BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

La Stella... elettrizzata

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > VIGNETTA PIU’ LEGGERA IN FRANCIA

Monitor UE

VIGNETTA PIU’ LEGGERA IN FRANCIA

Scritto da

Luca Barassi

il 20 gennaio 2009

Parigi ha deciso di “alleggerire” l’onere dell’ecotassa per i veicoli industriali, che sarà applicata dal 2011 ai camion con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate. Il Governo francese ha concesso alcune deroghe per determionate regioni e per alcune arterie molto trafficate. Inoltre, alcuni dipartimenti potranno applicare uno sconto del 25% sulle tariffe previste. Il provvedimento, però, non ha raccolto l’entusiasmo dei trasportatori, che lo reputano ambiguo e che temono l’applicazione di diversi regimi nel territorio francese.


In Italia, si registra una presa di posizione comune sull’eurovignetta di tre associazioni di categoria che spesso sono in polemica tra loro: Aiscat (autostrade), Anita (grandi imprese d’autotrasporto) e Fai (medie imprese di autotrasporto). Le tre sigle si sono trovate in accordo sul pacchetto comunitario Greening Transport, che contiene anche la revisione dell’Eurovignetta. Aiscat, Anita e Fai sottolineano che “tali obiettivi non devono articolarsi in una penalizzazione di una modalità di trasporto a vantaggio di altre”. Per quanto riguarda l’Italia, le associazioni rilevano che l’aumento dell’intermodalità transalpina potrà avvenire quando saranno aperte le nuove opere del Brennero e della Torino-Lione, ossia dopo il 2020. Se fino ad allora sarà attuata la direttiva sull’Eurovignetta, aumenteranno i costi di trasporto per le imprese italiane, con ricadute sull’intera economia nazionale.


Da Trasporto Europa


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Il viaggio continua dal 21 al 24 feb 2019

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo