BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione TOE AfterMarket > servizi > DKV in Italia arriva a 6.300 stazioni

servizi

DKV in Italia arriva a 6.300 stazioni

Scritto da

Federica Lugaresi

il 2 novembre 2016

L’azienda di servizi tedesca ha incrementato il proprio network con 450 nuove stazioni convenzionate in Italia, arrivando ad avere un totale di 6.300 punti disponibili

I Clienti di DKV Euro Service possono utilizzare la propria DKV CARD in Italia su 450 stazioni convenzionate aggiuntive. DKV ha, infatti, rafforzato la cooperazione con tutti i maggiori brand presenti sul territorio, in particolare con Totalerg, Esso, IP, ENI, Q8 e Tamoil con lo scopo di estendere maggiormente la rete di fornitura delle stazioni di rifornimento anche nei futuri anni e raggiungere una ulteriore capillarità territoriale. Attualmente la fotografia delle convenzioni corrisponde a circa 6.324 stazioni di rifornimento in Italia, mente, in Europa il network DKV può contare su oltre 44.500 stazioni e oltre 60.000 punti di accettazione (includendo, ad esempio, stazioni di rifornimento, di servizio e per il pagamento dei pedaggi, officine di riparazioni).

Ci concentriamo fortemente sulla creazione di un network capillare e a basso costo al fine di consentire ai nostri Clienti di godere di termini e condizioni particolarmente favorevoli nelle stazioni convenzionate DKV”, dichiara Marco Berardelli, Country Manager DKV Italia. “Con la nostra offerta, presentiamo una valida alternativa ai rifornimenti in cisterna che, generalmente, o meglio culturalmente, appaiono più economiche a prima vista, ma in realtà sostengono diversi costi nascosti di gestione. Un recente studio del C-LOG, Centro di Ricerca sulle tematiche inerenti il mondo della Logistica e dei Trasporti, del Supply Chain & Operations Management della LIUC – Università Cattaneo, continua Berardelli, “ha dato vita al progetto OSCAR con l’obiettivo di approfondire il livello di conoscenza sulle strategie di rifornimento del carburante da parte delle società di autotrasporto e sulle ragioni di scelte della «logica di rifornimento» adottata. La ricerca si è focalizzata sul modello di rifornimento in house (extra-rete), ossia quello attraverso cisterne di carburante installate presso le aziende, assai diffuso nel nostro Paese e ne è conseguito che le aziende che hanno scelto di avvalersi di cisterna interna, hanno un aggravio di costi per motivazioni amministrative e burocratiche e risulterebbe più conveniente un sistema di rifornimento in rete, come ad esempio mediante l’uso di una carta carburante, soluzione che noi, come DKV promuoviamo da diversi anni in tutta Europa”.

A seconda dei litri erogati o dei chilometri percorsi annui, vi sono interessanti ambiti di convenienza per le aziende di trasporto che vanno da 1,160 a 5,254€ cent / litro” termina Berardelli. Per maggiori informazioni su OSCAR www.liuc.it/oscar.

Le stazioni e officine convenzionate DKV possono essere facilmente trovate gratuitamente tramite DKV MAPS e DKV APP, utilizzabile sui sistemi operativi iOS, Android e Windows.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017