web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Premio “Public Transport Innovation” per il filobus di nuova generazione IVECO

Autotrasporto

Premio “Public Transport Innovation” per il filobus di nuova generazione IVECO

Scritto da

A. Trapani

il 22 Giugno 2018

La fiera “Transports Publics 2018” raduna i più importanti attori europei del settore della mobilità sostenibile e funge da vetrina delle ultime innovazioni in fatto di mezzi, tecniche e modalità di gestione per il trasporto pubblico. I premi Public Transport Innovation, organizzati con il patrocinio del Ministero della Transizione Inclusiva ed Ecologica francese, intendono premiare le imprese europee maggiormente impegnate nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi dedicati al trasporto pubblico.

IVECO BUS si è aggiudicato il primo premio nella categoria “Move Green!”, grazie alla pionieristica gamma di autobus elettrici Urbanway e Crealis, in grado di combinare linee di alimentazione aeree bifilari con l’approvvigionamento energetico a batteria.



Sylvain Blaise, Vice President di IVECO e responsabile di IVECO BUS, ha così commentato: «Questo riconoscimento rappresenta un’importante spinta per la nostra nuova generazione di filobus, che completa la nostra offerta di veicoli a trazione alternativa. Il premio sottolinea l’eccellenza raggiunta dalla nostra gamma di veicoli elettrici e a gas naturale: le molte opzioni proposte ci consentono di soddisfare le esigenze di comuni e operatori di settore, indipendentemente dai requisiti e dalla forma di approvvigionamento energetico preferita».


La tecnologia dei filobus IVECO BUS è più all’avanguardia ed efficiente che mai e consente di fornire mobilità a emissioni zero negli ambienti urbani. Questa tipologia di veicoli, ideale nelle città dalla topografia complessa, garantisce prestazioni eccellenti in collina, salvaguardando al contempo la vita utile della batteria e il comfort della climatizzazione interna. L’intervallo di funzionamento viene massimizzato, dal momento che le batterie dei veicoli si ricaricano automaticamente quando si trovano su strade con linee elettriche aeree, utilizzando le cosiddette “ricariche di opportunità”, che eliminano i tempi morti. I filobus sono inoltre in grado di muoversi a batteria per il 25%-40% del percorso, il che ne garantisce il funzionamento anche in sezioni sprovviste di linee elettriche sospese.


Oltre 800 filobus progettati e prodotti da IVECO BUS sono già all’opera sulle strade europee. La nuova generazione di veicoli rappresenta solo uno dei traguardi raggiunti dall’azienda nel corso dei decenni: in Francia, ad esempio, i comuni di Lione, Saint-Etienne, Limoges e Nancy utilizzano i filobus IVECO BUS, così come le città di Bologna in Italia, Brno, Plzen e Zlin in Repubblica Ceca e Bucarest, Cluj e Timisoara in Romania.


IVECO BUS, il cui quartier generale è ubicato a Lione, progetta le sue linee Urbanway e Crealis presso il proprio centro di ricerca e sviluppo di Venissieux, mentre la produzione è ubicata nello stabilimento di Annonay, nel dipartimento dell’Ardèche. La fabbrica, in funzione da oltre un secolo, dà lavoro a circa 1.400 dipendenti. I mezzi ad alimentazione alternativa costituiscono oggi oltre la metà della produzione totale dello stabilimento. ​



 


Condividi questo articolo

L’edizione limitata per i 50 anni del V8 Scania

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto