BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > Settimana europea della mobilità sostenibile

Monitor UE

Settimana europea della mobilità sostenibile

Scritto da

Luca Barassi

il 10 settembre 2010

A pochi giorni dal via più di 1000 le adesioni alla Settimana Europea della Mobilità. Appena 17 le città italiane. Il consueto appuntamento dedicato alla mobilità sostenibile sottolinea quest'anno l'impatto degli attuali comportamenti di trasporto urbano sulla salute dei cittadini e delle città. Nei prossimi giorni il programma delle iniziative

“Travel Smarter, Live Better”, ovvero “Viaggia in modo più intelligente, vivi meglio” è il tema scelto per l'edizione 2010 della Settimana Europea della Mobilità. La settimana, che nel 2009 vide la partecipazione record di 2179 amministrazioni locali in tutta Europa, è in programma quest'anno dal 16 al 22 settembre e coinvolgerà, oltre ai 39 Paesi dell'Unione Europea, anche Brasile, Venezuela, Colombia, Canada, Giappone, Sud Corea e Taiwan.
A 10 giorni dall'inizio della nona edizione della manifestazione il numero di adesioni europee supera il migliaio (1044 in questo momento) mentre per quanto riguarda l'Italia sono appena 17 le città che hanno comunicato la propria adesione. Una partecipazione decisamente modesta, quella italiana, in linea però con quella registrata nel 2009 quando le città furono 22.

Hanno finora comunicato la propria partecipazione le città di Alghero, Bergamo, Bologna, Brescia, Brunico (BZ), Cernobbio (CO), Corbetta (MI), Cremona, Milano, Modena, Nocera Inferiore (SA), Padova, Pompiano (BR), Provincia di Roma, Reggio Emilia, Sant'Arpino (CE), Vicenza. Altre -come Torino- pur avendo in programma delle iniziative non hanno ancora comunicato agli uffici della Commissione Europea la propria partecipazione.
L'obiettivo della nona edizione della EMW è sintetizzato nelle parole del Commissario per l'Ambiente Janez Potocnik: “Il tema scelto quest'anno vuole essere una sveglia per le autorità locali perchè considerino maggiormente l'impatto delle politiche dei trasporti sull'ambiente urbano e la qualità della vita, e affinchè aiutino le persone ad adottare scelte più intelligenti e salutari per gli spostamenti”.

Da Eco dalle città

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,366
prezzo medio gasolio

corsi di formazione