web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Stazione di rifornimento a GNL, nuova apertura in provincia di Torino

Infrastrutture

Stazione di rifornimento a GNL, nuova apertura in provincia di Torino

Scritto da

Federica Lugaresi

il 23 Novembre 2018

Con un convegno organizzato da Rete SpA in collaborazione con IVECO ORECCHIA, ha aperto a Beinasco la 30esima stazione di rifornimento per veicoli alimentati a LNG, a marchio BLU, cui seguirà entro fineanno un nuovo punto di distribuzione a San Maurizio Canavese (TO)

E’stata inaugurata questa mattina a Beinasco (Torino) una nuova stazione di rifornimento di Gas Naturale Liquefatto (LNG), la 30esima sul territorio italiano, nonché la prima nella provincia torinese.

Un evento importante, che vede la contestuale nascita del marchio “BLU” appartenente a Rete S.p.A., società storica nel panorama petrolifero piemontese e italiano.

Presenti all’evento, oltre alla proprietà dell’impianto, Rete SpA, rappresentata dall’Amministratore delegato Teseo Bastia, il Sindaco di Beinasco, Maurizio Piazza, che ha effettuato il taglio del nastro, il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, Miahi Daderlat, Direttore Generale IVECO Mercato Italia e Paolo Orecchia, Amministratore delegato di IVECO ORECCHIA, il concessionario di riferimento di zona.

La stazione sorge in una posizione strategica, nelle immediate vicinanze dell’interporto Sito, che costituisce una delle migliori location del polo logistico del Nord Ovest e una “porta” privilegiata delle Alpi per le merci destinate al quadrante Nord occidentale europeo, essendo posto sulla nuova direttrice ferroviaria sud europea, conosciuta col nome di Corridoio V.

L’impianto, voluto e realizzato dalla Rete SpA, erogherà gas naturale sia liquefatto (LNG) sia compresso (CNG) per automezzi pesanti e vetture, a marchio BLU, brand ideato appositamente dall’azienda per rappresentare la sua offerta di prodotti sostenibili ed ecologici, che identificherà anche l’impianto di San Maurizio Canavese, in apertura entro fine dell’anno.


Protagonista del primo rifornimento dimostrativo di carburante, uno Stralis NP 460, il veicolo ideale per un trasporto realmente sostenibile, sia sotto il profilo ambientale sia sotto quello economico, appena premiato con il riconoscimento “Sustainable Truck of The Year 2019”, grazie non solo alla sua tecnologia, che garantisce potenza pura ed elevate performance ambientali, ma anche ai migliori servizi IVECO dedicati all’efficienza dei consumi su strada di cui dispone, che permettono di ridurre il Costo Totale di Esercizio (TCO) fino al 9% rispetto alle corrispondenti versioni diesel e il consumo di carburante fino al 15%.

Queste le motivazioni che hanno spinto, fra le altre, tre importanti aziende del territorio a scegliere IVECO. Al termine della manifestazione, infatti, Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha effettuato la consegna di alcuni esemplari di Stralis NP 400 e 460 cv: AF Zust Ambrosetti, azienda della provincia lodigiana di Massalengo, ha ritirato il primo di una commessa di 27 veicoli siglata quest’anno.


Condividi questo articolo

L’edizione limitata per i 50 anni del V8 Scania

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto