BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

Scania Leader nel Trasporto Sostenibile

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > Kallas: “Istituire spazio di trasporto unico UE”

Monitor UE

Kallas: “Istituire spazio di trasporto unico UE”

Scritto da

Luca Barassi

il 29 novembre 2010

«L'evidenza empirica – ha spiegato il commissario europeo – dimostra l'impatto positivo degli investimenti nelle infrastrutture sulla crescita economica e sulla creazione di posti di lavoro: un miliardo di euro genera all'incirca da 30.000 a 40.000 posti di lavoro all'anno. Gli investimenti nelle infrastrutture di trasporto sono essenziali per garantire l'accesso ai mercati e contribuire così alla riduzione delle disparità economiche all'interno dell'UE».


 «In Europa – ha evidenziato Kallas – sussiste ancora un forte squilibrio di infrastrutture di trasporto tra i vecchi e nuovi Stati membri, tra oriente e occidente. La densità sia della rete stradale che ferroviaria in Polonia, come nella maggior parte dei nuovi Stati membri, è al di sotto della media UE. La Polonia è l'unico tra i sei più grandi Stati membri dell'UE in termini di popolazione che non ha alcuna ferrovia ad alta velocità. C'è anche un forte bisogno di ammodernamento e, inoltre, le reti delle regioni orientali e occidentali sono spesso collegate molto male o non lo sono affatto». Kallas ha detto che l'obiettivo della Commissione è pertanto quello di affrontare questo divario e di istituire un vero spazio di trasporto unico nell'Unione Europea.


Kallas ha ricordato che la Commissione «ha già avviato la revisione della politica TEN-T. In maggio – ha precisato – abbiamo chiesto agli Stati membri, al Parlamento e a tutti gli stakeholders se avrebbero sostenuto la nostra visione di una rete Trans-European Transport Network dual-layer, con la creazione di un “core network” multimodale formato dai nodi e dai collegamenti verso l'interno e l'esterno dell'UE strategicamente più importanti. Questa rete di base sarà integrata da una rete più ampia e completa già esistente che rifletterà la pianificazione dei trasporti su base nazionale. Presto prepareremo una proposta per il core network, che non comprenderà soltanto i nodi principali per passeggeri e merci, ma sarà anche una rete intelligente e orientata al futuro». «Nella primavera del 2011 – ha proseguito – proporremo una nuova serie di linee guida per le TEN-T che daranno una forma giuridica a questa visione. Queste linee guida, come pacchetto di misure politiche, riguarderanno sia la pianificazione della rete che le misure di implementazione, ivi compresi i finanziamenti»…


Da Informare


 


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Il viaggio continua dal 21 al 24 feb 2019

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo