BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

Scania Leader nel Trasporto Sostenibile

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

web-tv

Sei qui: Home > Sezione VEICOLI > Ruote ecologiche > Cargo Services srl viaggia a metano

Ruote ecologiche

Cargo Services srl viaggia a metano

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 4 luglio 2014

Dotata della flotta più ampia di trattori a metano in Italia, l’azienda di trasporti Cargo Services (con sede principale a Fiano Romao, RM) fa del rinnovamento continuo la carta vincente per consolidare la propria competitività nel proprio settore. Oggi, i 36 trattori stradali Iveco Stralis sono suddivisi in 31 con alimentazione a metano (CNG) e cinque con motore diesel Euro 6, ma sono in consegna altri 10 Stralis Euro 6 e tre Renault Premium Euro 6.
A settembre 2014 la gamma si amplierà ulteriormente con l’acquisto di altri 10 Stralis alimentati a metano (CNG) Euro 6, i quali arriveranno a consumare il 36% in meno rispetto ai Diesel Euro 6 e –48% rispetto agli Euro 5.
A novembre 2014, Cargo Services sarà una delle prime aziende italiane ad avere, grazie all’Iveco, il primo trattore stradale con alimentazione a metano liquido (LNG).
In termini di risparmio di emissioni di CO2, se i Diesel Euro 6 erano caratterizzati da un -12% rispetto alle precedenti motorizzazioni, i nuovi trattori a metano (CGN) dimezzano le emissioni di CO2 rispetto ai Diesel Euro 6, con il -24%, e addirittura comportano un risparmio tre volte superiore rispetto a quelle alle precedenti motorizzazioni, raggiungendo il -36%.
“Il rinnovamento del nostro parco mezzi – spiega il presidente del gruppo Giancarlo Zampieri – è in linea con il nostro obiettivo precipuo, che è offrire al cliente un servizio assolutamente eccellente. Nel contempo – aggiunge – questo ammodernamento della gamma viene effettuato per concentrare l’attenzione sulle problematiche dell’ambiente e dell’inquinamento per risolvere le quali intendiamo dare un contributo il più concreto possibile”.
Cargo Services è una delle aziende del gruppo Zampieri Holding Srl, benchmark del settore, con sede secondaria a Piacenza, in Emilia Romagna, posizione strategica per coprire l’area dell’Italia settentrionale.
All’avanguardia nei servizi di trasporto nazionali e internazionali, tracciabilità della merce, logistica, distribuzione, trasporti delicati e speciali, gestione parco mezzi, e con un fatturato consolidato nel 2013 pari a 35 milioni di euro, Zampieri Holding Srl si articola in diverse società per rispondere alle svariate esigenze del mercato della logistica e dell’autotrasporto, attraverso la società All Trasporti Srl e il Consorzio T Service e soprattutto Cargo Services Srl, vero cuore del gruppo, al quale garantisce un parco mezzi funzionale, sempre rinnovato e all’avanguardia, con 200 automezzi controllati scrupolosamente per garantire al cliente un trasporto efficiente e sempre attento all’ambiente.
Il parco mezzi è composto principalmente da trattori Euro 5 ed Euro 6, ma il punto di forza dell’azienda sono, appunto, i trattori a metano, che hanno emissioni di CO2 di molto inferiori rispetto alle motorizzazioni precedenti.
I vantaggi del metano, che Cargo Services si appresta a potenziare, sono numerosi. In primo luogo si tratta di una tecnologia affidabile e verificata, che offre un’alternativa al diesel economica e decisamente conveniente. Il CGN, inoltre, risponde agli standard LEV (Low Emission Vechicle) ed è possibile una soluzione 100% biogas e CO2 neutral. Il metano contribuisce alla lotta all’inquinamento acustico, con una riduzione del rumore che oscilla dal 50 al 75%. Senza contare che c’è una maggiore riserva rispetto ai carburanti fossili, e l’utilizzo del CGN permette anche un’utile diversificazione della fornitura di energia.


Zampieri Holding Srl: accordo con il Ministero dell’Ambiente


L’azienda aggiungerà un nuovo fiore all’occhiello del suo impegno green, firmando nei prossimi mesi un Accordo Volontario con il Ministero dell’Ambiente per l’analisi, la riduzione e la compensazione delle emissioni di CO2.  Il gruppo intende attuare un percorso di sostenibilità ambientale per trasformare ulteriormente il suo impegno in dati misurabili e dimostrabili; ridurre e compensare il proprio impatto sul clima; presentarsi quale partner strategico a cui affidare i trasporti, per le aziende impegnate a loro volta a ridurre la carbon footprint e per tutte le imprese sensibili al tema della sostenibilità ambientale. Affidarsi a Zampieri Holding consentirà ai suoi clienti di abbassare le emissioni lungo il ciclo di vita dei propri prodotti (LCA – Life Cycle Assessment). Questo percorso riconosciuto, inoltre, permetterà all’azienda di utilizzare il marchio ufficiale del Programma per la Valutazione dell’Impronta Ambientale.
Un altro punto di forza di Zampieri Holding è rappresentato dalla partecipazione al “Progetto Diciotto”, sperimentazione proposta da ANFIA per valutare le prestazioni di nuovi complessi veicolari con lunghezza totale massima di 18 metri. La sperimentazione sul campo si propone, infatti, di confermare con elementi oggettivi i vantaggi del complesso veicolare da 18 m. e fornirà dati utili per contribuire al dibattito sull’implementazione di nuove prescrizioni comunitarie in materia di masse e dimensioni. Verranno aggiunti a novembre ulteriori 5 semirimorchi aderenti al “Progetto Diciotto” arrivando ad averne 6 in totale.


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo