BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote Industriali > Iveco al Salone IAA con tante novità

Ruote Industriali

Iveco al Salone IAA con tante novità

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 18 agosto 2014

Iveco parteciperà alla 65esima edizione del Salone Internazionale dei Veicoli Commerciali (IAA), in programma ad Hannover dal 25 settembre al 2 ottobre 2014. Sono numerose le novità che l’azienda proporrà in quella che si conferma la vetrina internazionale più importante per il settore dei veicoli commerciali: in uno stand di oltre 2.500 metri quadrati, Iveco offrirà ai visitatori del Salone un’esposizione completa della propria gamma, dai leggeri ai pesanti on-road e off-road, agli autobus, ai veicoli per il trasporto in cava-cantiere.
Al centro dello stand, un totem ripercorrerà le tappe fondamentali della storia di Iveco, dal 1864, data di nascita del brand Magirus che quest’anno festeggia il 150esimo anniversario, passando per la nascita di Iveco nel 1975 fino a oggi, in una lunga storia di innovazioni che hanno reso il brand di CNH Industrial famoso in tutto il mondo.
Protagonista assoluto dello stand Iveco sarà il Nuovo Daily, la terza generazione del veicolo commerciale leggero, che dopo la presentazione ufficiale di inizio giugno, farà il suo debutto dinanzi al grande pubblico internazionale: un veicolo completamente rinnovato, che si presenta con efficienza del volume di carico ai vertici della categoria, best-in-class per volumetrie e portate,
comfort e guidabilità da autovettura e consumi ulteriormente ridotti. L’80% dei componenti è stato ridisegnato, ma il Nuovo Daily conserva inalterata la sua classica struttura a telaio, che è il suo DNA e che assicura forza, versatilità e durata nel tempo, oltre a una maggiore facilità di allestimento per i cabinati.
Nell’area Nuovo Daily, oltre al veicolo, sarà l’innovazione tecnologica a giocare un ruolo di primo piano con il motore F1C, il nuovo cambio HI-MATIC e la nuova sospensione Quad Leaf.
Una grande novità è infatti rappresentata dal nuovo cambio automatico HI-MATIC a 8 rapporti che stabilisce elevati standard di flessibilità, efficienza ed economia, assicurando il massimo comfort di marcia. HI-MATIC cambia più velocemente e in modo più preciso rispetto a un guidatore più esperto, impiegando meno di 200 millisecondi per il passaggio marcia quando è richiesta una maggiore accelerazione.
Per sfruttare al meglio il potenziale del nuovo veicolo è stata inoltre sviluppata una nuova sospensione anteriore che contribuisce a incrementare il comfort e la guidabilità e che sarà adottata come standard sia sui furgoni sia sui cabinati. La nuova sospensione anteriore QUAD LEAF è basata su uno schema a doppio quadrilatero con balestra trasversale e consente di raggiungere risultanti eccellenti in termini di contenimento degli ingombri e delle masse.
Il Blu Boreale Metallizzato, il colore di lancio del Nuovo Daily, dominerà su un banner che fluttua lungo tutte le pareti dello stand e che ricorda la calandra del veicolo, dando prova del carattere forte di questo colore che ricorda il cielo, il mare e la forza incontrastata della natura.
A questo colore, Iveco lega inoltre il proprio messaggio di sostenibilità ambientale e il rispetto per l’ambiente: una responsabilità che viene ogni giorno rafforzata dall’azienda con la produzione di veicoli a trazioni alternative, di cui anche ad Hannover sono presenti alcuni esemplari.
Saranno infatti esposti il Nuovo Daily CNG e lo Stralis LNG. Il Nuovo Daily CNG mantiene gli stessi punti di forza del veicolo nella versione Diesel in termini di affidabilità, comfort e portata utile. Il telaio a doppia trave rende il Nuovo Daily non solo la base preferita per gli allestitori, fornendo loro robustezza e supportando carichi pesanti; ma c’è di più: grazie alla sua struttura l’allocazione delle bombole sulla versione Natural Power non penalizza lo spazio utile di carico o l’area dedicata agli allestimenti.

