9 March 2018, the preview of the new Global Research & Technology Centre

Volvo FH LNG

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Ultim'ora > Trasporto merci da e per la Sardegna: Moby e Cin, sanzione di 29 milioni di euro per abuso di posizione dominante

Ultim'ora

Trasporto merci da e per la Sardegna: Moby e Cin, sanzione di 29 milioni di euro per abuso di posizione dominante

Scritto da

A. Trapani

il 23 marzo 2018

L’Autorità Antitrust ha sanzionato Moby S.p.A. e Compagnia Italiana di Navigazione S.p.A., società del gruppo Onorato, con una ammenda pecuniaria di 29 milioni di euro per aver abusato della propria posizione dominante in tre direttrici di trasporto marittimo di merci tra la Sardegna e l’Italia continentale (Nord Sardegna-Nord Italia, Nord Sardegna-Centro Italia, Sud Sardegna-Centro Italia), in violazione dell’articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea.

Nel corso dell’istruttoria – originata dalle segnalazioni di due società di logistica, Trans Isole s.r.l. e Nuova Logistica Lucianu s.r.l., e di una compagnia di trasporto marittimo, la Grimaldi Euromed S.p.A., alle quali si successivamente unito l’interveniente Grendi Trasporti Marittimi S.p.A.– l’Autorità ha accertato che Moby e CIN hanno posto in essere una composita e aggressiva condotta anticoncorrenziale volta a ostacolare la crescita dei propri concorrenti.

In particolare, tale condotta si è realizzata, da un lato, attraverso ingiustificate ritorsioni e penalizzazioni, economiche e commerciali, nei confronti delle imprese di logistica che si sono avvalse dei servizi dei concorrenti, dall’altro, attraverso la concessione di vantaggi competitivi di varia natura alle imprese rimaste leali a CIN e Moby, affinché queste ultime potessero sottrarre commesse alle imprese di logistica divenute clienti degli armatori concorrenti dell’impresa dominante.

“La strategia multiforme messa in atto dalle imprese del gruppo Onorato ha ristretto gravemente la concorrenza, ostacolando l’ingresso di nuovi concorrenti nelle tre direttrici di trasporto marittimo di merci da e per la Sardegna, e risultando altresì idonea a causare un pregiudizio ai consumatori dei beni oggetto di trasporto”, scrive AGCM nel suo ultimo comunicato.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,420
prezzo medio gasolio

corsi di formazione