web-tv

Sei qui: Home > Sezione TOE AfterMarket > > CHEREAU, uno sguardo all’interno dell’azienda francese tra prodotti e nuova compagine azionaria

Allestimenti e pneumatici

CHEREAU, uno sguardo all’interno dell’azienda francese tra prodotti e nuova compagine azionaria

Scritto da

A. Trapani

il 24 Giugno 2021

La scorsa settimana abbiamo avuto l’opportunità di conoscere da vicino Chereau e di vedere dal suo interno l’azienda e il suo team.

Una breve anteprima su quel che abbiamo vissuto nel backstage del nostro viaggio prima del numero di Agosto-Settembre di Trasportare Oggi.

La scorsa settimana abbiamo avuto l’opportunità di conoscere da vicino Chereau di vedere come funziona azienda e il suo team, guidati da Matteo Bellotto di Officine Cailotto rappresentante esclusivo di Chereau in Italia dal 1997.


Partiamo dal contesto. Si parla di CHEREAU e della nuova compagine azionaria impegnata nella Corporate Social Responsibility (CSR).


La Responsabilità Sociale d’Impresa rivela le nostre ambizioni e le nostre intenzioni; un vero filo conduttore per tutte le nostre scelte“, scrive la società. “Tra transizione energetica, gestione dell’energia a bordo e digitalizzazione, CHEREAU vuole continuare a investire per consentire ai propri clienti di affrontare pienamente le sfide future. Il nostro piano di prodotti è ambizioso e offrirà nuove soluzioni che saranno presentate alla fiera Solutrans di novembre a Lione.”


Il cliente è al centro delle nostre azioni“, ha sottolineato l’azienda nella visita dedicata alla stampa. Oltre agli impegni presentati, infatti, il focus di Chereau sulla personalizzazione dei prodotti e un’offerta in continua evoluzione tecnologica emerge in ogni dettaglio. Sia dall’attenzione nel processo di produzione che abbiamo visto da vicino sia nella preparazione che è stata illustrata passo dopo passo.


La visita






Gamma dei prodotti CHEREAU


Come abbiamo anticipato, CHEREAU ha l’innovazione nel DNA. Tra le nuove soluzioni, nel 2019 a Solutrans, CHEREAU ha presentato Energy Observer come esempio per lo sviluppo di un semirimorchio raffreddato a idrogeno. Poche settimane dopo, è arrivato il supporto ufficiale per l’avventura di Energy Observer.

Lanciata nell’aprile 2017, Energy Observer è la prima nave al mondo a funzionare a idrogeno. Sviluppata in collaborazione con gli ingegneri di CEA-LITEN, la nave testa e dimostra l’efficienza di una catena di produzione completa che si basa sull’accoppiamento di diverse energie rinnovabili.


Non manca l’impegno su strada, il business core aziendale.  “Attraverso il concetto ROAD, abbiamo presentato il primo semirimorchio del futuro e le sue innovazioni sono state implementate attraverso il programma FROM ROAD TO REAL che ha portato a quattro nuove linee di prodotti“, ricordano da Chereau.


Tra questi anticipiamo alcune di queste linee:



  • INOGAM EVO, la rivisitazione del semirimorchio di riferimento sul mercato francese.

  • CHEREAU NEXT è il primo semirimorchio refrigerato di nuova generazione ad utilizzare la tecnologia CAN bus.

  • CHEREAU PERFOMANCE che rappresenta il rimorchio superisolato grazie alla tecnologia VIP (isolamento sottovuoto).

  • CHEREAU Hydrogen Power H2 di cui vi è un 1 prototipo in funzione (entro quest’anno ci saranno su strada altre 2 unità, ndr)


Prossimamente tutte le novità in dettaglio su Trasportare Oggi in Europa.


 


Condividi questo articolo

Comfort, produttività, sicurezza, risparmio

1.346
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto

bola deposit pulsa bandar bola terbesar bandar bola demo slot pragmatic judi online daftar slot jadwal euro 2021