web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Quale futuro per i trasporti?

Autotrasporto

Quale futuro per i trasporti?

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 9 Aprile 2020

Un tavolo tecnico convocato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli con le associazioni di trasporto e logistica, quali Confetra, Confartigianato Trasporti, Aicai, Confindustria, Cna Fita, Confcooperative, Legacoop, Assarmatori, Assocostieri, butta le basi per stabilire gli interventi a supporto del settore dei trasporti e della logistica.

Tra gli argomenti trattati, le misure che saranno adottate nel prossimo decreto economico in arrivo subito dopo Pasqua e che si proporrà di trovare le misure di sostegno nei confronti di questi settori che sono rimasti operativi per garantire l’approviggionamento di merci e beni essenziali per il Paese, nonostante siano stati comunque penalizzati dall’emergenza sanitaria da Covid19.


“Quel provvedimento – ha garantito la ministra De Micheli – conterrà le norme per le ulteriori risposte economiche per la ripresa del settore, che in queste settimane di emergenza non ha mai smesso di operare, svolgendo un compito strategico per l’Italia, l’approvvigionamento delle merci, in primo luogo sanitarie e alimentari”. 


Il direttore generale di Confetra Ivano Russo ha ribadito le priorità per il settore del trasporto. “E’ essenziale rinnovare la proroga dei diritti differiti doganali, riaprire i magazzini merci delle imprese produttrici, tutelare il servizio di consegna dei corrieri, alleggerire gli oneri per i terminalisti portuali, rafforzare il cargo ferroviario, sbloccare i troppi nodi amministrativi che ancora gravano sull’autotrasporto. Siamo fiduciosi che coi prossimi provvedimenti tali nodi siano sciolti”.


Per Confartigianato Trasporti “è fondamentale attuare misure efficaci che permettano alle imprese di gestire l’emergenza”. “Apprezziamo l’approccio pragmatico impresso dalla ministra De Micheli – sottolinea il presidente Amedeo Genedani – che ha annunciato che i principali provvedimenti per la categoria saranno contenuti nel prossimo Decreto, in particolare i ristori a chi subito crolli fatturato, certezza dei termini di pagamento e la fornitura di dispositivi di protezione di difficile reperimento”.


Alessandro Lega, presidente di Aicai, l’associazione dei corrieri aerei, ringrazia il Mit per il supporto al settore: “I corrieri espresso stanno contribuendo all’approvvigionamento di beni essenziali per il sistema sanitario e per il Paese ma con volumi bassi e costi significativi, è quanto mai importante quindi l’azione di contenimento degli oneri operativi per creare le premesse di un ritorno alla normalità”.


Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto