale, Daimler FleetBoard offrirà ai visitatori dello IAA la possibilità di conoscere tutte le app e gli altri servizi FleetBoard giocando. Con la app interattiva “App your Truck”, infatti, è possibile scoprire ed andare a caccia dei servizi e delle app nelle vicinanze dello stand di Daimler AG (padiglione 14/15) ad Hannover: un’opportunità da non perdere. Il giocatore che al termine del Salone ha totalizzato il punteggio più alto vince infatti un AMG Racetrack Basic Training, durante il quale apprenderà le basi per guidare in tutta sicurezza un veicolo High Performance e potrà fare i suoi primi giri su un circuito.

“App Your Truck” è una app di gioco interattiva con cui, tramite la realtà aumentata (AR), gli utenti possono andare a caccia di app nello stand Daimler allo IAA ed, in un secondo momento, “digitalizzare il truck”. L’obiettivo è quello di illustrare in modo divertente ed accattivante la costante digitalizzazione ed il collegamento in rete dei truck ai visitatori del Salone dedicato ai veicoli industriali. Si tratta di due aspetti che stanno conoscendo una significativa crescita grazie a FleetBoard. Dal 22 al 29 settembre 2016, le varie app di FleetBoard saranno nascoste digitalmente in prossimità dello stand, pronte ad essere ritrovate dai visitatori. A questo scopo, “App Your Truck” sfrutta fotocamera e funzione Bluetooth dello smartphone e mostra attraverso un radar digitale le diverse app presenti nelle vicinanze. Tramite il radar, gli utenti possono raggiungere le app ed aggiungerle alla propria collezione. Tutte le applicazioni trovate saranno a disposizione nella “FleetBoard App Collection” e potranno fornire in ogni momento informazioni sui vantaggi e sulle funzionalità offerte.

Non appena lo smartphone individua una app nello stand Daimler, ha inizio una sequenza di gioco. Lo scopo? Installare la app trovata su quanti più truck possibile. Per farlo, l’utente deve trascinare l’icona della app sul veicolo industriale che si muove a velocità variabile sullo schermo. Per ogni truck così digitalizzato si guadagnano punti. Lo stesso vale per la caccia alle app. Il gioco simboleggia la quintessenza del nuovo FleetBoard Store: la digitalizzazione del truck grazie al caricamento di app. Gli utenti possono controllare in ogni momento la loro posizione consultando l’elenco dei punteggi più alti nella app. Ogni visitatore dello IAA in possesso di uno smartphone con fotocamera e funzione Bluetooth può scaricare gratuitamente l’applicazione usando il nome “FleetBoard App your Truck” dal Play Store di Android o dallo Store iOSm, a partire dal 22 settembre 2016 ed effettuare il login con il proprio indirizzo e-mail e nome utente.

 

Aggiornamento del 14/09/2016

Presentato da Koegel un nuovo chassis per container con prolunga posteriore pneumatica. Nella dotazione di base lo chassis per container ha un peso proprio ridotto, pari a 5.200 chilogrammi, un peso complessivo tecnico di 41.000 chilogrammi e un carico sulla ralla di 14.000 chilogrammi, e risulta dunque adatto al trasporto di container ISO da 20, 30 e 40 piedi e di container highcube da 40 piedi. Assolutamente semplice e comodo all’uso,il Port 40 Simplex è caratterizzato dall’azionamento pneumatico mediante pulsante. Per prolungarne la vita utile, la prolunga posteriore del Port 40 Simplex dispone di una guida a manutenzione ridotta su piedini speciali in plastica e di due rulli di espulsione. Un ulteriore accorgimento “allungavita”:l’intero telaio del Port 40 Simplex è protetto in modo duraturo dalla corrosione mediante la tecnologia nanoceramica e il rivestimento cataforetico con successiva verniciatura UV.

Aggiornamento del 13/09/2016

Bridgestone, leader mondiale nella produzione di pneumatici e prodotti in gomma, presenterà alla 66a edizione di IAA, Salone Internazionale dei Veicoli Commerciali di Hannover le sue ultime innovazioni digitali. Tali soluzioni offrono agli operatori delle flotte un monitoraggio completo delle condizioni dei pneumatici di tutti i veicoli della flotta. Particolarmente rilevante, e tema della tavola rotonda in programma mercoledì 21 settembre, è il sistema Tirematics™, che fornisce in maniera continua dati e informazioni relativi alle condizioni dei pneumatici. Anche Firestone Industrial Products, produttore numero uno al mondo di sospensioni pneumatiche, presenterà la sua gamma prodotti.

Identifying with your fleet è il filo conduttore dello stand Bridgestone di IAA 2016 e di tutte le soluzioni personalizzate che verranno presentate e che dimostrano come l’azienda applica il programma Total Tyre Care in risposta alle esigenze specifiche di ciascuna flotta.

I diversi servizi e sistemi dedicati alle flotte sono strutturati secondo 3 programmi interconnessi:

  • Monitoraggio: per controllare costantemente le reali condizioni e le prestazioni dei pneumatici.
  • Manutenzione: per ottenere sempre il massimo dai propri pneumatici.
  • Gestione: per rendere più semplice la vita della flotta, riducendo le pratiche amministrative e garantendo allo stesso tempo la massima trasparenza.

Aggiornamento del 12/09/2016

Continental In occasione della 66a edizione del Salone IAA dedicato ai veicoli commerciali di Hannover, Continental presenterà – con il motto “Tradition. Trust. Transformation.” – i nuovi head-up display (HUD o visori a sovraimpressione) per autocarri e pullman. “La digitalizzazione è un’enorme opportunità per il settore dei trasporti, rende possibili innovazioni come gli head-up display e la guida autonoma e garantisce maggiore sicurezza ed efficienza sulle strade” afferma Nikolai Setzer, membro del Consiglio di amministrazione di Continental AG.

Lo stand di Continental nel padiglione 17 (stand A06) non sarà solo un’area dedicata alla presentazione di innovazioni, ma rappresenterà anche, per i clienti di Continental, l’opportunità di uno scambio di idee sulle possibilità legate alla trasformazione in atto nell’industria dei trasporti. “Nell’era della digitalizzazione diventa ancora più importante collaborare superando i confini tra i diversi settori, per mettere sulla strada prodotti e servizi interessanti”, illustra Setzer. Secondo Continental, grazie alla digitalizzazione, cresce esponenzialmente la quantità di dati a disposizione. Setzer è convinto che “filtrare, analizzare e interpretare questi dati” sia “il fulcro del futuro successo nel settore dei trasporti”.

Il grande vantaggio degli head-up display è che consentono al conducente di visualizzare informazioni rilevanti per la guida senza distogliere lo sguardo dalla strada. Continental offre alle case automobilistiche due versioni di head-up display: la versione HUD “su parabrezza” è pensata per i veicoli commerciali diffusi soprattutto negli USA, con parabrezza più diritto. La versione “HUD Combiner” proietta invece le immagini su un pannello trasparente (combiner) posto davanti al parabrezza. Questa variante è adatta ai veicoli più diffusi in Europa, con parabrezza inclinato. “Riteniamo che gli head-up display siano componenti importanti del dialogo uomo-macchina del futuro, per una maggiore sicurezza a bordo del veicolo commerciale. Nel caso di guida autonoma il conducente in questo modo può ricevere tempestivamente informazioni sulla manovra pianificata dal veicolo” spiega il Dr. Michael Ruf, a capo della business unit Commercial Vehicles & Aftermarket di Continental.

Aggiornamento del 10/09/2016

Federal Mogul Powertrain presenterà un nuovo rivestimento che permetterà ai segmenti di sopportare carichi termici e meccanici più elevati.

Si tratta di una versione migliorata del suo rivestimento GOETZE® a base di diamante (GDC®) per segmenti, una tecnologia che da oltre dieci anni soddisfa le richieste del motori diesel per l’heavy-duty. Il nuovo rivestimento denominato GDC60 è caratterizzato da un maggiore contenuto di diamante rispetto al consolidato GDC50 in modo da ridurre ulteriormente l’usura, e nei test effettuati ha dimostrato minore attrito e maggiore resistenza al grippaggio.

GDC60 consentirà ai nostri clienti di sviluppare nuovi motori più efficienti, con pressioni del cilindro più elevate, continuando a utilizzare una tecnologia ormai comprovata per il rivestimento del segmento,” ha commentato Gian Maria Olivetti, Chief Technology Officer, Federal-Mogul Powertrain. “Ciò significa che i clienti possono continuare a beneficiare di caratteristiche progettuali quali gli inserti e la protezione del fianco Blitzchrom®, già ben consolidate nel mercato con GDC50, così come di costi di validazione inferiori rispetto a quelli di una tecnologia completamente differente.”

I rivestimenti GDC di Federal-Mogul Powertrain sono galvanici, e consentono perciò l’utilizzo di spessori molto elevati per il rivestimento, come richiesto dai motori per l’heavy-duty. Dato che le pressioni del cilindro aumentano, però, è richiesta una maggiore resistenza al grippaggio, soprattutto per il primo segmento di compressione. La sfida che si è presentata agli ingegneri di Federal-Mogul è stata quella di mantenere quei vantaggi tipici dei rivestimenti GDC, quali l’elevata robustezza e una geometria dai costi contenuti, andando però a soddisfare le nuove richieste.
In prove al banco, GDC60 ha ridotto il coefficiente d’attrito fino al 7% e nei primi test su motore ha dimostrato di poter ridurre l’usura fino al 10% rispetto ai rivestimenti GDC50. Di questo potranno beneficiare anche i segmenti raschiaolio.

Aggiornamento del 7/09/2016

Kogel presenta il rimorchio ribaltabile per asfalto.

Il modello a 3 assi  presentato al IAA 2016 è una variante con fondo del cassone di 5 millimetri di spessore e parete posteriore di 4 millimetri di spessore, entrambi in acciaio Hardox 450 temprato, nonché con pareti laterali in lamiera d’acciaio S700 ad alta resistenza da 4 millimetri. Questa combinazione è ideale per l’impiego quotidiano con miscela d’asfalto e pietrisco. Come opzione, il rimorchio ribaltabile per asfalto è disponibile anche con asse autosterzante per i cantieri dagli spazi ristretti.

Il cassone del rimorchio ribaltabile per asfalto Kögel è completamente isolato ai sensi delle normative tedesche relative all’utilizzo dell’asfalto, ed è dotato di un dispositivo di misurazione a quattro punti e di un indicatore di temperatura con stampante opzionale. Il display mostra alternativamente i quattro singoli punti di misurazione e la temperatura media. L’isolamento è costituito da un materiale duroplastico ad alte prestazioni, particolarmente indicato per una gamma di temperature molto elevate fino a 200 °C.

Il rivestimento esterno, come pure l’intero telaio del veicolo e il cassone, è protetto contro la corrosione mediante la tecnologia nanoceramica più rivestimento cataforetico con successiva verniciatura UV. I sensori di temperatura, coperti da lamiera, possono essere sottoposti facilmente a manutenzione. Per l’isolamento verso l’alto viene utilizzata una copertura scorrevole resistente al calore. Le proprietà isolanti del cassone completamente isolato per asfalto superano i valori richiesti. Ciò garantisce una stabilità termica dell’asfalto nettamente maggiore.

Naturalmente, anche questo nuovo modello dispone della prolunga del cassone con sbalzo di 170 millimetri, già presentata da Kögel nel 2014. In questo modo il semirimorchio ribaltabile per asfalto risulta ideale per l’impiego con le finitrici e non è necessario aggiungervi uno scivolo. Per il cliente questo significa un risparmio di peso, oltre che di denaro. Inoltre è possibile regolare facilmente e rapidamente l’altezza dei supporti delle luci, separati dal supporto del parafango, in modo da mantenere una distanza maggiore dall’asfalto o dalla finitrice. Anche la chiusura ribaltabile perfezionata della protezione antincastro, già presentata l’anno scorso, è perfetta per l’impiego con la finitrice poiché consente di ridurre nettamente l’imbrattamento causato dall’asfalto. Durante lo scarico i ganci di bloccaggio posteriori completamente abbattibili rientrano automaticamente nella parte posteriore, e sono così protetti dalla sporcizia e dalla caduta di pietre.

Aggiornamento del 6/09/2016

Continental  presenterà due sistemi per il controllo delle prestazioni, gestione del veicolo, logistica e guida automatizzata. La sempre maggiore connessione infatti permette di condividere i dati che viaggiano su ruota.

Presso lo stand A06 del padiglione 17 saranno mostrati il sistema ContiPressureCheck, lo strumento che monitora costantemente la pressione e la temperatura di tutti gli pneumatici, anche durante la guida, consentendo di risparmiare carburante ed aumentare la sicurezza e il Dynamic eHorizon, il sistema di sensori che fornisce ai veicoli informazioni in tempo reale sul traffico e sul percorso, adattando tempestivamente le prestazioni del veicolo in base alla situazione del traffico.

Secondo le stime di Continental, l’utilizzo di eHorizon ha permesso di risparmiare più di 300 milioni di litri di gasolio dal 2012 ad oggi. Ciò corrisponde a circa 383 milioni di euro risparmiati e a più di 515.000 tonnellate di anidride carbonica in meno immesse in atmosfera.

Dynamic eHorizon utilizza precisi dati topografici di viaggio e il segnale GPS per fornire le informazioni sul percorso alle centraline nel veicolo, che adattano automaticamente lo stile di guida e la velocità in base ai dati ricevuti.

L’attività di ricerca e sviluppo da parte di Continental permette di mantenere la piattaforma in costante aggiornamento e di ampliarla con nuove funzionalità, arrivando presto ad includere anche eventi dinamici come le condizioni meteorologiche, gli incidenti stradali e gli ingorghi.

Se ad esempio i dati acquisiti segnalano un ingorgo o un blocco stradale, il sistema invia queste informazioni alle unità di controllo grazie alle quali la velocità del veicolo viene leggermente ridotta, evitando così di frenare bruscamente nel momento in cui i sensori rilevano l’ostacolo. Ciò favorisce dunque non solo un risparmio di carburante ma anche una maggiore sicurezza basata sulla prevenzione degli incidenti.

Le nuove tecnologie costituiscono una base importante per la guida automatizzata. Dynamic eHorizon analizza anticipatamente la strada da percorrere ed è efficace anche nel traffico urbano con l’acquisizione dei dati semaforici.

Il Road Database, anch’esso sviluppato da Continental, fornisce informazioni accurate e sempre aggiornate: riceve i dati dai sensori del veicolo e li comunica in modalità wireless ad un server in back-end. Il server raccoglie i dati trasmessi da più veicoli, come i cambi di corsia o la presenza di nuovi cartelli stradali, li elabora e restituisce a tutti i veicoli una mappa digitale aggiornata del percorso su strada.

 

ContiPressureCheck: risparmio sui costi operativi grazie al monitoraggio della pressione

 

Con  ContipressureCheck, si arriva ad un risparmio ulteriore sui costi operativi grazie al monitoraggio della pressione: tutti sappiamo che a perdita di pressione negli pneumatici comporta un aumento dei costi di gestione dei veicoli e rappresenta un problema che le aziende di trasporto si trovano quotidianamente ad affrontare.

Per i conducenti risulta difficile controllare costantemente la pressione ed è qui che ContiPressureCheck arriva in aiuto. Il sistema utilizza sensori montati all’interno di tutti gli pneumatici del veicolo per monitorare pressione e temperatura in tempo reale durante la guida. I dati sono registrati costantemente e mostrati all’autista su un display. La differenza tra i valori ottimali e quelli reali suggerisce al conducente quando intervenire per ristabilire la pressione corretta.

Una pressione di gonfiaggio corretta è importante anche da un punto di vista economico: non solo, infatti, permette di ridurre il consumo di energia, ma fa anche aumentare il chilometraggio dei veicoli. I gestori delle flotte possono ridurre i costi operativi di circa 1.200 euro annui per veicolo ed aumentare la sicurezza per i conducenti. Allo stesso tempo l’impatto ambientale è ridotto, dal momento che le emissioni di CO2 diminuiscono e la vita utile degli pneumatici aumenta.

ContiPressureCheck si installa in modo semplice e veloce e può essere sostituito durante il cambio gomme. È poi compatibile con i sistemi telematici di gestione flotta.

Dall’ufficio, il gestore della flotta può tenere sotto controllo la temperatura e la pressione degli pneumatici in tempo reale collegandosi al proprio account TIS-Web. In questo modo può intervenire velocemente nel caso in cui uno pneumatico sia sgonfio e garantirne un ciclo di vita più duraturo.

Aggiornamento del 25/07/2016

MAN presenta all’IAA 2016 un nuovo e più ampio programma nell’ambito truck. L’obiettivo MAN con i modelli 2017 è di proporre catene cinematiche ottimizzate, abbinando in perfetta sintonia motori fino a una potenza di 640 CV e maggiori valori di coppia a versioni del cambio e funzioni di selezione marcia. Ottimizzando il programma di motori con numerosi accorgimenti in vista della fiera 2016, MAN ha ottenuto netta riduzione nel consumo di carburante, a cui si affiancano un miglioramento dell’efficienza e della dinamica di guida con la consueta elevata affidabilità.

Per il sistema SCR dei nuovi motori D38, D26 e D20, MAN impiega un nuovo materiale catalitico, più reattivo. La combustione e il post-trattamento dei gas di scarico sono ottimizzati riducendo così ulteriormente i consumi e mantenendo basse le emissioni. I nuovi motori D08, D20, D26 e D38 possono utilizzare per la prima volta anche carburanti paraffinici secondo la norma EN 15940, come per esempio gli oli vegetali idrogenati (Hydrotreated Vegetable Oils, HVO), in tutte le classi di potenza. Tra le novità anche l’ottimizzazione del cambio automatizzato MAN TipMatic con strategie personalizzate di partenza e selezione marcia a seconda dei settori di impiego dei veicoli:le nuove funzioni del cambio si articolano in diversi programmi di cambio marcia, da scegliere al momento dell’ordinazione del veicolo e riconoscibili dall’indicazione aggiunta alla denominazione del cambio (per esempio, MAN TipMatic FLEET).

I programmi di cambio marcia disponibili sono: FLEET, PROFI, OFFROAD, EMERGENCY, COLLECT.

Anche il design delle serie TG si presenta rinnovato: l’esterno infatti è dominato da un imponente leone MAN. Prese d’aria ridisegnate e più dinamiche per TGX e TGS. Gli interni di tutti i modelli TG si presentano con nuove stoffe, nuovi rivestimenti dei sedili e colori più caldi per un effetto vivace e di alta qualità, completato dal caratteristico design del volante.

Contemporaneamente, il produttore di Monaco di Baviera prepara la logistica del futuro con nuovi prodotti e servizi digitali: per le gamme MAN TGX, TGS, TGM, TGL e TGS WorldWide saranno disponibili nuovi sistemi di infotainment con display più grandi e una migliore qualità audio dall’estate 2016. La propria musica preferita potrà essere ascoltata grazie  alle opzioni di streaming senza fili, mediante le quali è possibile usare comodamente nel veicolo il proprio tablet, smartphone o un notebook con bluetooth e le relative raccolte musicali, proprio come a casa. L’apparecchio collegato tramite bluetooth può inoltre essere controllato attraverso i comandi dell’MMT Advanced. Lo smartphone può quindi restare in tasca, garantendone anche un uso più sicuro.

Gli smartphone e i tablet possono essere ricaricati tramite la porta USB a fianco del piano del cruscotto (opzione). Attraverso la presa USB si può anche ascoltare direttamente la musica da una memory stick o da un hard disk portatile.

Poichè oggi siamo (e dobbiamo) essere sempre più connessi, sia nelle applicazioni interconnesse per il trasporto merci, sia nel commercio online in forte espansione o nei nuovi sistemi di guida automatica e sia nel settore dell’elettromobilità, il rilevamento elettronico, l’elaborazione e l’ampio utilizzo di dati creano le basi per la gestione intelligente dei processi logistici. Le parti coinvolte nella catena di trasporto sono sia i fornitori sia gli  utilizzatori dei dati. Ecco perchè nasce un nuovo settore aziendale: Telematics and Digital Solutions MAN Truck & Bus ha istituito un settore di attività all’interno dell’azienda con lo scopo di accelerare la digitalizzazione degli autotrasporti con nuovi servizi e soluzioni. Circa 100 collaboratori si occupano dello sviluppo e dell’implementazione di tecnologie e applicazioni digitali per incrementare l’interconnessione. L’obiettivo futuro deve essere quello di pensare in misura maggiore a categorie di processi logistici, piuttosto che rimanere all’interno delle strutture di un determinato marchio. Spiega Markus Lipinsky, responsabile del nuovo settore Telematics and Digital Solutions MAN: “I nostri clienti hanno un parco di veicoli di produttori diversi, per questo dobbiamo andare incontro a questa loro esigenza e non possiamo limitarci a vedere il mondo solo dalla prospettiva di MAN”.

 

 

 

Grande ottimismo ed aspettative. Lo IAA di Hannover – edizione 2016 – sarà la prima fiera internazionale dopo la  ripresa di mercato che vede numeri consolidati in tutti i segmenti: pesante, leggero e componentistica.

Quest’anno lo slogan che definisce il “fil rouge” della manifestazione è “Driven by Ideas”: ciò significa che il Salone presenterà anteprime mondiali e innovazioni, tra cui propulsori innovativi, soluzioni logistiche e intelligenti e temi relativi alla mobilità connessa e automatizzata. Uno IAA smart dove le nuove frontiere della logistica, mobilità intelligente e connettività avranno uno spazio importante.

Una kermesse dove, da sempre, tutti i fornitori sono presenti a fianco dei produttori – del mondo del truck e del van – in cui viene rappresentata tutta la filiera: dai camion, veicoli leggeri, speciali, rimorchi, agli allestimenti e attrezzature, parti e accessori, logistica dei trasporti.

Il nuovo formato”New Mobility World” permetterà di approfondire la conoscenza in tema di logistica e trasporto futuro attraversoo i cinque temi principali: veicoli connessi, guida automatica, propulsori alternativi, logistica urbana e servizi di trasporto.

Ad Hannover ci sarà quindi un frizzante e vivace collettore e collante, arricchito da congressi, momenti di dibattito, test drive di veicoli elettrici e dimostrazione di prodotti.

Anticipazioni dalle Case costruttrici

Al momento non tutte le Case hanno svelato i propri jolly, ma noi di Trasportare oggi vi terremo aggiornati strada facendo.

Trapelano indiscrzioni sulle novità che MAN presenterà: una rinnovata famiglia di motori con ulteriori step di sviluppo alle future normative Euro 6, tutti common-rail, a 4 e 6 cilindri in linea con un range di potenze da 150 a 640 cv.

Aumenterà probabilmente l’attenzione al confort i bordo con un leggero restyling delle cabine e alla sicurezza  ed efficienza dei veicoli con uleriori evoluzioni della gamma Efficient Line; ma anche dell’EfficientCruise in abbinamento dell’EfficientRoll.

Mercedes Truck che gioca praticamente in casa, ha già dedicato una preview di due giorni alla stampa, anticipando i tre concetti cardini su cui punta la Stella: efficienza, sicurezza e connettività.

Efficienza, data da autocarri più potenti, più parsimoniosi e meno inquinanti, grazie a nuovi propulsori a sei cilindri in linea OM 470, un nuovo livello di potenza dell’OM 470 da 335 kw e l’evoluzione della catena cinematica.

In tema di sicurezza, saranno presentati nuovi sistemi di assistenza alla guida: Active Brake Assist 4 con riconoscimento dei pedoni e sistema di assistenza alla svolta. Relativamente alla connettività la Casa di Stoccarda presenta un nuovo prodotto: Mercedes-Benz Uptime, che permette di aumentare la disponibilità dei veicoli. Verranno celebrati i 20 anni di Actros con un modello speciale dai sistemi di sicurezza innovativi e un’ulteriore ottimizzazione dei consumi ma anche interni dal nuovo equipaggiamento e una nuova luce per il tetto scorrevole e sollevabile, costituita da 130 LED. Insomma un gioiellino tutto da vedere!

Renault Trucks, ubicato al padiglione 17, stand A21, esporrà nove modelli sia per le lunghe distanze, che per attività in cava, ma anche per l’edilizia e la distribuzione. Sarà inoltre possibile ammirare da vicino il camion che ha partecipato al rally Dakar ed assistere, presso aree dedicate all’interno dello stand, a varie animazioni in cui verrà sottolineata la caratteristica robustezza del marchio. Per quanto riguarda i veicoli “lunga distanza”, i visitatori potranno scoprire, in esclusiva, il T Maxispace High Edition di Renault Trucks, un’edizione speciale del T520. Vi sarà inoltre una sezione della cabina del T High per consentire ai visitatori di apprezzare l’ergonomia, la visibilità e soprattutto il comfort di questo veicolo.  Per quanto riguarda la gamma dedicata al “cava-cantiere”, verrà presentata una versione particolare del K, con specifiche per il mercato tedesco, vale a dire il Renault Trucks K480 Skorpion. Sarà possibile ammirare il Renault Trucks K del team MKR Adventure che, dopo le recenti prestazioni alla Dakar e al Silk Way Rally, verrà presentato per la prima volta al pubblico. Questo camion sarà oggetto di un’attenzione tutta particolare perché sarà possibile, grazie alla presenza di due speciali simulatori, rivivere le sensazioni che si provano a guidare in un ambiente rally. I visitatori dello stand Renault Trucks avranno inoltre, la possibilità di assistere al laboratorio di personalizzazione di camion «Pimp my truck!». Sven Punke, Marcel Barth e il loro team del Truck Tuning Center, premiati per il camion «Avatar» all’ultima edizione del Gran Premio di Germania del Nürburgring saranno inoltre all’opera in un area dello stand che Renault Trucks ha messo loro a disposizione. Con aerografia, smontaggio e rimontaggio di parti e allestimenti originali degli interni della cabina, un Renault Trucks T High sarà personalizzato durante l’intera durata del salone. I visitatori potranno così apprezzare la messa a punto di questo modello e gli accessori utilizzati, ma anche la robustezza del veicolo.

Scania mantiene il riserbo, avendo dato appuntamento al 23 agosto, quando darà inizio al lancio della sua nuova generazione di autocarri presentando i primi esemplari destinati al segmento lungo raggio in ambito europeo. Questo evento rappresenta il debutto pubblico del più importante investimento in nuovi prodotti e servizi nella storia di Scania, che celebra in questa stessa occasione il suo 125 ° anniversario. L’introduzione della nuova offerta Scania avverrà in più fasi, con una chiara focalizzazione sui diversi settori e segmenti di clientela, seguendo un preciso programma, nell’ambito del quale l’attuale e apprezzata gamma continuerà ad essere commercializzata in contemporanea. L’introduzione graduale della nuova generazione avrà inizio con le applicazioni relative ai veicoli del segmento lungo raggio destinate al mercato europeo e sarà successivamente seguita dalle ulteriori applicazioni di trasporto. La personalizzazione rappresenta il denominatore comune di tutta la gamma di soluzioni Scania basate sull’integrazione di prodotti e servizi su misura, che contribuiscono a ridurre i costi operativi e di manutenzione, massimizzando l’effettiva produttività e disponibilità del veicolo su strada. Scania punta a diventare leader nel trasporto sostenibile, in cui partnership e digitalizzazione avranno un ruolo sempre più importante. Sostenibilità è anche una delle parole chiave del prossimo lancio, in quanto fattore cruciale per la futura competitività di Scania, dei suoi clienti e dei loro stessi committenti. “Siamo ora nella fase finale di preparazione della nostra organizzazione di vendita e servizio, e stiamo finalizzando contemporaneamente la predisposizione delle attività produttive in Europa. Al momento, non è nostra intenzione fornire ulteriori informazioni sulle tante innovazioni che abbiamo in serbo. Ma sono convinto che quello che Scania si accinge a svelare il 23 agosto farà parlare di sé – sia all’interno che al di fuori del nostro settore”, afferma Christian Levin, Executive Vice President Sales and Marketing.

Appuntamento quindi ad Hannover il prossimo 22 settembre!

 

Info Salone                                                                                                           

Date 22/9 – 9/9     
Giornata stampa
21/9          
Orari
9:00 – 18.00 
Riduzioni
Autisti con patente 10 euro – altre categorie 7 euro
Come arrivare visitare il sito www.iaa.de

Info Convegni
Il programma convegni è di alto livello, e impossibile da pubblicare tutto in questo speciale. Qui vi indichiamo quelli che, secondo noi, sono gli eventi più significativi, ma il programma completo può essere consultato nella sezione “Eventi” del sito www.iaa.de.

lunedì 26
10.00 -13.00 “I bus nel trasporto locale e long distance, senza emissioni, sicuri e connessi”;
13,00-18,00 “I Droni nella logistica: dalla visione alla realtà”;
16.00-19.00 “La digitalizzazione nei veicoli commerciali”;

martedì 27
10.00-17.30 “New Mobility World Lab16 – Le startup incontrano l’Industria”;

mercoledì 28
09.00-20.00 “La rivoluzione digitale nell’automotive”;
10.00-15.00 “La logistica urbana del futuro”;

giovedì 29
09.30-16.00 “I veicoli commerciali come leader di innovazione nell’automazione e nella connettività”.

 

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,366
prezzo medio gasolio

corsi di formazione