Lo Stralis Natural Power Euro VI alimentato a gas naturale liquefatto (LNG) sarà presente di fronte al grande pubblico internazionale con un nuovo serbatoio conforme alla revisione del Regolamento UNECE No.110, in vigore dal 10 giugno 2014, che permette l’omologazione dei veicoli LNG fino a questo momento non possibile. Una novità importante per il settore, che lascia intravedere una forte espansione del mercato dei veicoli pesanti a LNG per le missioni medio-lungo raggio.

Inoltre, in un’area dedicata alle motorizzazioni Euro VI, Iveco darà nuovamente risalto al sistema tecnologico di riduzione catalitica Hi-SCR (High Efficiency SCR), brevetto di FPT Industrial,soluzione che consente una combustione ottimale all’interno del motore grazie all’aspirazione dell’aria che proviene dall’esterno, presente sui nuovi motori Euro VI dei veicoli della gamma Iveco Bus e sui motori di cui è equipaggiato l’Iveco Stralis. Protetto da numerosi brevetti, l’innovativo sistema tecnologico Hi-SCR offre una soluzione esclusiva che non richiede EGR e rigenerazione del DPF, e che ha contribuito ad abbassare il costo totale di gestione. Unita all’ottimizzazione dell’aerodinamica, Hi-SCR consente di ridurre il consumo di carburante di un ulteriore 2,33%, rispetto alla precedente versione Euro V, come è stato certificato dall’autorevole centro di certificazione tecnica tedesco TÜV.

Tutta l’area espositiva rappresenta, in sintesi, la strategia che l’azienda ha messo in atto negli ultimi anni: gli investimenti per lo sviluppo dell’offerta di prodotto, nel segmento dei leggeri, con il lancio del Nuovo Daily; nel segmento dei medi, con un costante lavoro di rafforzamento dei concetti di versatilità ed efficienza di Eurocargo e nel segmento dei pesanti, con un focus particolare sulla riduzione del costo totale di gestione (Total Cost of Ownership), sull’eccellenza del servizio, sulla qualità del prodotto, sui sistemi infotelematici. Ma anche gli investimenti sull’innovazione dei motori, con l’introduzione di nuove soluzioni per l’efficienza e il risparmio di carburante e quelli sulle strutture di supporto al business, come le azioni di rafforzamento della Rete distributiva e quelle per il miglioramento del valore residuo e del business dell’usato.
Il tutto sempre con l’obiettivo di creare valore proprio per chi, ogni giorno, utilizza i veicoli nel lavoro quotidiano e a trasformarlo in produttività, in qualità e comfort, attraverso le nuove tecnologie che rendono più semplice l’utilizzo del mezzo, nell’ottica di una riduzione del costo d’esercizio.

In totale saranno sedici i veicoli esposti: sette Nuovi Daily di cui un Nuovo Daily CNG, e uno allestito a officina mobile. Per i medi, un Eurocargo da 18 tonnellate; per i pesanti quattro Stralis, di cui uno LNG e un Super-Light, una versione speciale di Stralis che utilizza soluzioni tecniche specifiche mirate alla riduzione della tara. Sarà presente anche un’area specificamente dedicata ai veicoli off-road con un Trakker 8×4 e il Trakker Dakar, veicolo che ha partecipato all’ultima edizione del più famoso rally del mondo in Sudamerica, e infine con il nuovo Astra HD9 con motorizzazione Euro VI, presentato per la prima volta sulla scena internazionale.
Anche Iveco Bus, marchio di CNH Industrial per il trasporto pubblico, sarà presente con l’esposizione di un Nuovo Daily Minibus, un veicolo che offre tutti i vantaggi del Nuovo Daily combinando le qualità tradizionalmente riconosciute del Daily alle competenze di un leader nel settore del trasporto collettivo di persone, e un Crossway Low Entry da 12 metri, un autobus universale adatto sia al trasporto urbano sia interurbano, leader indiscusso nella sua categoria in Europa e scelto dai più grandi gruppi di trasporti europei.
A fianco a ogni veicolo sarà posizionato un I-pad utile per la navigazione su tre canali differenti: sarà possibile visualizzare un filmato dedicato al veicolo; navigare sulla specifica App oppure consultare le caratteristiche tecniche di ogni mezzo.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017