web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Renault Trucks: il bilancio di Optifuel Tour

Ruote Industriali

Renault Trucks: il bilancio di Optifuel Tour

Scritto da

Luca Barassi

il 17 Novembre 2010

Conclusa in Toscana l’edizione 2010 dell’Optifuel Tour che Renault Trucks ha condotto sul
territorio nazionale in collaborazione con Michelin, per illustrare ai professionisti del trasporto il pacchetto Optifuel Solution di riduzione dei consumi di carburante.


Si è concluso in Toscana, con l’evento finale di Vinci (Firenze), l’Optifuel Tour 2010, un giro d’Italia in tre tappe per proporre direttamente alle aziende di trasporto il programma Optifuel di riduzione dei consumi di gasolio. La carovana viaggiante condotta da Renault Trucks, in collaborazione con Michelin, che ha toccato in precedenza il Lazio e la Campania, ha coinvolto complessivamente oltre 260 aziende di trasporto di medie o grandi dimensioni, attive in differenti settori della movimentazione delle merci su strada: dal collettame ai servizi ecologici, dalla logistica al trasporto dei carburanti, degli alimentari in regime di temperatura controllata o dei container. L’iniziativa Optifuel Tour si affianca all’energica azione di potenziamento delle reti di vendita e di assistenza di Renault Trucks che, quest’anno, ha portato all’apertura di 11 nuove strutture autorizzate su tutto il territorio nazionale.
Identica, in tutte e tre le tappe del Tour, la scaletta degli eventi. Che prevede, dapprima, una
rilevazione dei consumi lungo un itinerario frequentemente utilizzato dal trasportatore. Poi una parte teorica di formazione alla guida razionale effettuata dagli istruttori di Renault Trucks. Infine, una seconda misurazione dei consumi di gasolio sullo stesso percorso precedente, mettendo però in pratica i principi di comportamento predittivo appresi in aula. Il tutto è completato da un raffronto dei valori rilevati, utilizzando il software Optifuel Infomax messo a punto da Renault Trucks. Le differenze fra il ‘prima’ e il ‘dopo’ oscillano fra il 7 e il 10%, con picchi anche del 12-14%.
Nell’arco di un anno, ciò significa un risparmio potenziale fino a 300.000 euro per una flotta con un parco-mezzi di 80 veicoli da linea. Il programma Optifuel include, oltre alla formazione teorico-pratica e al software di rilevazione dei dispendi di gasolio Infomax, applicabile a tutti i mezzi, anche un trattore specificamente studiato per la riduzione dei consumi: il Renault Premium Strada 460.18 T con motore Euro 5 da 460 Cv, cambio automatizzato Optidriver+ a 12 marce, rapporto al ponte 1:2,64, spoiler sopracabina e pneumatici Michelin X Energy Savergreen 315/70 R 22.5 a bassa resistenza di rotolamento.
Scegliendo un 460.18 T Optifuel il pacchetto formativo di due giorni è compreso nel prezzo d’acquisto del veicolo. Il programma Optifuel non è tuttavia legato al solo Renault Premium ma può essere applicato, per la parte che riguarda le lezioni guida predittiva e l’utilizzo del software Infomax, anche ai modelli della serie Renault Magnum. In futuro, Renault Trucks prevede di estendere l’offerta di formazione alla guida economica e di analisi dei dati ai commerciali e ai mezzi da cantiere della gamma Renault Kerax. Con il programma Optifuel, lanciato sul mercato italiano e su quelli europei all’inizio di quest’anno, Renault Trucks dispone di un ulteriore strumento per ampliare l’offerta di veicoli e di servizi rivolta alle flotte, toccando una delle voci – il contenimento dei consumi di gasolio – che maggiormente incidono (25-30% del totale) sugli oneri di gestione del parco veicolare.


L’evento Optifuel di Vinci (Firenze) visto da alcuni trasportatori toscani presenti all’evento
Marco Pini del consorzio Rat, Raggruppamento Trasportatori Toscani Servizi di Calenzano
(Firenze)


Qual è il vostro settore di attività?


“Trasportiamo prevalentemente carburanti, oli combustibili, bitumi e rifiuti liquidi. Siamo presenti soprattutto nelle province di Firenze, Livorno e Arezzo ma anche, più in generale, in Umbria, Emilia Romagna e Liguria con una flotta di 120 veicoli. Che comprende trattori da
linea con una percorrenza media di 90.000 km l’anno e motrici da distribuzione”.


Cosa vi aspettate dall’Optifuel Tour? “Ci interessano i temi della riduzione dei consumi e dell’utilizzo del cambio automatizzato sulle lunghe distanze. Poi, dopo l’evento, faremo una valutazione congiunta dei pro e dei contro, coinvolgendo i soci della cooperativa”.


Adolfo Grasso della Ctp, Cooperativa Trasportatori Pratesi di Prato


Dove operate e con quale flotta? “Siamo attivi soprattutto nella distribuzione degli alimentari con un parco mezzi di oltre 250 camion. Che include commerciali da 3,5 tonnellate, motrici a due o a tre assi e 65 trattori, con motori di potenza compresa fra 450 e 500 Cv. Le percorrenze, per i pesanti stradali, toccano i 180.000 km/anno”. Perché siete venuti qui a Vinci? “L’iniziativa di Renault Trucks ci interessa molto per la riduzione dei consumi. L’ideale, sarebbe testare l’efficacia del pacchetto Optifuel su uno dei percorsi più battuti dai nostri mezzi. Per esempio, sulla tratta Firenze Milano o Siena Milano. Di recente, abbiamo acquistato un trattore Renault Trucks, che adesso è in fase di prova prima di entrare a far parte a tutti gli effetti della flotta aziendale”.


Condividi questo articolo

Registrati gratuitamente!

1.444
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto

bola deposit pulsa bandar bola terbesar bandar bola demo slot pragmatic judi online daftar slot jadwal euro 2021