web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > IVECO: i primi Stralis NP a gas naturale in versione ribassata all’azienda Arcese

IVECO: i primi Stralis NP a gas naturale in versione ribassata all’azienda Arcese

Scritto da

A. Trapani

il 23 Aprile 2019

​​​​​​Una prima tranche di veicoli, che coniugano assetto ribassato e alimentazione a LNG per garantire elevate prestazioni e sostenibilità sia ambientale che economica, va ad implementare la flotta dell’azienda trentina di logistica, che rinnova la partnership con IVECO scegliendo lo Stralis NP 460 Low Tractor.

Si è svolta il 9 aprile presso la sede di Rovereto, la consegna di quattro Stralis NP 460 ad Arcese, azienda italiana di trasporti operante dal 1966 nel settore della logistica e del trasporto internazionale di merci, alla presenza di Marco Manfredini, Corporate COO del Gruppo Arcese, di Mihai Daderlat, IVECO Italy Market Business Director e di Alberto Aiello, Amministratore Delegato della concessionaria di zona di riferimento.


La scelta del cliente si è orientata su IVECO con l’intento di inserire una prima quota green nella divisione Road Freight FTL (strada e mutimodale) della flotta aziendale, a conferma della leadership riconosciuta al costruttore nazionale nell’ambito delle trazioni alternative.


I veicoli, alimentati a gas naturale liquefatto, destinati a tratte nazionali e internazionali europee, dove l’azienda potrà testarne al meglio prestazioni e costi di gestione, sono Stralis NP 460 CV con motore Cursor 13, supportati da una tecnologia progettata per determinare una significativa riduzione sia dei consumi sia dell’azione inquinante – con un 90% in meno di NO2, il 99% in meno di PM e, qualora venga impiegato il biometano, il 95% in meno di CO2 rispetto alle equivalenti versioni diesel. Si tratta di una nuova categoria di prodotto, realizzata in versione ribassata, sviluppata per completare ulteriormente l’offerta per il cliente e andare incontro alle esigenze di un trasporto che richiede volumi e dimensioni quasi su misura.


IVECO ha trovato in Arcese il partner ideale per la nuova tipologia di pesante stradale. “La nostra azienda è da sempre attenta all’evoluzione tecnologica e oggi l’interesse per la ricerca e l’innovazione si concretizza in una serie di attività e progetti volti a dimostrare la volontà del Gruppo di investire nel LNG come alternativa al gasolio, per rendere ancora più ecosostenibili i nostri servizi di trasporto” ha dichiarato Marco Manfredini – Corporate COO del Gruppo Arcese – aggiungendo: ​“Siamo orgogliosi di essere tra i primi operatori logistici ad introdurre mezzi Low Tractor alimentati a LNG e di avere un partner come IVECO al nostro fianco in questo progetto.”


In un contesto economico e politico come quello italiano, inoltre, sempre più attento alle tematiche ambientali, che ormai riconosce la sostenibilità come condizione imprescindibile per operare nel mondo dei trasporti, lo Stralis NP 460, con la sua autonomia fino a 1.600 km – 1.150 km nella versione ribassata a doppio serbatoio da 400 lt – le elevate prestazioni, un Costo Totale d’Esercizio estremamente competitivo, rappresenta una categoria di veicoli privilegiata, esclusa dalle stringenti normative antinquinamento, nonché dai provvedimenti che impongono il blocco del traffico ai mezzi maggiormente inquinanti, come quello adottato da Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Lo confermano ulteriormente istituzioni e governi europei mediante la definizione di precise azioni politiche, come l’esclusione dal pagamento del pedaggio per i mezzi a gas naturale in Germania, e l’assegnazione di sovvenzioni mirate a promuovere l’impiego di questo carburante alternativo, nonché lo sviluppo delle infrastrutture necessarie alla sua diffusione.


Si inseriscono coerentemente nella stessa direzione le azioni dell’azienda trentina, che attraverso l’acquisto degli Stralis NP 460 ha manifestato la volontà di contribuire concretamente al raggiungimento degli obiettivi fissati dalla Comunità Europea in materia di inquinamento, che richiedono entro il 2030 una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 prodotte dal traffico dei veicoli industriali e commerciali.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Registrati gratis al convegno