web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Scania e BAI: consegnati al Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco 60 nuovi veicoli antincendio

Ruote Industriali

Scania e BAI: consegnati al Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco 60 nuovi veicoli antincendio

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 5 Febbraio 2021

Consegnati al Ministero dell’Interno 60 veicoli antincendio Scania P370 B 4×2 NA allestiti con autobotte pompa BAI VSAC 7400 S. I mezzi verranno impiegati dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in diverse caserme dislocate su tutto il territorio nazionale.

BAI Brescia Antincendi International con Scania ha vinto la gara indetta dal Ministero degli Interni per la fornitura di veicoli antincendio destinati al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. I veicoli sono destinati al soccorso antincendio civile e verranno affidati ai Comandi di tutta Italia, operando così su tutto il territorio nazionale.


I mezzi rispondono perfettamente alla richiesta di poter contare su veicoli leggeri, agili e veloci per gli interventi di emergenza. Sono dotati dei nuovi motori Scania Euro 6 da 13 litri, 6 cilindri in linea, nella versione da 370 CV, estremamente affidabili e all’avanguardia in termini di guidabilità. I mezzi hanno inoltre cabina P, in grado di soddisfare i numerosi requisiti in termini di spazi interni ed altezza da terra.


I veicoli sono allestiti con autobotte pompa BAI VSAC 7400 S rientrando nella categoria 1 Urban classe Super. I suoi punti di forza sono la compattezza, grazie al passo di 3500 mm, e la stabilità: particolare attenzione è stata posta alla distribuzione dei pesi e all’altezza del baricentro. L’allestimento è stato studiato per operare in situazioni di emergenza con elevati risultati prestazionali, in particolar modo grazie al serbatoio acqua in polipropilene con una capacità utile di 7400 l e ad una pompa a doppio stadio con performance di 2500 l/min alla pressione nominale di 10 bar. La produzione di schiuma antincendio è garantita da un miscelatore ATP meccanico, con prelievo schiumogeno da fonte esterna. Per un intervento rapido ed efficace è stato installato un naspo ad alta pressione con riavvolgimento sia elettrico sia manuale. Per una rapida protezione di tutti i membri dell’equipaggio è stato previsto l’alloggiamento degli autorespiratori direttamente in cabina.



“Vedere i veicoli Scania fare il proprio ingresso in tante caserme dei Vigili del Fuoco in Italia è per noi motivo di grande orgoglio”, ha evidenziato Enrique Enrich, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania. “È stato fatto un grande lavoro di squadra tra Italscania e BAI per arrivare a consegnare questi veicoli in tempi da record, nonostante le complessità affrontate nel corso di un anno particolarmente complesso come il 2020. Sono convinto del fatto che i Vigili del Fuoco saranno orgogliosi di salire a bordo di un veicolo Scania di nuova generazione e ne apprezzeranno in particolar modo l’affidabilità, la qualità e le prestazioni”.


“Siamo molto fieri di questo nuovo traguardo raggiunto grazie alla preziosa sinergia con Scania, ancor più perché realizzato in un anno tanto difficile come quello che abbiamo appena vissuto, soprattutto nella nostra città”, ha evidenziato Flavio Gandolfi, Presidente di BAI Brescia Antincendi International. “Nonostante la pandemia abbia costretto la nostra Società a fermare la produzione per quasi tre mesi, BAI è riuscita a collaudare positivamente tutti i 60 automezzi pianificati con il CNVVF e a fine dicembre 2020 quasi la totalità dei veicoli sono stati consegnati e messi in servizio presso oltre 50 Comandi Provinciali dei VVF, da Ragusa a Varese. Durante questo periodo abbiamo sviluppato soluzioni mirate ad un ottimale utilizzo dei veicoli nelle situazioni di emergenza, ciò grazie anche al costruttivo confronto con gli utilizzatori dei veicoli BAI/Scania. In fase di training, abbiamo registrato un unanime riscontro positivo da parte dei Vigili del Fuoco, soddisfatti dalle notevoli performance del telaio, dall’elevata qualità dell’allestimento e dall’attenzione e professionalità prestata dai formatori di BAI in fase di consegna dei mezzi”.


“Abbiamo lavorato a stretto contatto con BAI per configurare un veicolo che rispondesse al meglio alle esigenze espresse dal capitolato”, ha evidenziato Sabrina Loner, Head of Sales & Development Construction, Distribution, Public & Special Truck Sales presso Italscania. “In questa fornitura è risultata vincente, ancora una volta, la sinergia e la stretta collaborazione tra Italscania e BAI, due team che hanno lavorato insieme integrando competenze e know-how per ricercare sempre la soluzione più idonea e soddisfare qualsiasi problematica. I mezzi rispondono infatti a requisiti fondamentali per le operazioni di soccorso, in particolare offrono la massima manovrabilità, ottime prestazioni in accelerazione, garantendo al tempo stesso i massimi livelli di stabilità, visibilità e comfort alla guida”.


“Siamo orgogliosi nel vedere come la ricerca e lo studio del dettaglio abbiano dato i loro frutti. È stato un lavoro intenso e congiunto per il quale abbiamo voluto esprimere tutto il potenziale del sistema modulare Scania”, ha evidenziato Alessandro Girardi, Pre-sales Manager di Italscania. “Con BAI abbiamo sposato appieno il concetto di soluzione su misura per poter rispondere efficacemente alle numerose necessità e sfide tecniche di un’applicazione estremamente complessa ma tanto preziosa poiché a supporto dell’intera collettività”.


Condividi questo articolo

Renault Trucks Z.E.
La nuova gamma 100% elettrica.

1.346
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto