BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

La Stella... elettrizzata

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > TRASPORTI MARITTIMI: UE , STOP A BUROCRAZIA

Monitor UE

TRASPORTI MARITTIMI: UE , STOP A BUROCRAZIA

Scritto da

Luca Barassi

il 22 gennaio 2009

BRUXELLES – Stop alle barriere e agli intralci burocratici: Bruxelles vuol dare un rinnovato impulso al trasporto marittimo, a partire da un minore peso dei carichi amministrativi che potrebbe condurre, secondo una prima stima, a risparmi per il settore pari a 2,4 miliardi di euro. Il pacchetto di proposte, varato oggi dalla Commissione europea su proposta del vicepresidente con delega ai Trasporti Antonio Tajani, si rivolge ad un settore come quello della navigazione in cui l’Unione europea e’ leader mondiale con piu’ di novemila navi mercantili per un totale di circa 240 milioni di tonnellate di portata lorda, quasi un quarto di quello mondiale. L’industria europea controlla inoltre altre quattromila imbarcazioni battenti bandiere straniere.

Si stima che il solo trasporto dei container triplichera’ da qui al 2020, mentre le navi traghetto e quelle da crociera gia’ servono ogni anno 350 milioni di passeggeri e assicurano collegamenti anche con le regioni piu’ isolate.

’’La nostra idea e’ di applicare al trasporto marittimo le stesse regole di quello terrestre’’, ha spiegato Tajani nel corso di una conferenza stampa. L’esecutivo Ue ha approvato tre testi, relativi alla strategia e agli obiettivi per il trasporto marittimo da qui al 2018 e per ridurre la burocrazia. Oggi un’imbarcazione che si sposta da due porti europei, ha rilevato il commissario, e’ sottoposta a controlli doganali e amministrativi come per spostamenti internazionali.

La Commissione europea, ha aggiunto Tajani, punta a raggiungere una vera intermodalita’ nel trasporto, con lo sviluppo delle autostrade del mare e per ridurre l’inquinamento. Tra l’altro, entro la fine del 2009 anche per il settore marittimo sara’ affrontato il problema della riduzione dei gas ad effetto serra.

Il rinnovamento del trasporto marittimo, secondo Tajani, passa infine anche per una maggiore attenzione all’occupazione nel settore con un aumento delle professionalita’ e in modo da rendere l’attivita’ piu’ attrattiva per i giovani europei.


Da ANSA


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Il viaggio continua dal 21 al 24 feb 2019

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo