web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Nel 2018 DAF Trucks ha infranto ogni record: quota di mercato pari al 16,6%, mai raggiunta prima d’ora

Nel 2018 DAF Trucks ha infranto ogni record: quota di mercato pari al 16,6%, mai raggiunta prima d’ora

Scritto da

A. Trapani

il 19 Febbraio 2019

Grazie a una quota di mercato pari al 16,6% mai raggiunta prima d’ora, DAF è cresciuta fino a diventare nel segmento dei veicoli pesanti (superiori a 16 tonnellate) il secondo marchio europeo più importante. Sul mercato europeo, DAF è leader nell’importante settore delle unità trattore, con un’eccezionale quota di mercato pari al 19,8%

Nel 2018 il mercato europeo dei veicoli superiori a 16 tonnellate ammontava a quasi 319.000 veicoli, a dispetto delle 306.000 unità dell’anno precedente. “L’economia europea si è dimostrata estremamente solida l’anno scorso. Questo ha comportato un’elevata domanda di trasporti, con conseguente aumento della richiesta di veicoli”, ha dichiarato Harry Wolters, Presidente di DAF Trucks.


Leader del mercato in sette paesi europei  Come negli anni passati, DAF si è confermata nel 2018 leader di mercato nel segmento dei veicoli pesanti nei Paesi Bassi (32,0%), nel Regno Unito (26,5%), in Polonia (23,2%) e in Ungheria (32,6%). Il marchio olandese è stato inoltre il più importante operatore di mercato in Belgio (22,1%), Bulgaria (19,9%) e Repubblica Ceca (19,5%). In Germania, il mercato di veicoli più grande d’Europa, DAF si è confermata marchio di importazione più diffuso, con una quota di mercato pari al 12,3%.


Quota di mercato stabile nel segmento 6-16 tonnellate Complessivamente, il mercato europeo dei veicoli leggeri (6-16 tonnellate) ha subito una lieve contrazione, passando dalle 52.500 unità nel 2017 a poco meno di 52.000 unità nel 2018. DAF ha conservato in questo segmento una quota di mercato pari al 9,0%. DAF è leader di mercato nella classe di veicoli leggeri sia nel Regno Unito (32,0%) sia in Irlanda (18,2%).


Crescita in aumento oltre i confini dell’Unione europea DAF ha venduto 8.700 veicoli al di fuori dell’Unione Europea. In seguito all’introduzione dell’ultimissima generazione di veicoli Euro 6, DAF ha consolidato la propria posizione di leader di mercato a Taiwan. La quota di mercato di DAF è aumentata anche in Israele, Bielorussia e Sudafrica, oltre a registrare vendite record di veicoli in Indonesia. È stato inoltre avviato l’assemblaggio di veicoli DAF CF in una fabbrica appartenente a PACCAR, la società madre di DAF, nella città australiana di Bayswater. DAF ha anche venduto quasi 4.000 motori PACCAR ai produttori leader di autobus, pullman e veicoli speciali in tutto il mondo. In aggiunta, il 2018 ha visto le prime vendite di motori a Singapore e in Myanmar.


“DAF intende proseguire il suo processo di crescita” “Il 2018 ci ha visto gettare delle basi importanti per la crescita futura insieme alla nostra rete di concessionari professionisti”, ha dichiarato Richard Zink, membro del Consiglio di amministrazione con incarichi nel settore Marketing and Sales. “Per il mercato l’affidabilità, i bassi costi di gestione ed elevati livelli di comfort per il conducente offerti dai nostri veicoli rivestono un grande valore. Questo significa che nell’anno passato siamo riusciti ad attirare numerosi nuovi clienti, sia dalle piccole società sia dalle grandi flotte internazionali, portando così la nostra quota di mercato dal 15,3% al 16,6%. Siamo estremamente orgogliosi del fatto che DAF sia il leader del mercato europeo nelle unità trattore: una posizione che aspiriamo a raggiungere anche con la nostra ampia gamma di cabinati e veicoli per applicazioni specifiche. Perché abbiamo la soluzione giusta per ogni esigenza di trasporto”.


Produzione record Per soddisfare l’elevata richiesta di veicoli, DAF ha prodotto nel 2018 un numero record di oltre 67.000 veicoli leggeri, medi e pesanti, con un aumento del 10,1%

rispetto all’anno precedente. DAF stima che il mercato dei veicoli pesanti rimarrà solido anche nel 2019, con una previsione di volumi compresa tra le 290.000 e le 320.000 unità.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Registrati gratis al convegno