web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > > Continental anticipa il futuro

Ruote Industriali

Continental anticipa il futuro

Scritto da

Luca Barassi

il 27 Maggio 2016

Dal 2025 l’automazione completa della guida dei truck sarà una realtà. La tecnologia arriva da Continental che oggi ce l’ha presentata

La roadmap della guida automatizzata parla chiaro. 2016: parziale automatizzazione, 2020: elevata automatizzazione, 2025: completa automatizzazione.


I veicoli del futuro saranno sempre più intelligenti, semplici da guidare e confortevoli, ma il contributo di Continental vuole essere un valore aggiunto per la sicurezza stradale e per la sostenibilità, con l’obiettivo di ridurre l’incidentalità e salvaguardare l’ambiente.


Siamo convinti che la guida automatica sarà un elemento chiave della mobilità del futuro, in quanto aumenterà ancora di più la sicurezza, l’efficienza e il comfort della mobilità individuale” dichiara Nicola Comes, Head of RSO (Regional Sales Organization) Italy di Continental Automotive.

L’automazione porterà ad una significativa diminuzione del numero di vittime della strada e permetterà agli utenti di utilizzare il loro tempo in macchina diversamente, e quindi in modo più efficiente. Il nostro concetto “Simplify your Drive” combina le nostre competenze in connettività, HMI (interfaccia uomo-macchina) e integrazione di sistemi” prosegue Comes “Grazie all’accorpamento delle funzioni nei profili del veicolo, “Simplify your Drive” riduce le emissioni di CO2, offrendo al contempo piacere di guida e comfort migliore”.


I Centri di Ricerca & Sviluppo di Continental sono presenti in 147 sedi in 35 nazioni nel mondo – conclude Comes – principalmente in corrispondenza dei nostri clienti, per assicurare massima vicinanza e flessibilità alle esigenze specifiche legate al mercato di riferimento. Questo avviene in particolare per i progetti R&S legati al comparto Automotive del Gruppo, dove la decentralizzazione è più marcata.


 


eHorizon: la tecnologia Continental che permette di risparmiare carburante


Quando si parla di efficienza per i veicoli commerciali, di solito sono chiamati in causa motore, peso e aerodinamica. Ma anche i sistemi basati sui sensori come eHorizon – definibile l’orizzonte elettronico di Continental -svolgono un’attività determinante nell’ottimizzazione dei consumi. Grazie alla combinazione tra GPS e dati topografici di viaggio precisi, eHorizon fornisce un profilo tridimensionale del percorso sia per l’Adaptive Cruise Control che per altre unità di controllo del veicolo, contribuendo, insieme al software preinstallato sul veicolo ad opera del costruttore, a ridurre il consumo di carburante.


Risparmio di carburante, maggiore sicurezza e comfort migliore


eHorizon è in grado di monitorare costantemente la posizione del veicolo sulla mappa e di trasferire le informazioni sul percorso alle unità di controllo, che adattano automaticamente lo stile di guida e la velocità del percorso. Ad esempio, è possibile far accelerare il veicolo prima di un tratto in salita, ottenendo così il massimo beneficio dalla coppia motore disponibile e riducendo al minimo i cambi marcia.

Al contrario, prima di una discesa, la velocità del veicolo viene ridotta per sfruttare al massimo l’accelerazione del veicolo. Ciò, non solo consente di risparmiare carburante aumentando la sicurezza, ma migliora il comfort evitando le frenate in determinate situazioni di guida.


Inoltre, secondo le stime di Continental, grazie ad eHorizon, le flotte di veicoli commerciali possono arrivare a ridurre il consumo di carburante fino al 3% grazie ad eHorizon.


 


Aggiornamenti in tempo reale e informazioni su eventi dinamici


L’attività di ricerca e sviluppo da parte di Continental permette di mantenere la piattaforma in costante aggiornamento e di ampliarla con nuove funzionalità.


Tra queste, ad esempio, la possibilità di salvare i dati registrati dal veicolo a livello locale e di trasmetterli nel “cloud”, dove vengono raccolti tutti i dati provenienti dai veicoli e messi a disposizione degli utenti per l’aggiornamento delle mappe.


 


Nella fase di ampliamento finale, “dynamic eHorizon”, la mappa digitale verrà aggiornata in tempo reale dal collegamento con il cloud locale di HERE.


Con l’obiettivo di supportare e tutelare gli utenti della strada, Continental, intende migliorare ulteriormente le mappe con informazioni aggiuntive importanti, che permettano di inviare delle notifiche ai conducenti sugli eventi che si verificano anche improvvisamente, come


l’arrivo del brutto tempo o la segnalazione di eventuali incidenti o ingorghi.


 


“L’orizzonte elettronico sarà un vettore di informazioni puntuali, precise e sempre aggiornate; una tecnologia in grado di migliorare il comfort e la sicurezza di guida, aiutando i produttori di veicoli commerciali a ridurre ulteriormente il costo totale di proprietà, per loro fattore cruciale” commenta il dottor Michael Ruf, Head of Commercial Vehicles & Aftermarket Business Unit di Continental.


 


Inoltre, grazie alla sofisticatezza della tecnologia, eHorizon può allertare i sistemi di assistenza alla guida, freni o sterzo, sull’andamento del traffico, anche prima che i sensori del veicolo registrino la situazione. Un esempio: se viene segnalata una coda dietro una curva, la velocità del veicolo viene leggermente ridotta, evitando così di frenare bruscamente nel momento in cui i sensori rilevano l’ostacolo. Grazie all’integrazione della tecnologia con i sensori del veicolo, con dynamic eHorizon, la guida automatizzata è più comoda e maggiormente sicura.”


 


www.vdo.itwww.fleet.vdo.it (Tachigrafo e Telematica) – www.ate-freni.it (Impianti frenanti/sezione Stampa) – www.galfer-aftermarket.it (pastiglie freni/sezione stampa)


 


Condividi questo articolo

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto