web-tv

Sei qui: Home > Sezione CONSTRUCTION > > Il nuovo Mercedes-Benz Arocs offre innovazioni nel settore delle costruzioni

Ruote off road

Il nuovo Mercedes-Benz Arocs offre innovazioni nel settore delle costruzioni

Scritto da

A. Trapani

il 28 Settembre 2020

Il settore delle costruzioni è estremamente impegnativo. È un lavoro duro, che richiede molto impegno. Il nuovo Mercedes-Benz Arocs possiede tutte le qualità che lo rendono un partner ideale per tutti i compiti di trasporto, in cantiere ed al difuori di esso: motori potenti, un’ampia gamma di configurazioni della trazione ed un telaio robusto, che pone le basi ideali per allestimenti specifici del settore. L’ampia gamma dei modelli Arocs consente ai Clienti di realizzare una soluzione di trasporto specifica, studiata su misura per il relativo campo d’applicazione. Ma oggi il settore delle costruzioni esige ancora di più. Tali impieghi comportano prestazioni logistiche eccellenti, spesso in condizioni estreme, richiedendo moderne tecnologie.

Il nuovo Arocs offre esattamente questa innovazione in cantiere. Con le ultime generazioni tecnologiche del Predictive Powertrain Control (PPC), del sistema di assistenza alla svolta e dell’Active Brake Assist, novità quali il sistema MirrorCam e la plancia multimediale, nonché la piattaforma di connettività Truck Data Center (TDC), l’Arocs si afferma come il punto di riferimento sul fronte dell’efficienza, della digitalizzazione, della sicurezza e della connettività.

Una guida proattiva e parca nei consumi, grazie al Predictive Powertrain Control ampliato

Oggi anche il Mercedes-Benz Arocs riceve in dote il Predictive Powertrain Control: il sistema ampliato per il controllo del Tempomat e della gestione del cambio. Ciò significa che il PPC può essere utilizzato anche nel traffico extra-urbano e consente una significativa riduzione dei consumi di carburante anche agli Arocs che percorrono spesso strade secondarie. La nuova generazione del PPC, oltre ad un sistema di localizzazione GPS, utilizza mappe stradali digitali che contengono dati sulla topografia, sull’andamento delle curve, sulla struttura geometrica di incroci e rotatorie nonché sulla segnaletica stradale. Ciò significa che l’Arocs è sempre in grado di selezionare la marcia e la velocità più corrette ai fini del contenimento dei consumi, non solo in discesa ed in salita, ma anche su strade tortuose tra la città e le località di destinazione. Ciò rende il nuovo Arocs estremamente parco nei consumi e confortevole su strada, come riconosciuto anche da esperti professionisti. Come ad esempio Felix Amann, conducente di truck della società Meichle + Mohr.

Ha già avuto l’opportunità di provare personalmente il nuovo Arocs sulle strade di campagna intorno al Lago di Costanza ed è molto soddisfatto dell’assistenza fornita dal nuovo sistema. “Grazie al nuovo Predictive Powertrain Control, oggi posso guidare senza stress con il Tempomat attivo anche sulle strade secondarie”. Roland Maier, Fleet Manager presso Meichle + Mohr, aggiunge: “Anche un conducente estremamente esperto e che conosca bene i suoi percorsi non raggiunge nel traffico extra-urbano i valori di consumo del nuovo Arocs con PPC ottimizzato.” Grazie a questo sistema, l’Arocs consuma il cinque percento in meno rispetto ai modelli senza gestione intelligente del Tempomat e del cambio. Oggi il PPC è disponibile anche per veicoli commerciali pesanti fino a 120 tonnellate, veicoli a trazione integrale e veicoli con Hydraulic Auxiliary Drive (HAD) o frizione Turbo Retarder (TRK) – fanno eccezione le betoniere. In combinazione con il sistema MirrorCam, il risparmio di carburante del nuovo Arocs è ancora maggiore, grazie al basso coefficiente d’attrito degli alloggiamenti delle telecamere, che sono stati ottimizzati ai fini dei flussi aerodinamici. Montate lateralmente sul telaio del tetto della cabina, queste telecamere sostituiscono gli specchi retrovisori principali e grandangolari convenzionali. Il sistema, disponibile a richiesta, è costituito da due telecamere rivolte verso la zona posteriore, le cui immagini vengono visualizzate su due display da 15 pollici posizionati sui montanti anteriori della cabina di guida. L’Arocs è il primo truck da cantiere disponibile con questo sistema.

Ancora più sicurezza: grazie alla MirrorCam ed a sistemi di assistenza innovativi

L’aerodinamica ottimizzata è solo una delle caratteristiche positive della MirrorCam. La tecnologia delle telecamere offre anche vantaggi in termini di maneggevolezza e soprattutto di sicurezza. Nel servizio di consegne di materiali per l’edilizia, che prevede numerosi punti di scarico, il lavoro del conducente viene notevolmente facilitato, sia su strada sia sui tratti non asfaltati.

Da un lato, l’eliminazione degli specchi retrovisori permette una visibilità su tutti i lati notevolmente migliore. Il conducente gode di un’ottima visuale anche verso le zone laterali davanti al truck, che altrimenti verrebbero coperte dagli alloggiamenti degli specchi. In secondo luogo, non è possibile sbagliarsi nel regolare gli specchi retrovisori. Perché la telecamera osserva la stessa immagine completa da ogni prospettiva.

Inoltre, il sistema MirrorCam offre al conducente una serie di funzioni ausiliarie. L’angolo visuale del display interno alla curva, per esempio, si modifica dinamicamente, in modo tale che il conducente disponga sempre della migliore visuale sul rimorchio. Durante le manovre ed i cambi di corsia, la proiezione di apposite linee nell’immagine aiuta a stimare la distanza dei veicoli che precedono. “I display sono disposti sui montanti anteriori in posizione ottimale ed è così possibile rendersi meglio conto di tutto ciò che accade intorno al veicolo. Con la MirrorCam si è semplicemente più sicuri sulla strada”, afferma il conducente della società Meichle + Mohr Felix Amann.

La MirrorCam, inoltre, lavora anche in stretta sinergia con l’assistente alla svolta Mercedes-Benz. Il sistema di assistenza può aiutare a prevenire incidenti in caso di svolte a destra, sul lato passeggero, avvisando il conducente con segnali ottici ed acustici se rileva il pericolo di una collisione. Il sistema di assistenza alla svolta del nuovo Mercedes-Benz Arocs è in grado di rilevare gli ostacoli sul lato destro del veicolo, su tutta la lunghezza dell’autotreno, e di fornire un avvertimento. A questo scopo calcola la curva che verrà effettivamente percorsa dal rimorchio. Se il veicolo è dotato di MirrorCam, il sistema di assistenza alla svolta fornisce l’avvertimento sul display destro. In questo modo, tutte le avvertenze rilevanti sono raggruppate in un unico luogo. Daimler Trucks è attualmente l’unico costruttore ad offrire un sistema di assistenza alla guida così completamente integrato nell’architettura del veicolo.

Da giugno 2021 sarà disponibile per numerosi modelli Arocs un ulteriore sistema di assistenza finalizzato alla sicurezza: l’Active Sideguard Assist. Il nuovo sistema, oltre ad allertare il conducente della presenza di ciclisti o pedoni in movimento sul lato passeggero (così come fa il sistema di assistenza alla svolta), può anche effettuare una frenata automatizzata fino al completo arresto del veicolo fino a una propria velocità di svolta di 20 km/h, se il conducente non reagisce ai segnali di avvertimento. L’ASGA è in grado di rilevare la necessità di questo intervento frenante sulla base dell’angolo di sterzata e, entro determinati limiti, può evitare una possibile collisione. Mercedes-Benz Trucks è, pertanto, il primo produttore di veicoli industriali al mondo a presentare un sistema di questo tipo con funzione di frenata attiva ed intende contribuire a ridurre il numero di incidenti legati a manovre di svolta a destra che causano lesioni gravi o addirittura costano la vita.

Contribuisce ad aumentare ulteriormente la sicurezza anche la quinta generazione dell’Active Brake Assist (ABA). Fino ad una velocità fino a 50 km/h, il sistema può reagire ancora meglio alle persone grazie alla combinazione di radar e telecamere. Si tratta di un grande contributo alla sicurezza, soprattutto durante la guida in centri abitati. Che si tratti di un veicolo fermo o che precede oppure di un utente della strada non protetto, come un ciclista o un pedone, l’ABA 5 può aiutare il conducente ad evitare un possibile tamponamento. Se necessario, entro determinati limiti tecnici, il sistema di sicurezza può avviare una frenata d’emergenza automatizzata fino all’arresto del veicolo. Importante: l’ABA 5 è un sistema di assistenza. Il conducente quindi continua ad essere l’unico responsabile della sicurezza di guida del truck. Tale responsabilità comprende, tra l’altro, che il conducente abbia il pieno controllo del veicolo in ogni momento ed osservi attentamente la circolazione stradale.

Mercedes-Benz Trucks è il primo Costruttore in grado di offrire una plancia multimediale completamente integrata e collegata in rete

Per quanto riguarda le modalità di avvertimento in caso di pericolo e la visualizzazione delle principali informazioni, nella fase di sviluppo del nuovo Arocs si è voluto accuratamente evitare di sovraccaricare l’attenzione del conducente. Fornisce un prezioso contributo in tal senso la plancia multimediale, che sostituisce la classica strumentazione. Il conducente viene così informato in modo univoco ed intuitivo su tutte le principali condizioni di guida e d’esercizio. Sono incluse anche le informazioni su tutti i sistemi di assistenza. La plancia multimediale, inoltre, è quasi completamente antiriflesso grazie ad uno speciale filtro ed a una moderna risoluzione di tipo ‘Retina’. È disponibile in due versioni e comprende sempre un sistema autoradio e di infotainment. La plancia multimediale Interactive, disponibile a richiesta, vanta un quadro strumenti da 12” al posto del display da 10”. Inoltre dispone di due design di visualizzazione selezionabili, ‘Classic’ ed ‘Advanced’, di una navigazione specifica per truck, Remote Online e riconoscimento della segnaletica stradale. Un altro importante obiettivo è stato quello di collegare strettamente la sovrastruttura e la plancia multimediale.

Così, per esempio, non è più necessario smontare il quadro strumenti, per poter realizzare i simboli richiesti dall’allestitore. I simboli possono essere configurati con estrema facilità da parte di una Concessionaria, selezionandoli da una libreria di veicoli attraverso una cosiddetta diagnosi XENTRY. Per il display primario è possibile selezionare liberamente fino a cinque interruttori virtuali, che mediante una spia di controllo integrata indicano poi lo stato della sovrastruttura – per esempio, se le luci dell’allestimento sono accese o se i piedi di supporto della gru sono in posizione estesa.

La plancia multimediale comprende anche un secondo schermo, a completamento dei tradizionali interruttori del pannello di controllo a destra del volante. Questo display secondario è realizzato come display touch multimediale. Con il semplice tocco di un dito, il conducente può controllare diverse funzioni in modo comodo ed intuitivo, a condizione che la situazione del traffico lo consenta. Può azionare, tra l’altro, fino a cinque interruttori virtuali per altrettante funzioni della sovrastruttura non rilevanti ai fini della sicurezza. Con il display secondario è possibile controllare, per esempio, anche il riscaldamento, il climatizzatore e la telefonia. Inoltre, tramite il touchscreen è possibile utilizzare determinate app del portale Mercedes-Benz Truck, che consentono, tra l’altro, di ottimizzare la gestione dei trasporti e dei veicoli. Tramite il display touch multimediale, il conducente riceve inoltre informazioni sulla pressione degli pneumatici e sul carico sugli assi. Inoltre il display digitale è in grado di visualizzare le immagini di quattro telecamere, grazie alle quali è possibile monitorare il raggio d’azione del veicolo.

Oltre a ciò, direttamente sotto lo schermo secondario è presente un pannello di comandi con classici interruttori. Qualora il numero dei connettori qui presenti non fosse sufficiente, è disponibile a richiesta un quadro comandi aggiuntivo all’interno del portabevande. Entrambi i display possono essere controllati anche tramite i pulsanti di comando a sfioramento (noti anche come Finger Navigations Pad) sul nuovo volante multifunzione.

Condividi questo articolo

Citroën Gamma PRO: sa fare tutto, proprio come te

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto