BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione TOE AfterMarket > Ricambi e officine > La Stella introduce la stampa in 3D

Ricambi e officine

La Stella introduce la stampa in 3D

Scritto da

Federica Lugaresi

il 1 settembre 2017

Mercedes-Benz Trucks ha compiuto un ulteriore passo in avanti sul fronte stampa 3D: il primo ricambio del genere in metallo è una copertura del termostato per truck ed Unimog

Dopo aver brillantemente superato tutti i severi controlli di qualità della Stella, il componente può così festeggiare il suo debutto. Mercedes-Benz Trucks vanta pertanto ora anche una leadership tecnologica nel complesso e avanguardistico settore della stampa 3D di componenti in metallo.

Con l’introduzione della stampa 3D per componenti metallici, Mercedes-Benz Trucks consolida ulteriormente la propria posizione d’avanguardia a livello globale tra i costruttori di veicoli industriali”, ha affermato Andreas Deuschle, Responsabile Marketing & Operations nella divisione Customer Services & Parts Mercedes-Benz Trucks. “Con i componenti 3D in metallo assicuriamo la funzionalità, l’affidabilità, la lunga durata e l’economicità dei componenti costruiti con metodi tradizionali.

Nel settore Customer Services & Parts di Mercedes-Benz Trucks la stampa 3D automotive è stata introdotta con grande successo un anno fa nei settori di produzione per le divisioni After-Sales e Replacement Parts. Da allora il settore Customer Services & Parts ha collaborato con i ricercatori e i pre-sviluppatori di Daimler AG per migliorare ed ampliare costantemente l’impiego della moderna stampa 3D per i ricambi in materiale sintetico. Oggi lo stampaggio 3D per componenti in materiale sintetico di pregio si è ormai affermata come metodo di produzione supplementare rivelandosi particolarmente indicata per la produzione di un numero limitato di esemplari.

I componenti metallici possono essere prodotti con qualsiasi geometria e quantità, con la semplice ‘pressione di un pulsante’. Si tratta di una nuova modalità costruttiva che debutta con la produzione 3D di ricambi in alluminio richiesti raramente. Questi si distinguono per una densità pari pressoché al 100% e una purezza maggiore rispetto ai componenti convenzionali in alluminio stampati a iniezione. La metodologia in oggetto non solo assicura buone caratteristiche di resistenza e durezza ed elevata capacità di sopportare sollecitazioni dinamiche, ma evita anche elevati costi di sviluppo e/o l’acquisto di attrezzi speciali. Esempi di possibilità di impiego sono: elementi in metallo del motore e nei gruppi di raffreddamento o elementi destinati a cambi, assali e autotelai. Soprattutto in caso di strutture complesse, la stampa 3D in metallo consente economicità della produzione, in quantità limitate, di ricambi per componenti poco richiesti, speciali, o destinati a serie limitate o fuori produzione.

In caso di soste in officina, per i nostri Clienti è essenziale la disponibilità dei ricambi, questo indipendentemente dall’età del veicolo e dal luogo in cui si trova il truck. Lo speciale valore aggiunto della tecnologia di stampa 3D consiste nel rilevante aumento della velocità e della flessibilità della produzione, soprattutto nel caso dei pezzi di ricambio e dei componenti speciali. Ciò ci apre possibilità assolutamente inedite, consentendoci di offrire ai nostri Clienti ricambi rapidamente e a condizioni interessanti, anche molto tempo dopo l’uscita dalla produzione di serie”, riassume Deuschle.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017