Volvo FH LNG

Le 1000 mission del nuovo Volkswagen Crafter

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote Industriali > Veicolo Volvo autosterzante per aumentare il raccolto di canna da zucchero in Brasile

Ruote Industriali

Veicolo Volvo autosterzante per aumentare il raccolto di canna da zucchero in Brasile

Scritto da

A. Trapani

il 26 giugno 2017

Volvo Trucks ha sviluppato un nuovo veicolo autosterzante che può aumentare significativamente la produttività dei coltivatori di canna da zucchero brasiliani. Il camion, che viene utilizzato per trasportare la canna da zucchero appena raccolta, sterza con grande precisione attraverso i campi senza danneggiare le piante giovani che daranno vita al raccolto dell’anno successivo. Attualmente il 4% circa del raccolto si perde perché le piante vengono schiacciate e il terreno viene compattato dai veicoli in movimento. Questo si traduce in decine di migliaia di dollari (USD) di mancato ricavo per singolo camion in ogni stagione.

A Maringá, a un’ora di volo a ovest di São Paulo, l’Usina Santa Terezinha Group ricava zucchero ed etanolo dalle proprie coltivazioni di canna da zucchero. Durante l’ultima stagione, gli immensi campi dell’azienda sono stati utilizzati come area di test per un prototipo di veicolo Volvo Trucks. Il camion è stato sviluppato per studiare come rendere possibile la guida automatica evitando di danneggiare il terreno e il raccolto e, di conseguenza, aumentando i ricavi. Il potenziale incremento dei raccolti è considerevole, fino a dieci tonnellate per ettaro all’anno.

“Con l’aiuto della soluzione Volvo Trucks possiamo aumentare la produttività non solo per un singolo raccolto, ma per l’intero ciclo di vita della pianta della canna da zucchero, che dura da cinque a sei anni”, spiega Paulo Meneguetti, Finance and Procurement Director di Santa Terezinha.

Attualmente, la canna da zucchero viene trasportata dai campi utilizzando mietitrebbie e camion a guida manuale, che procedono uno accanto all’altro a bassa velocità. Quando un veicolo è pieno e si allontana per scaricare, il veicolo successivo si avvicina alla mietitrebbia e la procedura si ripete. La sfida più grande per gli autisti dei camion è mantenere la stessa velocità della mietitrebbia e, al tempo stesso, concentrarsi per seguirne con precisione le tracce, in modo da non schiacciare le piante vicine che rappresentano il raccolto dell’anno successivo.

Volvo Trucks ha risolto il problema con un sistema di assistenza all’autista che automatizza la sterzata e verifica che il camion eviti di schiacciare e danneggiare le piante mantenendo sempre il percorso giusto quando procede verso o accanto alla mietitrebbia o quando se ne allontana. Grazie ai ricevitori GPS, il veicolo segue una mappa del campo basata su coordinate. Due giroscopi verificano che non solo le ruote anteriori, ma l’intero veicolo sterzi con grande precisione, impedendo al camion di spostarsi di oltre 25 mm dal percorso stabilito. Al momento del carico, l’autista può decidere se regolare la velocità con l’aiuto del cruise control o se accelerare e frenare manualmente. Poiché non deve più occuparsi della sterzatura, che richiede la massima concentrazione e precisione, l’autista può mantenere un elevato livello di attenzione e lavorare in modo più rilassato e sicuro per tutto il turno.

“Questa soluzione ci consentirà presto di aumentare considerevolmente la produttività dei nostri clienti che operano nel settore della canna da zucchero. Allo stesso tempo, potremo migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro dei loro dipendenti. L’attività risulterà quindi più interessante e sarà più facile reperire e mantenere autisti esperti”, dichiara Wilson Lirmann, Presidente di Volvo Group Latin America.

Questa estate, il progetto di ricerca passerà alla fase di sviluppo del prodotto, con un conseguente aumento dei veicoli testati sul campo. Al termine di questo periodo e in un futuro abbastanza prossimo, la soluzione sarà probabilmente introdotta sul mercato. Già quest’anno Volvo Trucks offre ai propri clienti un sistema avanzato di lettura delle mappe basato su GPS, che fornisce agli autisti una visione decisamente più ampia consentendo loro di rispettare il tragitto prestabilito, anche in caso di guida manuale, come ancora accade in questa fase.

Il camion autosterzante utilizzato per il trasporto della canna da zucchero nasce da uno dei progetti di ricerca e sviluppo di Volvo Trucks incentrati sui veicoli automatizzati. Sono in fase di svolgimento test su un veicolo autonomo per operazioni minerarie nella miniera di Kristineberg nel nord della Svezia e su un veicolo autonomo per la raccolta dei rifiuti a Göteborg, sempre in Svezia. Lo scopo è valutare in che misura i sistemi dotati di vari gradi di automazione possono contribuire a incrementare la produttività, a creare un ambiente di lavoro migliore e ad aumentare la sicurezza.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,420
prezzo medio gasolio

Workshop Temperatura Controllata