BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote Industriali > Test drive MAN: il leone entra in città

Ruote Industriali

Test drive MAN: il leone entra in città

Scritto da

Luca Barassi

il 7 luglio 2009

Poche ma sostanziali, le modifiche al nuovo MAN TGM 18.290 4×2 BL da distribuzione, segno di una grande maturità raggiunta dal truck della casa tedesca, sempre più in grado di rispondere alle esigenze delle aziende di trasporto

Impossibile da ignorare per chiunque giornalmente percorra la tangenziale Est milanese, il concessionario MAN di S. Giuliano Milanese questo mese è stato il nostro “starting point” per un test drive del nuovo MAN TGM 18.290 4×2 BL da distribuzione nell’occasione completo di allestimento frigo. Lo abbiamo testato nel suo ambiente più consono e naturale e cioè nelle, a volte, strette vie milanesi, questa volta fortunatamente agevolati da condizioni meteo finalmente “quasi estive”. Il nuovo truck della casa tedesca è stato recentemente “rivisitato” ed ha subito ritocchi estetici, ma anche funzionali, che ne hanno migliorato lo stile ed il comfort confermando, ancora una volta, la vocazione di sicurezza ed affidabilità dei modelli da distribuzione MAN.

Comfort anche per le medie percorrenze

Chi l’ha detto che un truck da distribuzione deve essere necessariamente spartano? La cabina del TGM (C) che abbiamo visto non dava proprio l’impressione di essere stata disegnata per percorrere brevi tratte… anche il “noise test” ce lo conferma, 67,2 dB (A) per un comfort durante la marcia davvero elevato. Grazie ai numerosi vani e scomparti disponibili, il mezzo risulta ideale anche per le medie percorrenze, mentre è agevole la comoda altezza d’accesso in cabina. Dal canto suo Alfonso questa volta pare non voglia collaborare mentre apprezza la comoda accoglienza che regala l’Isri pneumatico con supporto lombare del posto guida (optional). Gli chiediamo un parere sul numero di rapporti del cambio automatico (ZF 12 AS Tipmatic) che pare davvero elevato per un simile veicolo. Il nostro driver ci conferma, in ogni caso, che dodici rapporti “ci stanno tutti” e che consentono nelle vie cittadine di sfruttare al massimo le performance del propulsore. Ulteriore positiva impressione riguarda la posizione di guida, l’eccellente visibilità e la piacevole sensazione di una completa padronanza del mezzo. Un volante multifunzionale, finemente regolabile (in altezza e inclinazione), disponibile per tutte le cabine e due pratici porta bicchieri, due prese di corrente da 12 e da 24 V – 300 Watt sulla parte centrale del cockpit, oltre a quattro alloggiamenti unificati sopra il parabrezza: ecco alcune delle “novità” della nuova versione. Grazie al volante multifunzione si potranno visualizzare le informazioni ed i parametri del veicolo, rispondere alle chiamate e modificare le impostazioni della radio di bordo senza staccare le mani dallo stesso volante. E ancora, esternamente è visibile un nuovo rivestimento aerodinamico con deflettori d’aria, mentre la calandra offre ora un nuovo design con rifiniture cromate. Il paraurti è in tinta con il colore della cabina (optional), nel nostro caso di un bel rosso vivo.

Obiettivo: riduzione del rumore

Abbattimento dell'impatto ambientale con l'uso di motorizzazioni più “verdi” e riduzione del rumore generato dagli elementi meccanici del veicolo da distribuzione che necessariamente devono entrare nelle città: questa è la “mission” dei costruttori oggi e MAN con il nuovo TGM ha voluto ottemperare a queste regole impossibili, ormai, da ignorare. La potenza disponibile su questo veicolo, 290 Cv (213 kW – 1.150 Nm) è più che sufficiente per eseguire partenze e spunti anche nell’intenso traffico cittadino, mentre si è fatto apprezzare l’ottimo freno motore (EVB) attivabile automaticamente mediante la semplice pressione sul pedale del freno. Il propulsore a 6 cilindri sovralimentato a due stadi, grazie al common rail ed alla tecnologia EGR (ricircolo gas di scarico e, quindi, zero additivi), sia per l’Euro 5, sia per l’EEV, risulta particolarmente parsimonioso e parco nei consumi di carburante, mentre il comfort di marcia è assicurato anche dal sistema ECAS (Electronically Controlled Air Suspension), controllo elettronico delle sospensioni ad aria, di serie che, indipendentemente dal carico, adatta e garantisce dinamicamente il corretto livello di marcia. Per adeguare, inoltre, l’assetto del veicolo alle differenti altezze delle rampe di carico viene in aiuto un semplice e pratico telecomando. Scontati ormai ABS, dispositivo antislittamento in accelerazione, oltre all’ESP che, per schivare ostacoli improvvisi, magari in curva, è insostituibile.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,366
prezzo medio gasolio

corsi di formazione