web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Diesel batte elettrico

Ruote ecologiche

Diesel batte elettrico

Scritto da

Luca Barassi

il 19 Luglio 2018

1255 km, 48 ore di attività. Sono queste le caratteristiche della prova tra un “reale” MAN TGX 18.500 e un “ipotetico” truck 100% elettrico. Vediamo chi vince.

A farla breve, vince ancora il Diesel. Detta così sembra una sconfitta, ma in realtà non lo è. Si tratta solo di dare il giusto peso e le giuste misure. Il professor Sergio Savaresi affiancato dal suo team di studenti e ricercatori, è da anni impegnato nello studio e nello sviluppo di nuove tecnologie e soluzioni da applicare al mondo automotive. Una di queste ricerche (sviluppata insieme all’Ingegner Simone Gelmini, PhD-student al Politecnico) si è concentrata sulla sostenibilità, nell’immediato futuro, della mobilità elettrica. Il tutto nell’ambito del progetto Next Ways di MAN Truck & Bus.


Veicoli pesanti 100% elettrici, come sappiamo, in circolazione non ce n’è. Veicoli Diesel ovviamente sì. Per questo si è messo in comparazione un veicolo MAN TGX 18.500 che ha percorso realmente 1255 Km da sud a nord su un percorso misto, ma quasi totalmente autostradale, e un ipotetico veicolo elettrico, “realizzato” con un modello matematico.

nel fare questo si sono considerati i tempi di sosta, i tempi di ricarica delle batterie e l’energia totale realmente impiegata dal veicolo alla ruota.

Naturalmente il test è stato fatto considerando le tecnologie ad oggi esistenti. Quindi, per esempio, nel caso del veicolo elettrico, solo per le soste superiori a 30 minuti è stato possibile contare sulla ricarica di batterie con impianti da 50 o 170 kW.


Il risultato, che vi abbiamo già anticipato è il seguente:


1. Il veicolo elettrico ha una emissione equivalente di CO2 (assumendo di prelevare energia elettrica dalla rete italiana attuale) inferiore di circa il 40% rispetto all’equivalente veicolo a gasolio.


2. Il veicolo elettrico ha un costo totale di gestione maggiore di circa il 40% rispetto all’equivalente veicolo a gasolio.


Pertanto la conclusione del Prof. Savaresi è, in sostanza, che ad oggi e per il prossimi 5/7 anni è più efficiente puntare su un passaggio massiccio a veicoli Euro 6, piuttosto che pensare a costruire flotte elettrificate, considerando inoltre l’assenza di un’adeguata rete di ricarica ad alta potenza (che impatterebbe negativamente sui tempi di tragitto).


Altra cosa se si pensa ad un trasporto commerciale urbano, attraverso l’utilizzo di furgoni elettrici. Per questo genere di distribuzione siamo quasi in dirittura di arrivo.


Condividi questo articolo

L’edizione limitata per i 50 anni del V8 Scania

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto