web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Private eCall: le nuove tecnologie a supporto del soccorso stradale urgente

Ultim'ora

Private eCall: le nuove tecnologie a supporto del soccorso stradale urgente

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 26 Marzo 2020

Partita a maggio 2017 il sistema ‘private eCall’ sperimenta le nuove tecnologie di allerta per garantire un soccorso sanitario urgente agli automobilisti, in caso di sinistro.

L’intesa, siglata da AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) e TSP Association, organizzazione aderente a Confindustria Digitale, di cui Viasat Group è tra i fondatori, regola l’accesso ai servizi di chiamata di emergenza erogati dalla Centrale Unica di Risposta NUE 112 da parte dei “Third Party Service Providers” (TPSP) ed è il frutto dell’ottimo lavoro svolto dagli associati di TSP Association, unico soggetto a livello europeo ad aver ottenuto tale riconoscimento.

Un’iniziativa che anticipa addirittura l’entrata in servizio dell’eCall europeo, sistema diventato obbligatorio, come noto, su tutti i nuovi modelli di auto omologati a partire dal 1° aprile 2018, ma sul mercato solo nei prossimi anni.

“Siamo stati dei precursori dell’eCall europeo, come del resto è nel nostro DNA tecnologico. Non a caso, da molti anni, offriamo ai nostri clienti il servizio di chiamata di emergenza automatica in caso di incidente per garantire il massimo della sicurezza” commenta Valerio Gridelli, amministratore delegato della BU Smart Connect Viasat.

Si tratta di un servizio che Viasat offre da diversi anni ai propri clienti con le black box assicurative o gli antifurti satellitari. Dal punto di vista pratico, in caso di incidente, il dispositivo invia un allarme automatico alla Centrale Operativa Viasat H24 che è in grado, grazie alla presenza del GPS, accelerometro e modulo di comunicazione GSM/GPRS, di raccogliere tutte le informazioni necessarie e verificare l’effettiva necessità di un intervento di soccorso. Ogni giorno sulle strade italiane si registrano oltre 455 incidenti con lesioni e l’immediatezza di intervento spesso può contribuire a salvare la vita delle persone.

“Laddove la rapidità dell’arrivo dei soccorsi può contribuire a ridurre i rischi e salvare delle vite umanecommenta Sergio Tusa, Presidente di TSP Associationil sistema ‘private eCall’, che coniuga l’IoT con tecnologie elettroniche dotate di GPS, ha un impatto sociale di enorme rilevanza e pone l’Italia all’avanguardia nel mondo nei servizi disponibili, grazie all’utilizzo delle tecnologie di telematica applicate ai veicoli.”

“Tale sistema – conclude Valerio Gridelli – non è solo fondamentale per salvaguardare gli automobilisti in caso di incidente ma consente di avere una gestione intelligente delle priorità delle chiamate di emergenza. Basti pensare che Viasat gestisce, solo in Italia, un parco veicoli di oltre 700 mila veicoli, potenzialmente interessati dal sistema eCall che possono generare migliaia di segnalazioni. Indirizzarle opportunamente, validando solo quelle che richiedano effettivamente un soccorso, significa ridurre in maniera considerevole l’impatto operativo su AREU per l’avvio delle procedure di soccorso. In questo modo si contribuisce a rendere sempre più tempestivi gli interventi”.

Condividi questo articolo

Citroën Gamma PRO: sa fare tutto, proprio come te

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto